Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Bindocci (M5S) boccia il nuovo regolamento sui contributi

giovedì, 10 gennaio 2019, 15:42

"In merito alla votazione del regolamento sui contributi ed i patrocini, che è stato votato l'altra sera in Consiglio Comunale, credo che sia stato fatto un atto grave, che rischia di passare sotto silenzio ed avrà ripercussioni nella città" accusa il consigliere comunale Massimiliano Bindocci (M5S).
"In primo luogo - scrive - sarebbe stato utile coinvolgere il mondo delle associazioni di volontariato, sportive, umanitarie, sociali, quelle che lavorano nel campo dell'assistenza, della cultura ed altre ancora, per condividere una impostazione da cui doveva scaturire  un testo. Se poi è vero che mettere chiarezza su questo tema era necessario, ritengo sarebbe stato ugualmente importante praticare la partecipazione e non solo dire negli slogan di essere partecipativi. Inoltre emergono due problemi di merito pesanti come macigni: i beneficiari possibili, in questo regolamento vengono ritenuti potenziali beneficiari di contributi anche i privati con scopo di lucro, ed anche le iniziative economiche. Nelle finalità possibili viene inserito il turismo per due volte, ma mancano le iniziative umanitarie, manca anche la protezione civile e non ci sono causali generiche onnicomprensive. Aver visto poi la maggioranza di centro sinistra che ha votato contro la possibilità di dare i contributi alle iniziative umanitarie e per la pace, oltre che alla protezione civile, ha confermato la deriva autoritaria e ipocrita di certa sinistra. Inoltre avrei ritenuto opportuno limitare tra i beneficiari quelle realtà che hanno la sede od operano su Lucca".
"Cervellotico - prosegue - anche l'articolato sui criteri di assegnazione, corretta la scelta dei bandi, ma sbagliato imporre a tappeto il criterio del rapporto tra contribuzione e compartecipazione alle spese, devono essere fatte invece le valutazioni nei bandi tra progetti omogenei, ed poi è preferibile a stanziamenti definiti aiutare più progetti se meritevoli, e non selezionarne solo alcuni. Insomma un regolamento che rischia di premiare pochi eletti, ed anche con finalità discutibili. Per questi motivi abbiamo presentato 11 emendamenti, e trattandosi di argomentazioni politiche ci doveva essere una discussione di merito, invece ci siamo beccati le battute per un errore di stampa, e quella infelice del Sindaco che mi ha preso in giro personalmente, (dovrebbe ricordarsi che lui è il Sindaco ogni tanto) per un'espressione usata
in un emendamento, senza tener conto che proprio quella espressione era stata pedissequamente copiata dal testo proposto dalla giunta, e dimostrando quindi di non aver nemmeno letto il testo del regolamento che si andava a votare".
"Il resto del Consiglio - sostiene ancora Bindocci - ha mostrato (tranne qualche osservazione) di non sapere di cosa si stesse parlando. L'unico che ha difeso il regolamento con cognizione, anche se secondo me impropriamente, è stato il Segretario Comunale, che aveva anche fatto una ottima relazione introduttiva, che ne spiegava l'importanza, ma non doveva pregiudicarne i cambiamenti nè doveva impedire un processo partecipativo. Insomma questo regolamento sui contributi è una cosa molto importante ma gestita male, l'ANAC ritiene che i contributi (come gli appalti) siano delle procedure fondamentali per valutare la trasparenza, in questo caso non convincono troppe cose, la mancata partecipazione, i beneficiari, i criteri di scelta, la pubblicità, insomma questo regolamento per i contributi ci voleva ma non così. Un altro brutto
giorno per i soldi dei lucchesi".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


sabato, 23 marzo 2019, 09:12

Nicolini: “118, servizio basiliare per l’emergenza urgenza territoriale"

100 mila interventi l’anno e migliaia di chiamate nel comprensorio Alta Toscana. Questo il sintetico bilancio fatto dal dottor Andrea Nicolini, direttore della centrale operativa 118 Alta Toscana h 24, che comprende la provincia di Massa-Carrara, Lucca ed il comprensorio di Viareggio in occasione del convegno interregionale sull’Ecmo


venerdì, 22 marzo 2019, 23:42

Il comitato Salute e Ambiente di S. Donato e S. Anna chiede alla giunta una commissione di esperti per valutare le nuove antenne telefoniche

«Non si è ancora spenta l'eco delle migliaia di partecipanti all'Earth Strike di venerdi scorso e per questo vogliamo aggiungere anche la nostra». Non si placa la protesta degli abitanti di Sant'Anna e San Donato, riuniti nel neo costituito Comitato Ambiente e Salute dopo l'installazione di un'enorme antenna telefonica in...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 marzo 2019, 16:12

Sostegno alla Lucchese: CasaPound dà il suo contributo a Lucca United

Anche CasaPound Italia ha portato il proprio contributo simbolico ed economico a sostegno della Lucchese. Il Consigliere comunale Barsanti ha versato la cifra raccolta direttamente al presidente di Lucca United


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:23

Riforma 118, Marchetti (FI) avanti con un’interrogazione: "La Regione ci dica chi ha ascoltato. Trasparenza sui processi di riorganizzazione"

Il capogruppo di Forza Italia Maurizio Marchetti torna alla carica con un atto: "Basta dichiarazioni in libertà, chiarezza sul volontariato e sui sanitari. Qui si gioca a dividere gli operatori del soccorso con geometrie variabili"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:20

Partiti e civiche di centrodestra: "Nuovo rincaro della tassa rifiuti, poveri cittadini. E Lucca è sporca"

In un comunicato congiunto Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega, SìAmoLucca e Lucca in Movimento intervengono in merito alle nuove tariffe per i rifiuti


mercoledì, 20 marzo 2019, 09:01

Consiglio, nuovo regolamento e nuove tariffe sui rifiuti

Più inquini, più paghi. È questo, a detta dell'amministrazione comunale, il principio che ispira il nuovo il regolamento e le nuove tariffe sui rifiuti approvati dal consiglio comunale. Le proposte di delibera sono state presentate dall'assessore all'ambiente Francesco Raspini