Anno 7°

mercoledì, 24 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Canile di Lucca, Marchetti (FI) alla Regione: "Da giugno due interrogazioni e zero risposte, un silenzio che vale più di mille parole"

giovedì, 10 gennaio 2019, 14:01

«Sul canile di Lucca da parte della Regione Toscana registro un silenzio che vale più di mille parole, suppongo dovuto all’incapacità conclamata di far rispettare le proprie stesse leggi che nel caso specifico della struttura di Pontetetto appaiono disattese in parte quanto a metrature, in parte quanto a destinazione e dotazione degli ambienti. Fatto sta che alle due interrogazioni che ho presentato sulla materia, una a giugno e l’altra a ottobre 2018 con tanto di planimetrie allegate, la giunta non ha saputo o voluto dare seguito malgrado il regolamento la vincoli a rispondere entro due mesi»: l’attacco parte dal Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti, sempre attento alle vicende del canile di Lucca e alle sorti dei suoi ospiti la cui detenzione è regolata da legge regionale, ovvero la 59 del 2009.

«Siamo alle solite: Rossi & Compagni sono capaci solo di leggi bandiera che poi però non fanno rispettare. E’ così per le strutture canile sanitario e canile rifugio e per la detenzione degli animali d’affezione in genere, ma anche per questioni di impatto socialmente ancor più vasto come le norme sui tempi massimi di attesa per ottenere visite ed esami in sanità, per dirne una. Spot che fanno civile la Toscana sulla carta ma che poi finiscono per mortificare ancor di più i toscani, bipedi e quadrupedi, che quei diritti non riescono mai ad ottenerli. Al Pontetetto accade questo e io zitto non intendo stare».

Anche perché alla prima delle sue interrogazioni Marchetti si era in buona sostanza dovuto rispondere da sé: «Chiedevo dati e date su verifiche effettuate e caratteristiche strutturali – ricorda – ma visto che dalla giunta nessuno me ne forniva mi sono procurato da solo planimetrie e certificazioni». Tutto materiale che ha finito per produrre lui stesso alla giunta in allegato alla seconda interrogazione: «Con l’atto di ottobre chiedevo la sospensione della gara di affidamento per la gestione del canile in attesa di verificare la coerenza della struttura rispetto ai requisiti richiamati nel bando e alle normative regionali. Così, per agevolare il lavoro a Rossi e al suo staff, avevo allegato sia la planimetria del 2012, ovvero quella dell’accreditamento vigente, sia quella realizzata ex novo a giugno, difforme dall’altra e allegata al bando di gara».

Il Capogruppo regionale di Forza Italia è adirato: «Non rispondendo agli atti formali di un consigliere – sottolinea – la giunta ne rende inefficace l’azione ispettiva che è prerogativa degli eletti e che per quanti come me per il momento siedono all’opposizione resta il solo strumento operativo. Si tratta di una lesione grave della democrazia di base. Da Rossi una simile arroganza è consuetudine ma io non mi rassegno né mi abituo».

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


mercoledì, 24 aprile 2019, 08:45

M5S: “Ricordare per andare in un'unica giusta direzione la pace”

Il Movimento 5 Stelle, giovedì 25 aprile a Lucca, parteciperà alle celebrazioni della Liberazione guidato dal portavoce al Senato Gianluca Ferrara


mercoledì, 24 aprile 2019, 08:42

Una mozione di CasaPound per candidare Lucca ad organizzare l'evento Spartan Race

Candidare Lucca ad organizzare nel prossimo futuro la manifestazione sportiva SpartanRace, la corsa di richiamo internazionale ad ostacoli disegnata per mettere a dura prova la resistenza fisica dei partecipanti, la loro forza, le loro abilità. E' questa la mozione che il consigliere di CasaPound, Fabio Barsanti, ha protocollato nei giorni...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 21 aprile 2019, 22:45

"Sindaci della Garfagnana a favore del progetto ANAS. Strano... chi se lo sarebbe mai aspettato!?"

Il comitato assi viari Lucca critica ironicamente la scelta dei sindaci della Garfagnana di dichiararsi favorevoli al progetto Anas per la realizzazione degli assi viari


domenica, 21 aprile 2019, 12:49

I sindaci della Garfagnana: "Assi viari, opera fondamentale"

I sindaci dell’Unione dei Comuni della Garfagnana intervengono in merito al progetto degli assi viari ritenendo il nuovo sistema tangenziale un'opera fondamentale per l'intera provincia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 18 aprile 2019, 16:50

Consiglio comunale aperto sulle prospettive future di Lucca del 9 maggio: fino al 30 aprile sarà possibile richiedere di intervenire

C'è tempo fino alle 13 del 30 aprile per segnalare la richiesta di eventuale intervento alla seduta di consiglio comunale dedicato al futuro di Lucca. Il consiglio comunale si riunirà, infatti, su richiesta del consigliere capogruppo di SiAmoLucca più altri otto consiglieri, in seduta straordinaria e aperta sul tema “2030:...


giovedì, 18 aprile 2019, 15:05

Assi viari, centrodestra e civiche: "Vogliamo vedere le osservazioni presentate dal Comune"

Lo dichiarano in una nota i gruppi consiliari di centrodestra (partiti e liste civiche) che in vista degli step previsti per la presentazione di modifiche al progetto del sistema tangenziale, tornano a puntare il dito contro la giunta di centro sinistra