Anno 7°

mercoledì, 24 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Lucca ostaggio dell'aria inquinata, Marchetti (FI): "Dalla regione politiche ambientali prive di efficacia"

martedì, 15 gennaio 2019, 11:59

«Non è da ora che a Lucca e nella Piana tira una cattiva aria. Lo evidenziavano le elaborazioni regionali sui rilevamenti delle centraline nel 2014, nel 2015, poi ancora nel 2017 all'interno del Rapporto Ambientale allegato al Piano regionale sulla qualità dell'aria (Prqa) con livelli allarmanti di particolato fine, ovvero PM10 e PM 2.5. Bene: e una volta saputo cosa si è fatto? Evidentemente nulla di strategico. Se la Regione avesse messo in campo politiche ambientali efficaci oggi non si sarebbe allo sforamento perpetuo, con conseguenti blocchi del traffico e pericoli per la salute pubblica»: la sottolineatura arriva dal capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Maurizio Marchetti, non nuovo ad esprimere preoccupazione per i livelli di inquinamento atmosferico oltre i limiti di guardia ripetutamente rilevati a Lucca e nella Piana.

«I 'nasi elettronici', ovvero le centraline Arpat, non fanno che restituirci dati di superamento, e ormai sono anni. A fronte di tutto questo c'è anche chi medita di inserire sul territorio nuove emissioni con templi crematori per i quali la Regione è, al contrario di quanto la legge prescrive, priva di piano di coordinamento. Sempre la Regione ha sulle politiche ambientali e sull'inquinamento atmosferico strumenti di intervento. Evidentemente – osserva Marchetti – li ha attuati poco e male. Vogliamo rimetterci al nuovo recente Piano Regionale per la qualità dell'aria ambiente? Posso concedere il beneficio d'inventario. Però è comunque tardi e la situazione a Lucca ha livelli di criticità e pericolosità evidenti a tutti».


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


mercoledì, 24 aprile 2019, 08:45

M5S: “Ricordare per andare in un'unica giusta direzione la pace”

Il Movimento 5 Stelle, giovedì 25 aprile a Lucca, parteciperà alle celebrazioni della Liberazione guidato dal portavoce al Senato Gianluca Ferrara


mercoledì, 24 aprile 2019, 08:42

Una mozione di CasaPound per candidare Lucca ad organizzare l'evento Spartan Race

Candidare Lucca ad organizzare nel prossimo futuro la manifestazione sportiva SpartanRace, la corsa di richiamo internazionale ad ostacoli disegnata per mettere a dura prova la resistenza fisica dei partecipanti, la loro forza, le loro abilità. E' questa la mozione che il consigliere di CasaPound, Fabio Barsanti, ha protocollato nei giorni...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 21 aprile 2019, 22:45

"Sindaci della Garfagnana a favore del progetto ANAS. Strano... chi se lo sarebbe mai aspettato!?"

Il comitato assi viari Lucca critica ironicamente la scelta dei sindaci della Garfagnana di dichiararsi favorevoli al progetto Anas per la realizzazione degli assi viari


domenica, 21 aprile 2019, 12:49

I sindaci della Garfagnana: "Assi viari, opera fondamentale"

I sindaci dell’Unione dei Comuni della Garfagnana intervengono in merito al progetto degli assi viari ritenendo il nuovo sistema tangenziale un'opera fondamentale per l'intera provincia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 18 aprile 2019, 16:50

Consiglio comunale aperto sulle prospettive future di Lucca del 9 maggio: fino al 30 aprile sarà possibile richiedere di intervenire

C'è tempo fino alle 13 del 30 aprile per segnalare la richiesta di eventuale intervento alla seduta di consiglio comunale dedicato al futuro di Lucca. Il consiglio comunale si riunirà, infatti, su richiesta del consigliere capogruppo di SiAmoLucca più altri otto consiglieri, in seduta straordinaria e aperta sul tema “2030:...


giovedì, 18 aprile 2019, 15:05

Assi viari, centrodestra e civiche: "Vogliamo vedere le osservazioni presentate dal Comune"

Lo dichiarano in una nota i gruppi consiliari di centrodestra (partiti e liste civiche) che in vista degli step previsti per la presentazione di modifiche al progetto del sistema tangenziale, tornano a puntare il dito contro la giunta di centro sinistra