Anno 7°

martedì, 23 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Bindocci (M5S): "Il boicottaggio della democrazia in consiglio continua"

sabato, 13 aprile 2019, 10:58

"Il ministero conferma che la maggioranza non può non presentarsi ai consigli comunali". Lo sostiene il consigliere comunale Massimiliano Bindocci (M5S) che lamenta: "Ma il boicottaggio della democrazia nel consiglio comunale di Lucca continua. Richiesto ennesimo incontro in prefettura".

"Il consiglio comunale a Lucca è diventata sempre più un'arena dove una maggioranza arrogante ed ignorante delle regole (in senso etimologico) fa pesare i voti e si arroga non solo di decidere come vuole ma anche di discutere cosa vuole, come e quando vuole - accusa il consigliere -. Nell'ultimo consiglio comunale mi è stato negato addirittura il diritto a chiedere l'interruzione prevista dal regolamento rispetto ad una votazione non espressamente programmata, e poi in un secondo momento è stato subordinato a delle motivazioni come non era successo a nessuno prima. Molti interventi delle minoranze in commissione e in consiglio sono coperti da mormorii, le mozioni di alcuni consiglieri vengono messe all'ordine del giorno solo dopo mesi quando hanno perso di attualità. Alcune anche l'anno successivo. Si dica la stessa cosa per le interrogazioni, anche quelle importanti come la richiesta di informazioni sulla situazione della tenuta sismica delle scuole non ha ancora avuto risposta. Ma voglio anche citare la mozione di sfiducia sull'assessore allo sport presentata da un collega e che ancora non si riesce a discutere dopo mesi, la richiesta di consiglio straordinario, sebbene da me non sottoscritta, che dopo eccezioni di parte della maggioranza (nonostante sia una fattispecie precisa di legge)non è ancora calenderizzata, nonostante il regolamento preveda tempi precisi. Se poi vengono votate mozioni la giunta non ne tiene molto conto, si pensi che si è votato di mettere in Via Barsanti e Matteucci un semaforo per i pedoni, ma dopo quasi un anno ancora niente".

"La scelta reiterata della maggioranza di uscire dai consigli comunali per evitare di discutere argomenti scomodi, avvenuta già in diverse occasioni è assolutamente scorretta come è stato ribadito da un ennesimo recente parere del ministero dell'interno che cita anche una sentenza del TAR in materia - sostiene il capogruppo pentastellato -. Quindi perché se non lo si può fare, la maggioranza viola le regole impunemente? Ricordiamo il consiglio sulla sanità? Addirittura come ho detto all'ultimo consiglio comunale sono stato diffidato, e mi è stato fatto presente che mi avrebbero segnalato,per ostruzionismo!!!! E il sindaco della (poca) trasparenza che fa? L'ultima volta davanti a queste proteste legittime se la rideva a crepapelle? E la prefettura interpellata che ha fatto nonostante due incontri? Ma noi insistiamo. È evidente che si tratta di ostruzionismo della maggioranza, che impedisce alle opposizione di fare il suo ruolo, e se lo fa la maggioranza forte dei numeri è molto efficace. È evidente che questo atteggiamento si è acuito dopo le commissioni di inchiesta sulle partecipate ed altri interventi dove abbiamo tirato fuori problemi irrisolti e imbarazzanti per la maggioranza, e volutamente sottaciuti (gestione del personale in particolare al Teatro del Giglio, ma non solo, il famoso concerto pagato due volte, i problemi sull'inquinamento della ex Lazzi a S.Anna, la scuola nel parco ecc... ) e dopo le contestate selezioni per individuare certi ruoli nelle partecipate".

"Sbeffeggiare e contestare chi calpesta le regole che salvaguardano la democrazia non sarà il massimo - ammette Bindocci - ma lasciare che prevalga la legge del più forte e la prepotenza senza validi argomenti (basta vedere i non interventi dei consiglieri di maggioranza ) è sicuramente peggio. Pertanto alla luce di questi ultimi episodi ho richiesto un altro incontro alla prefettura chiedendo che si convochi il segretario comunale e il presidente del consiglio comunale perché il rispetto delle minoranze è la base della democrazia ed a Lucca io consiglio comunale rischia di diventare solo, il luogo dove si deve ratificare, possibilmente senza discutere, le decisioni di chi comanda".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


martedì, 23 luglio 2019, 13:19

Barsanti: “Foro Boario, il comune ha ammesso il danno erariale”

"Il comune ha concesso il Foro Boario gratuitamente violando i regolamenti. Ad ammetterlo è l'assessore Del Chiaro rispondendo a una mia interrogazione. Finalmente chiarezza è fatta". Scrive così il consigliere comunale Fabio Barsanti, in merito alla polemica sull'utilizzo gratuito degli spazi pubblici da parte di sigle di estrema sinistra


lunedì, 22 luglio 2019, 16:36

Il centrodestra: "Tambellini bis, due anni di nulla assoluto e scelte sbagliate. Speriamo fine anticipata del mandato"

"I primi due anni del secondo mandato Tambellini? Un disastro di mancate scelte e poca trasparenza. In generale, due anni di nulla assoluto". Lo sottolineano in una dura nota liste civiche e partiti di centrodestra


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 21 luglio 2019, 10:15

Gazebo Lega in Pizzorna

Il gruppo Lega Salvini di Villa Basilica ha organizzato per oggi sull'altopiano delle Pizzorne, presso il Mercato, un gazebo a tema: "Incontra la Lega". "Sarà un'occasione per i cittadini - spiega Stefano Bendinelli del Gruppo Lega Salvini Villa Basilica - per parlare delle problematiche riscontrate sul territorio di Villa Basilica...


venerdì, 19 luglio 2019, 15:45

Il centrodestra: "Polizia municipale assente, zero controlli e città allo sbando. Raspini e il comune dormono"

"Città allo sbando: dove sono spariti i vigili urbani? Il centro storico è abbandonato a se stesso, i residenti di tutto il Comune che si rivolgono al centralino per un loro intervento restano spesso a bocca asciutta, sentendosi rispondere ogni volta che sono già occupati su un altro intervento".


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 19 luglio 2019, 12:47

Sinistra Italiana, Alberto Pellicci è il nuovo coordinatore provinciale

Cambio al vertice in provincia di Lucca per Sinistra Italiana, la formazione politica guidata a livello nazionale da Nicola Fratoianni. Dopo le dimissioni del viareggino Marian Puosi, l'Assemblea Provinciale del Partito ha eletto Alberto Pellicci nuovo coordinatore


venerdì, 19 luglio 2019, 07:57

Ok ai fondi per il restauro e la pulizia della Croce di Borgo Giannotti

Tornerà a nuova vita la Croce di Borgo Giannotti. L'amministrazione Tambellini, infatti, nell'ultima variazione di bilancio ha inserito i fondi necessari per il restauro e la pulizia del monumento che si erge in piazza della Croce e che si risale al 1847