Anno 7°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

SìAmoLucca e Lucca in Movimento: "Bando deserto al Carmine, altro flop del comune. Ora si studi una formula locale"

lunedì, 21 gennaio 2019, 13:27

"Il bando andato deserto per l'affidamento ad un unico gestore del Mercato del Carmine è l'ennesimo fallimento del comune a guida centrosinistra, che davvero non ne infila una". Lo sostengono in una nota i gruppi consiliari di SìAmoLucca e Lucca in Movimento.

"Ai sette anni persi per incapacità e mancanza di coraggio su tante e fondamentali partite per il rilancio della nostra città, si aggiunge anche l'incapacità di fare comunicazione - spiegano le due liste civiche -. Vorremmo sapere ad esempio, nel mese e mezzo in cui dovevano arrivare le eventuali manifestazione di interesse, come sia stata pubblicizzato il bando stesso: sicuramente male, a quanto ci risulta. Serviva una maggiore forma di divulgazione a livello regionale e nazionale, ma la giunta vola sempre basso e dà ogni volta dimostrazione di non avere le competenze per poter centrare gli obiettivi, con comportamenti da dilettanti allo sbaraglio".   

SìAmoLucca e Lucca in Movimento si chiedono cosa accadrà ora. "Sicuramente si punterà su spacchettamenti di aree dell'edificio da dare in gestione singolarmente, o a qualche altra idea buttata lì senza una strategia per rimediare all'ennesima figuretta - commentano le due liste civiche - ma un ente pubblico con capacità e lungimiranza potrebbe a questo punto provare anche a gestire direttamente la struttura, affittando i vari spazi a prezzo di mercato, o trovando comunque formule di collaborazione con le attività locali. In particolare ci ha colpito positivamente la proposta di Confartigianato, secondo cui merci provenienti dai nostri contadini, dai nostri artigiani, dai nostri ristoratori mediate da una buona organizzazione, basterebbe a fare riprendere vita al Carmine. Perchè non praticare davvero la realizzazione di un Consorzio cittadino di gestione per il Mercato sotto l'egida del comune, facendo rinascere un polo dove attività produttive vecchie e nuove si potessero relazionare con manifestazioni culturali e musicali, incontri culinari, proposte vinicole, olearie e altro ancora?". 

Concludono le liste civiche: "A volte, ascoltando le istanze che arrivano dal territorio, si risolverebbero  i problemi e soprattutto i limiti di una giunta che, oltre a non avere audacia, è priva al suo interno di assessori che abbiano competenze che vadano al di là di una tessera di partito".  


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


lunedì, 18 febbraio 2019, 15:40

Barsanti accusa "Il Tirreno" di censura

E' in corso in questi giorni una polemica tra CasaPound Lucca di Fabio Barsanti e il quotidiano livornese Il Tirreno: ci limitiamo a pubblicare per dovere di cronaca


lunedì, 18 febbraio 2019, 15:33

Un libro su CasaPound a Verciano

Giovedì 21 febbraio alle 21, alla Casa del Popolo di Lucca, in via dei Paoli 22, a Verciano, si svolgerà la presentazione del libro Casa Pound Italia, fascisti del terzo millennio. Un viaggio nella galassia nera d'Italia, tra violenza squadrista e interessi economici, illustrato dall'autore, Elia Rosati


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 16 febbraio 2019, 11:51

CasaPound: "Raccolta alimentare ha raggiunto 50 famiglie. Abbiamo bisogno dell'aiuto dei lucchesi"

CasaPound Italia ricorda a tutti gli interessati che la Raccolta Alimentare a sostegno delle famiglie italiane in difficoltà economica prosegue come ogni mese


venerdì, 15 febbraio 2019, 16:06

Crisi musei lucchesi, Marchetti (FI): "7mila visitatori persi in 10 anni. L’ex sottosegretario al Mibact Marcucci cosa ha fatto quando poteva?"

Il Capogruppo regionale di Forza Italia aveva presentato una mozione nel giugno 2018 per interessare del caso la Regione: "La ripresento", annuncia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:43

SìAmolucca e Lucca in Movimento: "Bus, il comune alzi la voce con Ctt Nord, più investimenti su Lucca"

"Sul trasporto pubblico, a Lucca, siamo all'anno zero: la nostra città conta quanto il due di briscola all'interno del consiglio di amministrazione di Ctt Nord, e a questo si aggiunge il disinteresse totale del Comune per un'organizzazione dei trasporti che sia decente".


giovedì, 14 febbraio 2019, 13:10

Ancora acque agitate alla Lucca Holding Servizi

Il 13 febbraio i dipendenti di Lucca Holding Servizi si sono riuniti in assemblea per discutere sugli interrogativi suscitati dal nuovo assetto aziendale, ormai conclusosi il 1 gennaio con l'incorporazione del Settore Energia proveniente da Gesam Spa. A darne notizia è il funzionario della Fisascat Cisl Simone Pialli