Anno 7°

lunedì, 17 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

La dittatura del Pud in consiglio comunale: Bindocci buttato fuori per una parolaccia

giovedì, 27 dicembre 2018, 23:34

Spiacevole episodio durante l'ultima seduta del consiglio comunale. Durante la discussione della proposta di delibera per l'approvazione del piano finanziario per l'anno 2019 del Servizio di Gestione dei rifiuti urbani, il presidente del consiglio comunale Francesco Battistini ha fatto allontanare dall'aula il consigliere Massimiliano Bindocci (M5S) per aver pronunciato una parolaccia. "Parlo di cosa c...o mi pare" aveva detto il consigliere.

"Oggi ho preso la mia prima espulsione dal consiglio comunale in perfetto stile antidemocratico - ha commentato la vicenda con una nota il consigliere pentastellato -. Si parlava della gestione assurda della società dei rifiuti (tra l'altro servizio caro, personale in stato di agitazione e spese folli tra sede e nuovi bidoni urbani). E poi si sarebbe parlato di spese di rappresentanza (dove qualcuno vuole poter offrire pranzo e cena a spese di tutti con regole generiche e poco chiare)... Espulso perché provocato dai mormorii della maggioranza,  ho detto la parola più diffusa in Italia nell'italiano parlato. Dittatura e censura del piccolo potere locale che vuole zittire chi vuole dire qualche verità!!!"

 

Video La dittatura del Pud in consiglio comunale: Bindocci buttato fuori per una parolaccia


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


domenica, 16 giugno 2019, 20:37

"Mura, mattoni mancanti? Cosa di anni fa"

Ha suscitato indignazione sui social media la notizia che sarebbero "scomparsi" alcuni mattoni da un muretto sulle Mura di Lucca, nei pressi del baluardo San Paolino. Il fatto era stato reso noto su Facebook dall'assessore all'urbanistica Serena Mammini, ma da un primo riscontro sembra non si tratti una cosa recente


sabato, 15 giugno 2019, 15:45

Lucca Crea, anche il presidente Pardini, nel suo piccolo, si incazza

Lucca Crea respinge al mittente le accuse. Il presidente Mario Pardini: "Bando per collaborazioni a tempo con competenze specifiche necessarie alla manifestazione"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 15 giugno 2019, 00:04

Fratelli d'Italia: "Oltre al divieto dei risciò, l'amministrazione gestisca anche il traffico di auto nel centro storico"

Commenta così Fratelli d'Italia di Lucca il divieto di transito dei risciò (cioè i velocipedi a tre o quattro ruote) sulla passeggiata delle mura e in tutto il centro storico per 60 giorni, ovvero fino al 10 agosto


sabato, 15 giugno 2019, 00:00

Tambellini: “Per sedersi a un tavolo occorre partire tutti dalle stesse condizioni”

Il sindaco di Lucca risponde alla proposta avanzata dal collega di Capannori e presidente della Provincia Luca Menesini a proposito del dibattito sulla nuova viabilità


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 giugno 2019, 17:42

Partiti e civiche di centrodestra: "Lucca Crea, dubbi su trasparenza per sette nuovi incarichi"

I gruppi consiliari di centrodestra vanno all'attacco del bando pubblicato dalla società partecipata al 100 per cento dal Comune, avente appunto per oggetto un avviso pubblico per conferire fino ad un massimo di sette incarichi di collaborazione coordinata e continuativa da attivare per le esigenze della società


giovedì, 13 giugno 2019, 18:30

Il sindaco Tambellini ha ricevuto in comune il capo dell'ufficio economico dell'ambasciatore del Senegal in Italia Amadou Lamine Cissé

Questa mattina (13 giugno) il sindaco Alessandro Tambellini ha incontrato a palazzo Orsetti il capo dell'ufficio economico dell'ambasciatore del Senegal in Italia, Amadou Lamine Cissé, accompagnato da Enrico Cecchetti (Euro-African Partnership e Anci Toscana) e da Valeria Giusti del Polo Tecnologico Lucchese