Anno 7°

domenica, 18 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Lucca e il piano ospedaliero anti-code, Marchetti (FI): "Ben venga l’iniziativa, ma l’influenza non è un’emergenza"

lunedì, 10 dicembre 2018, 14:01

"Piano anti-code al pronto soccorso dell’ospedale di Lucca in tempi d’influenza? Bene, lodevole, ma l’influenza non può essere considerata un’emergenza: arriva ogni anno. Semmai, se vi sono letti e personale in più da poter attivare, lo si faccia in regime ordinario. Più letti e più personale al San Luca è quel che tutti i lucchesi, e noi con loro, chiediamo da sempre": apprezza l’intenzione ma è critico sul regime emergenziale legato al picco di influenza in arrivo, il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti, appreso del piano anti-code in pronto soccorso che la Asl sta mettendo a punto per fronteggiare il picco di accessi che come ogni anno si verificherà anche nel pronto soccorso dell’ospedale San Luca di Lucca con l’arrivo dell’ondata influenzale.

"Qui si gioca con le parole e con la comunicazione – bacchetta Marchetti – perché l’influenza non mi pare sia un’emergenza. Ricorre ogni anno e ogni ospedale dovrebbe essere perfettamente attrezzato a gestirne i relativi flussi, soprattutto perché dovrebbe poter contare su una rete di assistenza territoriale che faccia da sponda agli accessi in pronto soccorso. Ecco, allora non giochiamo con la comunicazione: diciamo che manca la sanità di territorio e le persone non trovano altra risposta che quella del pronto soccorso, a cui si rivolgono in mancanza di servizi adeguati sul territorio anche in assenza di complicanze. Ma che l’influenza rivesta carattere emergenziale questo no, non ci sto".

"Altrimenti è come quando nei giorni scorsi le scorte di vaccini antinfluenzali sono terminate – sottolinea il Capogruppo regionale di Forza Italia – e la Regione ha tentato di far passare l’aver mal valutato l’acquisto delle dosi come un successo della campagna vaccinale. Questa è manipolazione della realtà: si è tentato di risparmiare e si è acquistato con braccino corto. Del resto, come ho scoperto con sconcerto leggendo la delibera  1281 del 19 novembre scorso sui bilanci consolidati 2016, ebbene sì siamo ancora al 2016, le casse del sistema sanitario regionale mancano di quasi 300 milioni tra perdite di esercizio pari a 195.068.956,27 euro lamentate dalle aziende del sistema sanitario regionale a fine 2017 per annualità pregresse, passivo di 82 milioni e 715.092,04 euro che grava sui bilanci 2016 ed è stato ripianato solo in parte, uscite impreviste per Ires non pagata con le cartelle esattoriali arrivate da parte dell’Agenzia delle entrate nei mesi scorsi. La verità è che si è tentato di fare ‘a miccino’ senza tener conto del fisiologico aumento di richiesta dovuto all’invecchiamento della popolazione e a una maggior consapevolezza diffusa anche grazie alle campagne vaccinali, certo, ma se si incentiva la domanda poi bisogna saper allineare l’offerta".

                    

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


sabato, 17 agosto 2019, 18:24

“Lucca nel degrado: erba incolta nel cuore della città”

Lo dichiara il consigliere Marco Martinelli che su sollecitazione di diversi cittadini e titolari di attività ha svolto un sopralluogo anche in centro storico dopo aver denunciato nelle settimane passate il degrado presente nei quartieri periferici


venerdì, 16 agosto 2019, 11:46

Gender, un'ideologia totalitaria. Così ha generato l'eterofobia

Il gender e la finestra di Overton. Parla la giurista e studiosa Elisabetta Frezza. VIDEO. Si fanno sempre più numerose le segnalazioni di genitori allarmati e preoccupati per la diffusione delle teorie gender a scuola, nel doposcuola, nelle comunità di vacanze


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 15 agosto 2019, 17:25

1, 10, 100, 1000 Matteo Salvini

Riaprono i porti: la Sinistra e i Pentastellati non rinunciano all'invasione e alla distruzione di ogni di identità nazionale. Ecco perché, in ogni caso, Salvini forever contro i nemici dell'Italia


giovedì, 15 agosto 2019, 12:24

"Bendiamoci anche noi con un fazzoletto, ma macchiato di rosso, che ricorda il sangue del vice-brigadiere Mario Cerciello Rega"

Lo diciamo delicatamente e lo gridiamo energicamente, noi tutti, così come Franco Maccari (Vice-Presidente dell’FSP – Federazione sindacale di polizia), Giovanni Monorchio (Vice-Presidente della D.C. Internazionale), così come tanti amici di buona volontà, che oggi decidono di bendare gli occhi, come Finnegan Lee Elder, ma con un fazzoletto macchiato di...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 14 agosto 2019, 22:42

Salvini, kopfuber gehangt

D'accordo, non l'avrà pubblicata Der Spiegel, ma l'autore di queste vignette, slovacco e abitante in Austria, qualche legame con la lingua, la storia e la pubblicistica teutonica ce l'ha eccome


martedì, 13 agosto 2019, 20:51

Carabinieri e polizia, soli, derisi, vilipesi, picchiati, puniti, abbandonati e, talvolta, uccisi

Lo ha massacrato con 11 coltellate un giovane americano che cercava cocaina e il principale problema è stato trasferire il militare che aveva bendato l'assassino