Anno 7°

lunedì, 18 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

L'amministrazione risponde a Fratelli d'Italia: "La somma di 600 mila euro non è solo per la sistemazione di piazza Napoleone"

giovedì, 27 dicembre 2018, 16:26

Sui lavori in piazza Napoleone l'amministrazione comunale, rispondendo ad una nota di Fratelli d'Italia, puntualizza che "la somma di 600 mila euro non è stata spesa per la sistemazione di questa sola piazza, ma anche per la riqualificazione totale di piazza del Collegio e piazza Bernardini: interventi importanti per la città nel suo complesso, che sono stati realizzati senza alcun prelievo dal bilancio comunale, bensì attraverso un finanziamento regionale su uno specifico progetto redatto dal Comune.

Nello specifico di piazza Napoleone - si legge nella nota del comune - , i lavori al selciato hanno rispettato la durata contrattuale prevista, nonostante i ritrovamenti archeologici e i necessari rilievi. Per quanto riguarda invece le criticità riscontrate sulla stabilità di alcune pietre, l’ufficio dei lavori pubblici le ha rilevate e immediatamente segnalate alla ditta con una nota del 19 ottobre di quest'anno. La ditta, in base alle indicazioni dell’ufficio, ha proceduto a fare una serie di indagini e prove meccaniche sulla pavimentazione.

Queste indagini sono tuttora in corso e, una volta che saranno terminate le manifestazioni presenti in piazza Napoleone per le festività natalizie, saranno effettuati tutti gli interventi necessari. Proprio per questo, dal momento che sono in corso i controlli, gli uffici non hanno ancora redatto nessun certificato di regolare esecuzione, in sostituzione del collaudo amministrativo".

Infine, in merito alle migliorie proposte nella gara d'appalto, l'amministrazione comunale precisa che "sono state effettivamente eseguite e che consistevano principalmente nell'aumento dello spessore della soletta in calcestruzzo da 10 a 15 centimetri (con incremento anche dell’armatura) e nell'aumento dello spessore delle bitumature di sottofondo e dell’asfalto natura delle piazze".

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


lunedì, 18 febbraio 2019, 15:40

Barsanti accusa "Il Tirreno" di censura

E' in corso in questi giorni una polemica tra CasaPound Lucca di Fabio Barsanti e il quotidiano livornese Il Tirreno: ci limitiamo a pubblicare per dovere di cronaca


lunedì, 18 febbraio 2019, 15:33

Un libro su CasaPound a Verciano

Giovedì 21 febbraio alle 21, alla Casa del Popolo di Lucca, in via dei Paoli 22, a Verciano, si svolgerà la presentazione del libro Casa Pound Italia, fascisti del terzo millennio. Un viaggio nella galassia nera d'Italia, tra violenza squadrista e interessi economici, illustrato dall'autore, Elia Rosati


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 16 febbraio 2019, 11:51

CasaPound: "Raccolta alimentare ha raggiunto 50 famiglie. Abbiamo bisogno dell'aiuto dei lucchesi"

CasaPound Italia ricorda a tutti gli interessati che la Raccolta Alimentare a sostegno delle famiglie italiane in difficoltà economica prosegue come ogni mese


venerdì, 15 febbraio 2019, 16:06

Crisi musei lucchesi, Marchetti (FI): "7mila visitatori persi in 10 anni. L’ex sottosegretario al Mibact Marcucci cosa ha fatto quando poteva?"

Il Capogruppo regionale di Forza Italia aveva presentato una mozione nel giugno 2018 per interessare del caso la Regione: "La ripresento", annuncia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:43

SìAmolucca e Lucca in Movimento: "Bus, il comune alzi la voce con Ctt Nord, più investimenti su Lucca"

"Sul trasporto pubblico, a Lucca, siamo all'anno zero: la nostra città conta quanto il due di briscola all'interno del consiglio di amministrazione di Ctt Nord, e a questo si aggiunge il disinteresse totale del Comune per un'organizzazione dei trasporti che sia decente".


giovedì, 14 febbraio 2019, 13:10

Ancora acque agitate alla Lucca Holding Servizi

Il 13 febbraio i dipendenti di Lucca Holding Servizi si sono riuniti in assemblea per discutere sugli interrogativi suscitati dal nuovo assetto aziendale, ormai conclusosi il 1 gennaio con l'incorporazione del Settore Energia proveniente da Gesam Spa. A darne notizia è il funzionario della Fisascat Cisl Simone Pialli