Anno 7°

venerdì, 24 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Sanità, acquisto prestazioni da strutture private: interrogazione su revisione tetti di spesa

mercoledì, 15 maggio 2019, 09:13

La Regione ha dovuto intervenire sui limiti di spesa per l’acquisto di prestazioni dalle strutture sanitarie private, a seguito delle contestazioni mosse dalla Corte dei Conti ai bilanci di esercizio di alcune aziende sanitarie, nelle quali è stato evidenziato che i limiti di spesa delle convenzioni con gli istituti privati devono essere riferiti complessivamente all’attività erogata, compresa quella rivolta ai pazienti non residenti. È stato quindi definito un budget regionale, nell’intento di minimizzare gli effetti dell’abbattimento dei tetti di spesa, resosi necessario per riportare il sistema nei limiti di legge. Questo ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi, in risposta a una interrogazione sulla determinazione dei tetti massimi per l’acquisto di prestazioni dalle strutture sanitarie private accreditate, presentata dal consigliere Stefano Baccelli.

Il consigliere ha interrogato la giunta regionale per sapere “qual è il livello generale di conoscenza della situazione di forte preoccupazione del settore delle strutture sanitarie private attualmente accreditate con il sistema della sanità regionale, rispetto alle possibili conseguenze della delibera 1220/2018”, con la quale la Regione è intervenuta nella determinazione dei tetti massimi; e ha chiesto alla giunta “se e come ritiene opportuno attivarsi, coinvolgendo opportunamente i soggetti interessati, per verificare che le misure contenute nella medesima delibera non incidano negativamente sulla programmazione delle attività e sulle prestazioni erogate dalle strutture private accreditate, né tantomeno sui livelli occupazionali dei lavoratori potenzialmente interessati”.

La questione, si legge nell’interrogazione, riguarda in particolare la clinica San Camillo di Forte dei Marmi, la casa di cura Santa Zita e la clinica Barbantini di Lucca. In questi ultimi mesi, ha spiegato l’assessore Saccardi, si sono tenuti incontri tra la direzione dell’Asl Toscana Nord-Ovest con i rappresentanti delle strutture per riorientare il cambiamento e condividere strategie di riconversione delle attività. Un cammino complesso che non si può dire completato: proseguono le trattative per l’articolazione dei budget, nella piena consapevolezza  dell’importanza e imprescindibilità del ruolo del privato, chiamato a integrare l’offerta pubblica in misura tale da garantire la risposta ai fabbisogni dei territori. C’è la massima attenzione, ha proseguito Stefania Saccardi, per garantire il pieno utilizzo delle risorse disponibili, privilegiando risposte alle criticità delle liste di attesa dei residenti, con una sostanziale ridefinizione dell’offerta sanitaria rivolta alle altre Regioni, in favore di una migliore risposta assistenziale a livello locale.

La conservazione dei livelli occupazionali all’interno di quelle strutture è una priorità per la Regione, ha aggiunto l’assessore. Di qui il lavoro di concerto per cercare di minimizzare l’impatto di quei provvedimenti.

Il consigliere Baccelli si è dichiarato assolutamente soddisfatto, ha sottolineato la preoccupazione per i livelli occupazionali. Baccelli ha espresso l’apprezzamento per il confronto in atto con le strutture private con l’obiettivo di contribuire all’abbattimento delle liste di attesa e offrire maggiori servizi per i cittadini residenti.


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


giovedì, 23 maggio 2019, 17:45

Centrodestra e civiche: "Mancato incontro con la Lucchese, bugie dal sindaco"

"Il mancato incontro tra il sindaco Tambellini e la Lucchese calcio? A noi risulta tutta un'altra versione. Sono stati la squadra e lo staff a disertare l'invito". Attacca così una nota firmata dai gruppi consiliari di Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, SìAmoLucca e Lucca in Movimento


giovedì, 23 maggio 2019, 16:07

SìAmoLucca e Lucca in Movimento: "L'Usl dice tutto bene al San Luca? No, è una buffonata"

"Come al solito la sinistra non si smentisce mai, e in prossimità della elezioni invia i suoi designati a descrivere anche a Lucca, nel corso di una conferenza stampa, una sanità bella, buona e con risultati ottimi all'ospedale.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 23 maggio 2019, 11:50

Betti (SìAmoLucca) e Barabini (Lucca in Movimento): "Alle Europee votare centrodestra, la città sconfessi Pd e giunta"

Lo sostengono in una nota Roberta Betti (SìAmoLucca) e Cinzia Barabini (Lucca in Movimento) rispettivamente segretario e presidente delle due liste civiche. Una linea scaturita nel corso di di una riunione congiunta dei direttivi che si è tenuta in questi giorni


mercoledì, 22 maggio 2019, 16:30

Il presidente della commissione urbanistica Angelini: “La commissione si è riunita oggi per dare importanti risposte ai cittadini”

Il presidente della commissione urbanistica del Comune di Capannori Guido Angelini in seguito a quanto affermato sulla stampa da alcuni membri dell'opposizione rende noto che stamani (mercoledì) la commissione consiliare si è riunita d'urgenza (presenti sia esponenti della maggioranza che dell'opposizione) a causa della prossima scadenza elettorale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 22 maggio 2019, 16:04

Sopralluogo della commissione lavori pubblici ed ambiente e dell'osservatorio per gli affari animali al canile: "Garantiamo la nostra massima collaborazione, torneremo periodicamente"

Un sopralluogo, per verificare il nuovo corso della gestione del canile: una manciata di mesi dopo l'affidamento alla ditta "Ponteverde", che a conclusione dell'apposita gara si occuperà adesso della struttura nei prossimi tre anni. E, soprattutto, per avviare una nuova fase di collaborazione tra istituzioni, gestori e volontari: allo scopo...


mercoledì, 22 maggio 2019, 15:54

Le opposizioni: "Mercato Antiquario, il Comune lo rilanci con manager e categorie. No gestione a cooperativa di Pontedera"

Vanno all'attacco i gruppi consiliari di SìAmoLucca, Lucca in Movimento, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega su uno degli eventi più importanti del centro storico