Anno 7°

sabato, 24 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Lucchese, il sindaco fa la voce grossa con la nuova proprietà

sabato, 29 dicembre 2018, 14:53

Tambellini "Chiarezza dalla nuova proprietà della Lucchese: in assenza di ripianamento dei debiti con il Comune revoca per la concessione dello Stadio". Lo dichiara il sindaco Alessandro Tambellini che, poi, così prosegue: 

In queste ore convulse, successive alla presentazione dei nuovi proprietari della Lucchese Libertas 1905, i quali da quello che abbiamo ascoltato non sembrano avere progetti di qualche interesse, sembra ormai chiaro a tutti che la squadra si trova su un binario morto. 

Non siamo a conoscenza dei motivi che hanno determinato la situazione attuale né sappiamo perché non si riesca a costruire un progetto serio per il calcio professionistico lucchese, magari con l'apporto di realtà interessanti che già operano sul nostro territorio. 

Nei mesi passati più volte sono state date per acquisite soluzioni che hanno avuto modalità ed esiti imbarazzanti sulle prospettive future della squadra. Ieri senza alcuna informazione preventiva siamo venuti a conoscenza come i giocatori, i giornalisti e i tifosi, che esiste una nuova compagine proprietaria, che avrebbe rilevato già da giorni la Lucchese calcio. 

L'esordio, ascoltando la conferenza stampa, come ho detto non ci è parso dei migliori né incoraggiante per un simbolo dalla storia prestigiosa. La mia amministrazione è consapevole che la Lucchese rappresenta un patrimonio dell'intera città: non saremo in nessun modo accondiscendenti con chi risulterà privo delle necessarie garanzie per costruire un reale progetto di rilancio della squadra. 

Ricordo, ad esempio, significative situazioni debitorie fra la società e il Comune di Lucca, le quali in assenza di ripianamento potranno portare alla revoca stessa della concessione dello Stadio. Ribadisco che la mia amministrazione non è disponibile in alcun modo a procedere in situazioni che non siano della massima chiarezza e affidabilità. 

Mi rendo disponibile ad un incontro con i giocatori che reclamano certezza per il futuro. Quello che dico deve servire a tenere lontano dalla Lucchese alleanze imprenditoriali che non esplicitino in modo netto e chiaro il loro progetto e che non diano evidenti segni di alta affidabilità.


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


venerdì, 23 agosto 2019, 15:33

Qualità della vita, Dinelli (Pd): "Sterile polemica"

Il consigliere comunale Leonardo Dinelli (Pd) interviene in merito alla classifica Qualità della vita' de Il Sole 24 ore che vedrebbe Lucca alla 15^ posizione in Italia per qualità dell'offerta del tempo libero


venerdì, 23 agosto 2019, 13:10

Bindocci non ci sta: "Anche se Pd e M5S si alleassero, Tambe resta il male ed io la cura"

Massimiliano Bindocci esce allo scoperto e di fronte a un inciucio tra Pd e M5S annuncia che continuerà a combattere questa amministrazione


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 22 agosto 2019, 14:12

Massimiliano Bindocci, essere o non essere... nella merda: questo è il problema

Mentre a Roma il presidente della Repubblica non Italiana sta per assegnare l'incarico all'inciucio Pd-5Stelle, a Lucca qualcuno se la sta facendo sotto


giovedì, 22 agosto 2019, 09:45

M5S: "Basta polemiche, si completi l'asse suburbano"

Il M5S di Lucca espone la sua proposta in merito all'asse suburbano e chiede che, al posto di sterili polemiche, ci si attivi per realizzarlo al più presto in modo da evitare così opere più pesanti, rilanciare diverse attività commerciali della zona, liberando la circonvallazione dal traffico


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 20 agosto 2019, 16:09

SiAmoLucca e Lucca in Movimento: "Turismo, si torni a investire in promozione e ad essere presenti nelle principali fiere internazionali"

A commentare la situazione sono i gruppi consiliari di SìAmoLucca e Lucca in Movimento


martedì, 20 agosto 2019, 15:13

Quirinale, il deserto dei... barbari

Mentre Conte sale verso il Quirinale a trovare Mattarella (sic) Matteo Salvini non ci sta e risponde a critiche e accuse. Inciucio Pd-5Stelle, italiani presi per il culo