Anno 7°

venerdì, 26 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Bindocci (M5S): "Il boicottaggio della democrazia in consiglio continua"

sabato, 13 aprile 2019, 10:58

"Il ministero conferma che la maggioranza non può non presentarsi ai consigli comunali". Lo sostiene il consigliere comunale Massimiliano Bindocci (M5S) che lamenta: "Ma il boicottaggio della democrazia nel consiglio comunale di Lucca continua. Richiesto ennesimo incontro in prefettura".

"Il consiglio comunale a Lucca è diventata sempre più un'arena dove una maggioranza arrogante ed ignorante delle regole (in senso etimologico) fa pesare i voti e si arroga non solo di decidere come vuole ma anche di discutere cosa vuole, come e quando vuole - accusa il consigliere -. Nell'ultimo consiglio comunale mi è stato negato addirittura il diritto a chiedere l'interruzione prevista dal regolamento rispetto ad una votazione non espressamente programmata, e poi in un secondo momento è stato subordinato a delle motivazioni come non era successo a nessuno prima. Molti interventi delle minoranze in commissione e in consiglio sono coperti da mormorii, le mozioni di alcuni consiglieri vengono messe all'ordine del giorno solo dopo mesi quando hanno perso di attualità. Alcune anche l'anno successivo. Si dica la stessa cosa per le interrogazioni, anche quelle importanti come la richiesta di informazioni sulla situazione della tenuta sismica delle scuole non ha ancora avuto risposta. Ma voglio anche citare la mozione di sfiducia sull'assessore allo sport presentata da un collega e che ancora non si riesce a discutere dopo mesi, la richiesta di consiglio straordinario, sebbene da me non sottoscritta, che dopo eccezioni di parte della maggioranza (nonostante sia una fattispecie precisa di legge)non è ancora calenderizzata, nonostante il regolamento preveda tempi precisi. Se poi vengono votate mozioni la giunta non ne tiene molto conto, si pensi che si è votato di mettere in Via Barsanti e Matteucci un semaforo per i pedoni, ma dopo quasi un anno ancora niente".

"La scelta reiterata della maggioranza di uscire dai consigli comunali per evitare di discutere argomenti scomodi, avvenuta già in diverse occasioni è assolutamente scorretta come è stato ribadito da un ennesimo recente parere del ministero dell'interno che cita anche una sentenza del TAR in materia - sostiene il capogruppo pentastellato -. Quindi perché se non lo si può fare, la maggioranza viola le regole impunemente? Ricordiamo il consiglio sulla sanità? Addirittura come ho detto all'ultimo consiglio comunale sono stato diffidato, e mi è stato fatto presente che mi avrebbero segnalato,per ostruzionismo!!!! E il sindaco della (poca) trasparenza che fa? L'ultima volta davanti a queste proteste legittime se la rideva a crepapelle? E la prefettura interpellata che ha fatto nonostante due incontri? Ma noi insistiamo. È evidente che si tratta di ostruzionismo della maggioranza, che impedisce alle opposizione di fare il suo ruolo, e se lo fa la maggioranza forte dei numeri è molto efficace. È evidente che questo atteggiamento si è acuito dopo le commissioni di inchiesta sulle partecipate ed altri interventi dove abbiamo tirato fuori problemi irrisolti e imbarazzanti per la maggioranza, e volutamente sottaciuti (gestione del personale in particolare al Teatro del Giglio, ma non solo, il famoso concerto pagato due volte, i problemi sull'inquinamento della ex Lazzi a S.Anna, la scuola nel parco ecc... ) e dopo le contestate selezioni per individuare certi ruoli nelle partecipate".

"Sbeffeggiare e contestare chi calpesta le regole che salvaguardano la democrazia non sarà il massimo - ammette Bindocci - ma lasciare che prevalga la legge del più forte e la prepotenza senza validi argomenti (basta vedere i non interventi dei consiglieri di maggioranza ) è sicuramente peggio. Pertanto alla luce di questi ultimi episodi ho richiesto un altro incontro alla prefettura chiedendo che si convochi il segretario comunale e il presidente del consiglio comunale perché il rispetto delle minoranze è la base della democrazia ed a Lucca io consiglio comunale rischia di diventare solo, il luogo dove si deve ratificare, possibilmente senza discutere, le decisioni di chi comanda".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


venerdì, 26 aprile 2019, 10:55

Sinistra Italiana: "Festa Casapound al Foro Boario, comune neghi spazi pubblici ai fascisti"

Il gruppo Sinistra Italiana Lucca chiede all'amministrazione comunale di negare gli spazi pubblicitari per la festa dei 10 anni di Casapound al Foro Boario


giovedì, 25 aprile 2019, 14:41

D'Ambrosio: "Il 25 aprile è la Festa di Liberazione. Si festeggia, e lo si deve fare tutti, perché l'Italia è libera"

Il consigliere Sara D'Ambrosio è intervenuta questa mattina in Cortile degli Svizzeri in occasione delle celebrazioni del 25 aprile in rappresentanza della provincia di Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 24 aprile 2019, 15:01

L’amministrazione comunale celebra la formazione partigiana che salvò Lucca dai bombardamenti

“Ai quattro partigiani, con eterna gratitudine”. Recita così la dedica dell’amministrazione comunale ai quattro giovani partigiani lucchesi che nella notte tra il 3 e il 4 settembre 1944 salvarono Lucca dai bombardamenti, consentendo alla città di arrivare intatta fino a oggi, senza distruzione, senza morti


mercoledì, 24 aprile 2019, 08:45

M5S: “Ricordare per andare in un'unica giusta direzione la pace”

Il Movimento 5 Stelle, giovedì 25 aprile a Lucca, parteciperà alle celebrazioni della Liberazione guidato dal portavoce al Senato Gianluca Ferrara


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 24 aprile 2019, 08:42

Una mozione di CasaPound per candidare Lucca ad organizzare l'evento Spartan Race

Candidare Lucca ad organizzare nel prossimo futuro la manifestazione sportiva SpartanRace, la corsa di richiamo internazionale ad ostacoli disegnata per mettere a dura prova la resistenza fisica dei partecipanti, la loro forza, le loro abilità. E' questa la mozione che il consigliere di CasaPound, Fabio Barsanti, ha protocollato nei giorni...


domenica, 21 aprile 2019, 22:45

"Sindaci della Garfagnana a favore del progetto ANAS. Strano... chi se lo sarebbe mai aspettato!?"

Il comitato assi viari Lucca critica ironicamente la scelta dei sindaci della Garfagnana di dichiararsi favorevoli al progetto Anas per la realizzazione degli assi viari