Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

A Roma il sindaco Tambellini insieme ai colleghi per modificare il decreto sicurezza

giovedì, 10 gennaio 2019, 17:48

Questa mattina il sindaco Alessandro Tambellini, insieme all'assessora alle politiche sociali Lucia Del Chiaro, ha preso parte a Roma all'incontro del direttivo di Anci nazionale sul decreto sicurezza. L'appuntamento, che era allargato ai primi cittadini provenienti dai capoluoghi di provincia e regione italiani, è servito per discutere dei problemi che il decreto sicurezza emanato dal Governo pone nella gestione delle persone migranti da parte delle amministrazioni. Al termine dell'incontro, che è andato avanti per circa tre ore, il sindaco Tambellini ha ribadito la necessità di modificare il decreto sicurezza.

“L’associazione nazionale dei comuni italiani ha espresso una linea unitaria - dichiara Tambellini-. Nonostante le diverse sensibilità, tutti noi sindaci abbiamo rappresentato la necessità che da parte del Governo vengano introdotte delle modifiche alla legge per consentire ai Comuni di superare una serie di incertezze che riguardano l'applicabilità della legge ordinaria sull'anagrafe e ciò che invece imporrebbe il decreto sicurezza. Abbiamo ribadito unitariamente - prosegue il sindaco - la necessità di introdurre correttivi che consentano alle persone migranti di continuare ad avere garantita l'erogazione di tutta una serie di servizi fondamentali, come l'accesso alle cure, nel momento in cui lasciano i centri di accoglienza. Tutti abbiamo convenuto infine sul fatto che lasciare queste persone abbandonate a loro stesse provocherebbe situazioni incontrollate e dunque di maggiore potenziale pericolo per i territori”.

Adesso Anci, forte dell'assenso unitario venuto dai sindaci nell'incontro di questa mattina, è pronta a presentare le proprie richieste al presidente del consiglio Giuseppe Conte lunedì prossimo (14 gennaio): mantenere l'accesso agli Sprar per le persone vulnerabili, in particolare per le famiglie con minori; chiarire come avviene la presa in carico da parte del servizio sanitario, in modo che non si creino disparità di trattamento da regione a regione; fare in modo che le Prefetture comunichino ai sindaci le presenze di persone migranti nei centri di accoglienza, così che i primi cittadini abbiano un quadro reale delle presenze sui rispettivi territori.

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


sabato, 23 marzo 2019, 09:12

Nicolini: “118, servizio basiliare per l’emergenza urgenza territoriale"

100 mila interventi l’anno e migliaia di chiamate nel comprensorio Alta Toscana. Questo il sintetico bilancio fatto dal dottor Andrea Nicolini, direttore della centrale operativa 118 Alta Toscana h 24, che comprende la provincia di Massa-Carrara, Lucca ed il comprensorio di Viareggio in occasione del convegno interregionale sull’Ecmo


venerdì, 22 marzo 2019, 23:42

Il comitato Salute e Ambiente di S. Donato e S. Anna chiede alla giunta una commissione di esperti per valutare le nuove antenne telefoniche

«Non si è ancora spenta l'eco delle migliaia di partecipanti all'Earth Strike di venerdi scorso e per questo vogliamo aggiungere anche la nostra». Non si placa la protesta degli abitanti di Sant'Anna e San Donato, riuniti nel neo costituito Comitato Ambiente e Salute dopo l'installazione di un'enorme antenna telefonica in...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 marzo 2019, 16:12

Sostegno alla Lucchese: CasaPound dà il suo contributo a Lucca United

Anche CasaPound Italia ha portato il proprio contributo simbolico ed economico a sostegno della Lucchese. Il Consigliere comunale Barsanti ha versato la cifra raccolta direttamente al presidente di Lucca United


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:23

Riforma 118, Marchetti (FI) avanti con un’interrogazione: "La Regione ci dica chi ha ascoltato. Trasparenza sui processi di riorganizzazione"

Il capogruppo di Forza Italia Maurizio Marchetti torna alla carica con un atto: "Basta dichiarazioni in libertà, chiarezza sul volontariato e sui sanitari. Qui si gioca a dividere gli operatori del soccorso con geometrie variabili"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:20

Partiti e civiche di centrodestra: "Nuovo rincaro della tassa rifiuti, poveri cittadini. E Lucca è sporca"

In un comunicato congiunto Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega, SìAmoLucca e Lucca in Movimento intervengono in merito alle nuove tariffe per i rifiuti


mercoledì, 20 marzo 2019, 09:01

Consiglio, nuovo regolamento e nuove tariffe sui rifiuti

Più inquini, più paghi. È questo, a detta dell'amministrazione comunale, il principio che ispira il nuovo il regolamento e le nuove tariffe sui rifiuti approvati dal consiglio comunale. Le proposte di delibera sono state presentate dall'assessore all'ambiente Francesco Raspini