Anno 7°

venerdì, 23 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Montemagni e Recaldin (Lega): “Decreto Sicurezza, per alcuni sindaci vengono prima i clandestini"

venerdì, 4 gennaio 2019, 10:55

Elisa Montemagni ed Andrea Recaldin, rispettivamente capogruppo in consiglio regionale e commissario provinciale della Lega, criticano duramente i sindaci di Lucca e Viareggio per essersi scagliati contro il Decreto Sicurezza.

"Con modalità magari leggermente diverse fra di loro - esordiscono -, ma la sostanza è poi la stessa, i sindaci di Lucca e Viareggio non si smentiscono e per l'ennesima volta antepongono gli interessi dei clandestini a quelli di coloro che, malamente, tuttora amministrano." 

"Ogni singolo cittadino - proseguono gli esponenti leghisti - è tenuto al rispetto delle leggi e quindi riteniamo che un primo cittadino debba dare, semmai, l'esempio e non criticare apertamente una disposizione legislativa. I predetti sindaci si scagliano contro il Decreto Sicurezza, dicendosi certi che debba essere radicalmente cambiato, con Tambellini che, addirittura, pensa di rivolgersi al tribunale per farne valutare l'effettiva costituzionalità." 

"Con tutti i problemi che assillano quotidianamente le due località lucchesi - sottolineano Montemagni e Recaldin - siamo indignati dal fatto che questi amministratori si scervellino per provare a mettere i bastoni fra le ruote ad un decreto che, viceversa, dalla stragrande maggioranza delle persone è visto come particolarmente utile e necessario per affrontare il delicato tema della sicurezza a 360°. Non dimentichiamo, poi come lo stesso Tambellini, ad elezioni vinte, fece entrare trionfante la bandiera dei rom in comune ed ora, dimostrando da subito che le sue priorità erano ben diverse dai lucchesi, polemizza contro il ministro Salvini, evitando cautamente ed improvvidamente di battersi per cercare di eliminare le tante storture e magagne che assillano la stessa Lucca (recentemente, lo stesso sindaco ha, ad esempio, disertato il consiglio straordinario sull'importante tema della sanità)."

"Insomma - concludono seccamente Elisa Montemagni ed Andrea Recaldin - queste esternazioni "piddine" o comunque di esponenti della sinistra, sono la chiara testimonianza di come tali esponenti politici non abbiano più seri argomenti da proporre, ergendosi a paladini di persone non meglio identificate, invece che curare gli interessi, ad esempio, dei tanti indigenti lucchesi e viareggini che, a differenza di qualcun' altro, spesso non riescono a fare i canonici tre pasti quotidiani."


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


venerdì, 23 agosto 2019, 13:10

Bindocci non ci sta: "Anche se Pd e M5S si alleassero, Tambe resta il male ed io la cura"

Massimiliano Bindocci esce allo scoperto e di fronte a un inciucio tra Pd e M5S annuncia che continuerà a combattere questa amministrazione


giovedì, 22 agosto 2019, 14:12

Massimiliano Bindocci, essere o non essere... nella merda: questo è il problema

Mentre a Roma il presidente della Repubblica non Italiana sta per assegnare l'incarico all'inciucio Pd-5Stelle, a Lucca qualcuno se la sta facendo sotto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 22 agosto 2019, 09:45

M5S: "Basta polemiche, si completi l'asse suburbano"

Il M5S di Lucca espone la sua proposta in merito all'asse suburbano e chiede che, al posto di sterili polemiche, ci si attivi per realizzarlo al più presto in modo da evitare così opere più pesanti, rilanciare diverse attività commerciali della zona, liberando la circonvallazione dal traffico


martedì, 20 agosto 2019, 16:09

SiAmoLucca e Lucca in Movimento: "Turismo, si torni a investire in promozione e ad essere presenti nelle principali fiere internazionali"

A commentare la situazione sono i gruppi consiliari di SìAmoLucca e Lucca in Movimento


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 20 agosto 2019, 15:13

Quirinale, il deserto dei... barbari

Mentre Conte sale verso il Quirinale a trovare Mattarella (sic) Matteo Salvini non ci sta e risponde a critiche e accuse. Inciucio Pd-5Stelle, italiani presi per il culo


martedì, 20 agosto 2019, 06:30

Renzi-Cinque Stelle: le parole non sono pietre

Oggi potrebbe nascere una nuova maggioranza tra Pd e 5Stelle: eppure se ne sono detti di tutti i colori e la lingua in bocca sa tanto di... teoria Gender