Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Il consiglio si schiera con Earth Strike, ma con qualche polemica locale

venerdì, 15 marzo 2019, 23:26

di eliseo biancalana

Quasi tutti d'accordo sul clima in consiglio. È passato all'unanimità (dei presenti) un ordine del giorno di sostegno allo sciopero per il clima che ha visto oggi scendere nelle strade del centro storico di Lucca un migliaio di manifestanti, per lo più giovani. Ma non sono mancate nell'aula di Palazzo Santini frecciate e polemiche tra i consiglieri.

Il consiglio si è riunito oggi pomeriggio per discutere dell'emergenza climatica. Il presidente Francesco Battistini ha esordito spiegando che la seduta è stata convocata per esprimere vicinanza ai manifestanti. È poi intervenuto l'assessore all'ambiente Francesco Raspini che ha parlato della gravità della situazione ambientale globale, facendo anche alcuni riferimenti a quella locale. "La politica è arrivata ancora una volta in ritardo, preceduta da una ragazzina" ha riconosciuto l'assessore, ricordando che lo sciopero mondiale per il clima è partito dall'iniziativa di Greta Thunberg, giovanissima attivista svedese.

I consiglieri hanno poi ascoltato gli interventi dei promotori della manifestazione. "La manifestazione di oggi ha mostrato che i cittadini di Lucca, giovani e meno giovani, hanno a cuore il pianeta e il loro futuro – ha detto Simone Bertolucci di Earth Strike –. Ma soprattutto, che abbiamo paura. Abbiamo paura per il nostro futuro, abbiamo un grande timore di cosa ci aspetta nei prossimi anni se non agiremo subito". Concetti ribaditi dalla biologa Arianna Chines: "Questi ultimi trent'anni hanno visto un peggioramento delle condizioni ambientali". Simona Torlai di Casa ALFA (Autismo ad ALto Funzionamento e Asperger) ha sottolineato le ricadute negative dell'inquinamento climatico sulla salute.

Dai consiglieri comunali è arrivata una generale condivisione della manifestazione che Donatella Buonriposi (Lei Lucca) ha definita "un evento molto importante". Il presidente della commissione consiliare ambiente Daniele Bianucci (Sinistra con Tambellini) ha ricordato che la commissione aveva nei giorni precedenti ricevuto e ascoltato le ragioni dei promotori della manifestazione. Parole di apprezzamento sono arrivate anche dai consiglieri di maggioranza Gabriele Olivati (Lucca Civica), Chiara Martini (PD) e Gianni Giannini (PD).

Qualche nota polemica dalle opposizioni. Massimiliano Bindocci (M5S) ha espresso il proprio plauso ai manifestanti ma ha pure messo in discussione la coerenza dell'amministrazione, rinfacciandole una serie di scelte che secondo lui contraddicono le dichiarazioni ambientaliste della maggioranza. Di contro, l'assessore alle politiche formative Ilaria Vietina ha difeso le scelte della giunta respingendo, tra l'altro, l'accusa di cementificare il territorio: "Non è cementificazione dotare i quartieri di nuovi servizi".

Simona Testaferrata (Forza Italia, ma intervenuta anche a nome di Lega e FdI) ha rilevato polemicamente che il consiglio sull'ambiente è stato convocato in pochi giorni mentre per il consiglio straordinario sulla sanità richiesto dalle minoranze ci sono voluti mesi, e su questo ha avuto una polemica con Battistini. Per SìAmo Lucca e Lucca in Movimento, Remo Santini si è detto dalla parte dei manifestanti ma ha sostenuto che ci sono contraddizioni nella posizione dell'amministrazione. Partiti e liste del centrodestra hanno annunciato che chiederanno un consiglio straordinario sullo sviluppo futuro di Lucca. Il problema della coerenza è stato sollevato anche da Fabio Barsanti (CasaPound).

Alla fine il consiglio ha approvato all'unanimità dei presenti un ordine del giorno (firmatari Olivati – Bianucci – Santini – Borselli – Consani – Bindocci) che esprime condivisione per le ragioni della manifestazione e impegna l'amministrazione ad agire per ridurre le emissioni inquinanti. Erano presenti in aula al momento del voto i consiglieri di PD, Sinistra con Tambellini, Lucca Civica, M5S, CasaPound, SìAmo Lucca e Lucca in Movimento.


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


venerdì, 22 marzo 2019, 23:42

Il comitato Salute e Ambiente di S. Donato e S. Anna chiede alla giunta una commissione di esperti per valutare le nuove antenne telefoniche

«Non si è ancora spenta l'eco delle migliaia di partecipanti all'Earth Strike di venerdi scorso e per questo vogliamo aggiungere anche la nostra». Non si placa la protesta degli abitanti di Sant'Anna e San Donato, riuniti nel neo costituito Comitato Ambiente e Salute dopo l'installazione di un'enorme antenna telefonica in...


venerdì, 22 marzo 2019, 16:12

Sostegno alla Lucchese: CasaPound dà il suo contributo a Lucca United

Anche CasaPound Italia ha portato il proprio contributo simbolico ed economico a sostegno della Lucchese. Il Consigliere comunale Barsanti ha versato la cifra raccolta direttamente al presidente di Lucca United


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:23

Riforma 118, Marchetti (FI) avanti con un’interrogazione: "La Regione ci dica chi ha ascoltato. Trasparenza sui processi di riorganizzazione"

Il capogruppo di Forza Italia Maurizio Marchetti torna alla carica con un atto: "Basta dichiarazioni in libertà, chiarezza sul volontariato e sui sanitari. Qui si gioca a dividere gli operatori del soccorso con geometrie variabili"


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:20

Partiti e civiche di centrodestra: "Nuovo rincaro della tassa rifiuti, poveri cittadini. E Lucca è sporca"

In un comunicato congiunto Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega, SìAmoLucca e Lucca in Movimento intervengono in merito alle nuove tariffe per i rifiuti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 marzo 2019, 09:01

Consiglio, nuovo regolamento e nuove tariffe sui rifiuti

Più inquini, più paghi. È questo, a detta dell'amministrazione comunale, il principio che ispira il nuovo il regolamento e le nuove tariffe sui rifiuti approvati dal consiglio comunale. Le proposte di delibera sono state presentate dall'assessore all'ambiente Francesco Raspini


mercoledì, 20 marzo 2019, 08:59

Consiglio, via libera alla variante del piano acustico

Il consiglio comunale di Lucca ha dato il via libera all'adozione della variante al piano comunale di classificazione acustica adottata in ottemperanza alla sentenza emessa dal Tar nella causa che vedeva contrapposti il comune e la Cartiera Modesto Cardella di San Pietro a Vico