Anno 7°

lunedì, 20 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Elettrodotto Terna, ok unanime a mozione Baccelli (Pd): "Sostegno alle posizioni dei nostri amministratori"

martedì, 19 febbraio 2019, 16:49

Verificare ogni eventuale contraddizione tra tutte le soluzioni progettuali proposte e il Pit regionale, rispetto al quale sono emerse criticità sul piano degli aspetti idrogeologici e paesaggistici. Attivarsi presso il Consiglio dei ministri visto che sono stati espressi due pareri difformi, uno positivo da parte del ministero dell'Ambiente e uno negativo da parte del ministero dei Beni culturali, formulati peraltro in assenza del parere regionale. Proseguire nell'azione di sostegno alle amministrazioni locali e ai cittadini, contrari rispetto alle soluzioni progettuali finora proposte. Verificare che l'intervento in questione sia realmente opera di interesse strategico nazionale e risponda a concreti bisogni energetici anziché a logiche meramente commerciali. Sono gli impegni contenuti nella mozione presentata da Stefano Baccelli, consigliere regionale Pd, "in merito all'iter del progetto di 'Riassetto della Rete 380 kV e 132 kV nell'area di Lucca' ", approvata con voto unanime dalla commissione Territorio e infrastrutture da lui presieduta. 

"Sono vicino a quanto hanno espresso in più occasioni i nostri amministratori e condivido la loro contrarietà in merito a interventi sulla linea che prevedano un ampliamento infrastrutturale con un impatto paesaggistico e ambientale non sostenibile. – spiega Baccelli – Dei quattro progetti presentati da Terna, solo il progetto detto B1 ha riscontrato un parere positivo dal ministero dell'Ambiente, seppur con prescrizioni; l'opzione in questione, di fatto, riduce quantitativamente l'incidenza dell'intervento ma solleva nuove criticità sia in merito allo spostamento della nuova stazione elettrica sia su aspetti di assetto idrogeologico e non risolve la questione della messa in sicurezza sull'abitato di Maggiano. A  questa ipotesi è arrivato un parere fortemente negativo dal ministero dei Beni Culturali, che ha di fatto confermato quanto sostenuto dalle amministrazioni locali, ovvero la contrarietà anche all'ipotesi B1 trattandosi di un intervento comunque impattante su quest'area, considerando  come prioritaria la salvaguardia di un patrimonio paesaggistico e  culturale individuato quale 'bene comune' da tutelare, non solo come fattore di crescita economica e sociale ma come segno stesso d' identità culturale. Si è creata insomma una situazione di stallo con due posizioni dei ministeri competenti in contrasto tra loro, formulate non attendendo l'espressione del parere di competenza della Regione Toscana, necessario in tutte le procedure di questo genere. Abbiamo uno strumento importante per la pianificazione territoriale nella nostra Regione, è il PIT. Ciò a cui quindi voglio impegnare la Giunta è difendere questo strumento, rispetto al quale sono emersi forti elementi di criticità in relazione a tutti i tracciati proposti ed oggetto di due diversi ricorsi da parte di Terna, il primo dei quali ne chiede addirittura l'annullamento. Non solo: è necessario anche attivarsi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri a seguito della situazione creatasi con i due pareri difformi. L'impegno cruciale deve essere quello di sostenere con forza la posizione delle amministrazioni locali, e dello stesso ministero dei Beni Culturali, in ragione degli effetti impattanti sui territori e delle ripercussioni negative dal punto di vista paesaggistico di tutte e quattro le ipotesi progettuali proposte. Ed infine occorre verificare l'effettivo carattere strategico dell'opera. Sul punto Terna non ha mai fornito motivazioni convincenti  tali da sciogliere il dubbio che l'obiettivo della sua realizzazione sia meramente commerciale e non dettato  da  effettive esigenze e bisogni di energetici".

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


lunedì, 20 maggio 2019, 14:48

Elezioni europee del 26 maggio: informazioni tecniche e servizi

Domenica 26 maggio si apriranno i seggi per le elezioni europee. Sarà possibile votare dalle ore 7 alle ore 23. In tutto saranno 86 i seggi nel territorio del Comune di Lucca. In totale sono attesi alle urne 78 mila 324 persone di cui 37 mila 484 maschi e e...


sabato, 18 maggio 2019, 16:52

L'opposizione: "La nostra compattezza dà fastidio, dal Comune solo livore e zero risultati"

"Dispiace che il centrosinistra al governo di questa città, alle dure critiche che abbiamo fatto sull'inconcludenza della giunta Tambellini anche nei primi due anni di questo secondo mandato, anziché risponderci punto per punto sferri invece un attacco personale al nostro ex candidato sindaco Remo Santini"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 18 maggio 2019, 16:49

Tajani (Forza Italia): "Il Paese è fermo"

Il presidente uscente del parlamento europeo e vicepresidente nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, è stato oggi a Lucca, dove ha incontrato alcuni sostenitori all'interno del locale Mai Mai. Tajani è capolista alle elezioni europee nel collegio dell'Italia Centrale


sabato, 18 maggio 2019, 12:55

Cisl sul territorio: incontro a Lucca

Cisl in tour sul territorio. Per essere più vicini alle esigenze, cogliere le istanze e saper lanciare più speditamente l'azione risolutiva. E' l'obiettivo del sindacato che lancia l'iniziativa "L'importanza del territorio" in vista delle Assemblee regionali e nazionali.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 18 maggio 2019, 12:35

La mozione sul baratto amministrativo di Barsanti illustrata in commissione sociale

La proposta del c.d. 'Baratto Amministrativo', presentata dal consigliere di CasaPound Fabio Barsanti e che prevede sgravi fiscali in favore di manutenzione del territorio, ha trovato una condivisione di massima da parte dei componenti della Commissione sociale, in vista di un doveroso approfondimento


sabato, 18 maggio 2019, 10:52

Torrini (SìAmoLucca): "Le Mura non si toccano, no alle ringhiere. Con i due milioni risolviamo altri problemi"

Attacca così l'intervento del consigliere comunale Enrico Torrini (SìAmoLucca), a nome della lista civica