Anno 7°

sabato, 26 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Barsanti: "Fake news e razzismo, Bianucci se la prende con i vigili: ennesima figuraccia della maggioranza"

lunedì, 24 giugno 2019, 09:56

Il consigliere Barsanti commenta il falso episodio di razzismo in centro denunciato su Facebook e rilanciato dal consigliere di maggioranza Bianucci. "La sinistra è talmente ossessionata dal 'fascista razzista violento' - dice Barsanti - da diventare patologica e produrre vere e proprie allucinazioni. O mentire per distogliere l'attenzione dalle proprie continue figuracce. Altrimenti non si spiega l'incredibile incidente diplomatico rischiato nei confronti di due agenti della municipale, il cui lavoro ordinario di contrasto al vagabondaggio è stato scambiato per un'aggressione xenofoba con tanto di rapina".

"La fretta è cattiva consigliera: troppo frettoloso il presunto testimone del fatto nel dare giudizi; troppo frettoloso il consigliere Bianucci nel goffo tentativo di cavalcare il falso episodio; troppo frettolosi i media che hanno rilanciato la fake news salvo poi sfumare l'accaduto. Ci sarebbe da ridere - continua Barsanti - se non fosse che queste allucinazioni spesso diventano il motore di iniziative politiche e la giustificazione per invocare repressione e creare allarmismo. Se non fosse arrivato subito il chiarimento dai Vigili, è probabile che il sindaco avrebbe imposto nuovamente alla città un mea culpa collettivo, come successo in passato con altri presunti episodi di razzismo mai accertati". 

"Quindi nessun reato e nessun razzismo. Anzi - conclude Barsanti - il reato l'ha commesso chi ha propalato la falsa notizia: ha infatti simulato un reato mai avvenuto, e diffamato i Vigili e la città. Mi auguro quindi che chi ha inventato questa storia e chi l'ha diffusa paghino le conseguenze e chiedano scusa. E invito il consigliere Bianucci a parlare con l'assessore alla sicurezza: perché quei Vigili, a fare il loro lavoro, li ha mandati proprio la giunta di centrosinistra".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

elettroKDM

tambellini

tuscania

toscano

auditerigi

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


venerdì, 25 settembre 2020, 18:30

Santini (Lega): "Regionali, trend positivo per il centro-destra lucchese"

Cosi in una nota il commissario di Lucca città, Mauro Santini, commenta l'esito delle ultime elezioni regionali per il centro-destra lucchese


venerdì, 25 settembre 2020, 17:40

Martinelli: "Il comune proroghi il suolo pubblico gratuito"

Lo dichiara in una nota il capogruppo di centrodestra Marco Martinelli che chiede anche al comune che autorizzi l’introduzione di sistemi di chiusura per gli arredi esterni per garantire a bar e ristoranti di affrontare la stagione invernale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 25 settembre 2020, 17:16

Cantini (Lucca Civica): "Per il 2022 auspico una donna alla guida della città"

Claudio Cantini, capogruppo di Lucca Civica in consiglio comunale, esprime alcune personali valutazioni sul voto, dopo le ultime elezioni, e sulle prospettive future


venerdì, 25 settembre 2020, 14:05

Sport, Bindocci: "È un grande valore, servono nuovi progetti e impianti adatti"

Ad intervenire sulla delicata questione dello sport e dei suoi impianti è Massimiliano Bindocci, consigliere comunale del movimento 5 Stelle, richiedendo urgentemente una riunione d'assise


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 24 settembre 2020, 20:37

Buchignani, Martinelli e Minniti: “La coalizione di centrodestra è maggioranza a Lucca”

“I numeri usciti dalle urne mostrano chiaramente che esiste uno spazio politico in cui ricostruire l’alleanza di centro-destra che sarà determinante in vista delle prossime elezioni nel comune di Lucca ed evidenziano una ampia possibilità di riproporsi come alternativa per la guida della città e del paese”


giovedì, 24 settembre 2020, 16:48

Tpl, Paolinelli (Ugl): "Ancora disagi per studenti e famiglie"

Il segretario del trasporto pubblico locale Cipriano Paolinelli torna a ribadire la mancanza di comunicazione e collaborazione tra tpl, istituzioni locali e scuola