Anno 7°

sabato, 20 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

"Concorso per dirigente infermieristico, bocciati lucchesi ex Usl2"

martedì, 22 gennaio 2019, 10:36

"Dopo tanti anni Estar ha organizzato il primo concorso per dirigente infermieristico a carattere regionale. Dispiace dover constatare che nessuno dei concorrenti lucchesi è riuscito a superare la prima prova scritta, tutti bocciati. Un esito che lascia amarezza e che conferma quelli che erano i nostri timori: Lucca negli anni  è stata utilizzata come trampolino di lancio per dirigenti della sanità provenienti da altri territori, annichilendo di fatto quella che poteva essere la futura classe dirigente locale". Un'analisi lucida, carica di rimpianti, che arriva dai segretari dei sindacati di categoria, Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Fpl.

Le graduatorie della prova scritta per il maxi concorso da dirigente infermieristico sono state pubblicate mercoledì scorso sul sito Estar e la tabella non lascia spazio a interpretazioni: "Hanno partecipato alcuni concorrenti di Lucca ma nessuno, a quanto pare, era all'altezza neppure della prima prova. Il giudizio della commissione, che ha valutato gli elaborati giustamente secondo i criteri previsti dalla legge e dal bando, è stato impietoso: nessuno dipendente ex Usl 2 è stato ritenuto idoneo dalla commissione. Oltre all'amarezza per i candidati rimasti al palo, professionisti bravissimi, che si sono sempre distinti per la loro professionalità, non possiamo non tracciare alcune valutazioni di carattere generale visto che nelle altre varie zone, da Pisa a Livorno passando per Massa Carrara e la Versilia, c'è comunque qualcuno che va avanti nel concorso. Quanto accaduto è l'evidente risultato di scelte politiche disattente verso il territorio, contrarie alla crescita personale dei nostri professionisti della sanità con particolare riferimento al settore infermieristico. La bocciatura cancella quella che era una nostra ambizione e speranza, di vedere un lucchese in graduatoria. Ci domandiamo quale futuro ci sia per la classe dirigente lucchese nel settore infermieristico: quando andranno in pensione quelli che ci sono ora, quindi, non ci resterà nessuno? Siamo convinti che la politica e l'azienda Usl Toscana Nord Ovest devono tornare a occuparsi maggiormente di Lucca e dei suoi professionisti nel settore sanitario – concludono le funzioni pubbliche di Cgil, Cisl e Uil - per non essere relegati a un territorio di periferia, facile preda per ambizioni di altre province. Cosa che invece non è  stata fatta. Il nostro territorio, per usare un eufemismo, ha ricevuto pochissime attenzioni dalla direzione dell'Usl Nord Ovest. Lucca è il territorio con meno direttori di dipartimento e con meno direttori di area. É ora che la politica, che i sindaci, si occupino di più e con più costanza della Sanità sul nostro territorio. Una politica territoriale di assunzioni e di creazione di quadri sanitari è la cosa più importante per la sanità territoriale ed ospedaliera. Il nostro non è 'mero campanilismo' ma la semplice constatazione che Lucca è  la zona più bistrattata dalla Usl. Controlliamo assunzioni e numero di dirigenti e così potremo tutti verificare che il nostro territorio sta restando indietro, molto indietro".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


giovedì, 18 aprile 2019, 16:50

Consiglio comunale aperto sulle prospettive future di Lucca del 9 maggio: fino al 30 aprile sarà possibile richiedere di intervenire

C'è tempo fino alle 13 del 30 aprile per segnalare la richiesta di eventuale intervento alla seduta di consiglio comunale dedicato al futuro di Lucca. Il consiglio comunale si riunirà, infatti, su richiesta del consigliere capogruppo di SiAmoLucca più altri otto consiglieri, in seduta straordinaria e aperta sul tema “2030:...


giovedì, 18 aprile 2019, 15:05

Assi viari, centrodestra e civiche: "Vogliamo vedere le osservazioni presentate dal Comune"

Lo dichiarano in una nota i gruppi consiliari di centrodestra (partiti e liste civiche) che in vista degli step previsti per la presentazione di modifiche al progetto del sistema tangenziale, tornano a puntare il dito contro la giunta di centro sinistra


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 17 aprile 2019, 23:47

Presentata la lista per le europee La Sinistra

Si è tenuta questa mattina presso l'ARCI di Via Santa Gemma a Lucca la presentazione de La Sinistra, lista che parteciperà alle prossime elezioni europee del 26 maggio e che racchiude al suo interno, oltre a numerosi membri della società civile, soggetti politi quali Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana, L'Altra Europa...


mercoledì, 17 aprile 2019, 17:51

Sanità: "Pronta la mozione di sfiducia a Rossi firmata da tutti i capigruppo del centrodestra"

I Capigruppo regionale Paolo Marcheschi (Fdi), Elisa Montemagni (Lega), Maurizio Marchetti (Forza Italia) annunciano la firma su una mozione contro il Governatore toscano dopo i problemi della sanità regionale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 17 aprile 2019, 15:59

Ennesimo incidente coi risciò, Barsanti (CasaPound): "Che fine hanno fatto le belle intenzioni dell'amministrazione?"

Un nuovo incidente a causa dei risciò fa tornare di attualità il problema della loro compatibilità con il centro storico. Il consigliere di CasaPound Fabio Barsanti incalza l'Amministrazione, che dopo un anno dall'ennesima tragedia sfiorata e dopo una mozione della maggioranza giunta in Consiglio nell'aprile 2018, ancora non ha fatto...


mercoledì, 17 aprile 2019, 13:55

Centrodestra e civiche: "Assi viari, sindaco e maggioranza allo sbando. Incapaci di dialogare con i cittadini"

"Una maggioranza e un sindaco allo sbando, sono usciti con le ossa rotte dal consiglio comunale straordinario sugli assi viari, manifestando totale incapacità di dialogo con i cittadini". Lo sostengono in una nota in gruppi consiliari del centrodestra e delle liste civiche