Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

L'amministrazione aderirà a tutte le iniziative che saranno realizzate sul territorio per esprimere contrarietà al disegno di legge Pillon, approvata la mozione di Sinistra con Tambellini

mercoledì, 13 marzo 2019, 15:59

L'Amministrazione comunale aderirà alle manifestazioni e alle iniziative che saranno realizzate sul territorio, per esprimere contrarietà al disegno di legge Pillon: che, sul tema del diritto di famiglia, propone uno stravolgimento delle norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità.

L'impegno è stato sancito da una mozione approvata dall'ultima riunione del Consiglio comunale: che ha dato il via libera a un documento proposto dal gruppo consiliare di Sinistra con Tambellini (composto da Daniele Bianucci, Pilade Ciardetti e Francesco Lucarini), e che aveva raccolto l'adesione di molti consiglieri della maggioranza (tra questi, Chiara MartiniSilvia Del GrecoMaria Teresa LeoneGianni Giannini e Leonardo Dinelli).

"Abbiamo voluto dar rappresentanza, anche nella massima istituzione cittadina, alle tantissime voci di dissenso che a Lucca, come in ogni parte del Paese, si stanno levando contro questa proposta di legge – spiega il capogruppo di Sinistra con Tambellini, Daniele Bianucci – L'impianto normativo, che porta la firma del senatore Pillon, è infatti diretto a scardinare la legislazione attuale che delega al giudice la ricerca del giusto equilibrio degli interessi di tutti i componenti della famiglia in crisi, nel rispetto del preminente interesse morale e materiale dei figli minori di età. Si tratta di una proposta di legge che non contribuisce certo a risolvere i problemi che ancora esistono su questi temi, ma anzi rischia di minare l'autodeterminazione di tutti i soggetti coinvolti: figli, madri e padri. Anche l'ONU ha espresso in merito profonda preoccupazione per la grave regressione sociale che comporta questo disegno di Legge. Il disegno di legge impone la mediazione familiare a pagamento, prima della presentazione dell'istanza di separazione/divorzio. La mediazione è senza dubbio un processo positivo. Tale obbligo, se indistinto, pone però la donna, anche in casi di violenza, nella posizione di dover comunicare al maltrattante la sua intenzione di interrompere la relazione: ed è risaputo che questo è il momento di maggior rischio. E' per questo motivo che la mediazione, in caso di violenza, è vietata dall'art. 48 della Convenzione di Istanbul. Infatti, le attività di mediazione ad oggi, si interrompono ogni qualvolta emerga una situazione di violenza, rappresentando la violenza una dei tre casi di interruzione di mediabilità, insieme a certe tipologie di patologie e dipendenze.

"Con la mozione, all'Amministrazione comunale abbiamo anche chiesto di valutare tutte le iniziative opportune, sul territorio, per incentivare, laddove possibili, processi condivisi di mediazione familiare – conclude Bianucci - nonché di potenziare strumenti idonei a sostenere le famiglie (a partire dalla componente che più ha bisogno di essere tutelata, ovvero i figli) durante i dolorosi processi di separazione, e nelle fasi successivi (attraverso, per esempio, la realizzazione di co-housing per genitori separati".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


venerdì, 22 marzo 2019, 23:42

Il comitato Salute e Ambiente di S. Donato e S. Anna chiede alla giunta una commissione di esperti per valutare le nuove antenne telefoniche

«Non si è ancora spenta l'eco delle migliaia di partecipanti all'Earth Strike di venerdi scorso e per questo vogliamo aggiungere anche la nostra». Non si placa la protesta degli abitanti di Sant'Anna e San Donato, riuniti nel neo costituito Comitato Ambiente e Salute dopo l'installazione di un'enorme antenna telefonica in...


venerdì, 22 marzo 2019, 16:12

Sostegno alla Lucchese: CasaPound dà il suo contributo a Lucca United

Anche CasaPound Italia ha portato il proprio contributo simbolico ed economico a sostegno della Lucchese. Il Consigliere comunale Barsanti ha versato la cifra raccolta direttamente al presidente di Lucca United


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:23

Riforma 118, Marchetti (FI) avanti con un’interrogazione: "La Regione ci dica chi ha ascoltato. Trasparenza sui processi di riorganizzazione"

Il capogruppo di Forza Italia Maurizio Marchetti torna alla carica con un atto: "Basta dichiarazioni in libertà, chiarezza sul volontariato e sui sanitari. Qui si gioca a dividere gli operatori del soccorso con geometrie variabili"


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:20

Partiti e civiche di centrodestra: "Nuovo rincaro della tassa rifiuti, poveri cittadini. E Lucca è sporca"

In un comunicato congiunto Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega, SìAmoLucca e Lucca in Movimento intervengono in merito alle nuove tariffe per i rifiuti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 marzo 2019, 09:01

Consiglio, nuovo regolamento e nuove tariffe sui rifiuti

Più inquini, più paghi. È questo, a detta dell'amministrazione comunale, il principio che ispira il nuovo il regolamento e le nuove tariffe sui rifiuti approvati dal consiglio comunale. Le proposte di delibera sono state presentate dall'assessore all'ambiente Francesco Raspini


mercoledì, 20 marzo 2019, 08:59

Consiglio, via libera alla variante del piano acustico

Il consiglio comunale di Lucca ha dato il via libera all'adozione della variante al piano comunale di classificazione acustica adottata in ottemperanza alla sentenza emessa dal Tar nella causa che vedeva contrapposti il comune e la Cartiera Modesto Cardella di San Pietro a Vico