Anno 7°

lunedì, 16 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Il centrodestra: "Scuola Civitali - Paladini, lavori mai partiti. E' l'ennesima promessa non mantenuta. Ora serve chiarezza"

mercoledì, 12 giugno 2019, 15:38

"Ad un anno dalla chiusura dell'Istituto scolastico Civitali-Paladini di via San Nicolao, fatta in tutta fretta con grande allarmismo da parte del Comune attraverso un'ordinanza del sindaco, i lavori di adeguamento del complesso del centro storico non sono ancora partiti, e gli studenti da settembre dovranno tornare nei container al Campo di Marte, senza certezze nemmeno sull'anno scolastico 2020-2021: un'altra vergogna, perchè le assicurazioni erano state tutt'altre". Lo sottolineano in una nota i gruppi consiliari di partiti e civiche di centrodestra. "L'immobile è in uso alla Provincia ma di proprietà dell'amministrazione, e vista la situazione venutasi a creare, pensavamo che Tambellini e la sua giunta monitorassero, esercitando le dovute pressioni su Palazzo Ducale affinché stringesse i tempi -  spiega l'opposizione - invece si è dormito. Non c'è ancora traccia dei 10 milioni di finanziamento europeo, dopo che era stato vinto l'apposito bando, né quindi è possibile sapere, dopo che appunto è trascorso addirittura un anno dalla chiusura del complesso, quando apriranno davvero i cantieri. Qualcosa non torna: il modo precipitoso con cui è stato dichiarato inagibile l'edificio, l'annuncio degli interventi e poi le promesse non mantenute". Per il centrodestra, purtroppo in ballo c'è il futuro di tanti studenti e insegnanti, che attendono risposte. "Quella che doveva essere una sistemazione di emergenza, rischia di protrarsi per tre anni scolatici, questa è la verità - proseguono le opposizioni -.  A questo punto chiediamo sia al Comune che alla Provincia delle spiegazioni urgenti sull'iter di questa operazione importante per la città. I nostri dubbi purtroppo erano tutti giustificati: ora cosa intendono fare? Visto che già per la chiusura del complesso di San Nicolao imposero la loro progettualità senza tenere conto dei diretti interessati, e considerato che la parola data non è stata rispettata, esigiamo chiarezza su tempi, difficoltà e modalità che si stanno studiando. Basta con questa superficialità, c'è bisogno di capacità e concretezza. Lucca deve voltare pagina". 

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


lunedì, 16 settembre 2019, 17:07

Pronta la seconda variazione al programma triennale dei lavori pubblici che sarà portata in consiglio comunale giovedì

Lavori allo stadio porta Elisa, impianti di riscaldamento in tre scuole e bonifica del tetto in eternit di due fabbricati presso l'ex scalo merci alla stazione ferroviaria


lunedì, 16 settembre 2019, 15:20

Il centrodestra: "Commissione controllo e garanzia su appalto Sistema Ambiente"

Lo annunciano in una nota congiunta i consiglieri comunali di centrodestra, che da tempo stanno chiedendo chiarezza sul bando di gara per la fornitura a noleggio a lungo termine di due spazzatrici per oltre 600 mila euro che ha visto la partecipazione di una sola ditta che poi si è...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 14 settembre 2019, 20:08

"Sul Campo di Marte si esprima la cittadinanza"

Così si esprimono Massimiliano Bindocci capogruppo M5S Lucca, Remo Santini capogruppo Siamo Lucca, Fabio Barsanti capogruppo CasaPound Lucca e Serena Borselli capogruppo Lucca in movimento


sabato, 14 settembre 2019, 09:58

Donna aggredita al parco, FdI offre assistenza legale

Fratelli d'Italia di Lucca, sentito il parere degli organi direttivi, offre l'assistenza legale necessaria alla signora che il 7 settembre è stata vittima di un'aggressione al parco di Via Matteotti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 12 settembre 2019, 15:19

SìAmoLucca: "Sesso e molestie dentro e vicino alle sortite delle Mura, il Comune intervenga"

A denunciarlo sono i consiglieri comunali delle liste civiche SìAmoLucca e Lucca in Movimento che per dimostrare la situazione, hanno svolto un reportage fotografico


mercoledì, 11 settembre 2019, 20:46

Bove non è più... pio e si incazza con Confcommercio

Bove: “Basta attacchi da Confcommercio, il nuovo piano della sosta e mobilità del centro storico sarà costruito in modo partecipato”