Anno 7°

sabato, 15 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Tambellini: “Per sedersi a un tavolo occorre partire tutti dalle stesse condizioni”

sabato, 15 giugno 2019, 00:00

Il sindaco di Lucca risponde alla proposta avanzata dal collega di Capannori e presidente della Provincia Luca Menesini a proposito del dibattito sulla nuova viabilità: 

Apprezzo la proposta del sindaco di Capannori che mi invia a mezzo stampa, ma la considero tardiva anche se come si dice, meglio tardi che mai. Resta comunque un fatto: per sedersi a un tavolo occorre partire tutti dalle stesse condizioni, elimini quindi le ordinanze di viale Europa (Capannori) che aggravano la congestione del traffico su Lucca. In questo modo saranno chiare le prospettive di una più equa distribuzione del traffico pesante sulla rete viaria e sui comuni della piana. Le grandi arterie di traffico non possono essere limitate a piacimento anche perché il diritto di tutela delle condizioni generali di vita di un luogo appartengono a tutti equamente: tanto ai cittadini di Capannori quanto a quelli di Lucca ma anche di Porcari e Altopascio. Il traffico della circonvallazione di Lucca fa registrare il passaggio di oltre 2000 mezzi pesanti al giorno. Questa situazione non è più tollerabile per il degrado continuo dei manti stradali che non possono mantenere l'attuale ritmo, per l'incidentalità (l'ultimo grave incidente sul cavalca-ferrovia di viale Europa a San Concordio ha bloccato il traffico di tutto il sistema per ore) e la sicurezza stradale.


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


sabato, 15 giugno 2019, 15:45

Lucca Crea, anche il presidente Pardini, nel suo piccolo, si incazza

Lucca Crea respinge al mittente le accuse. Il presidente Mario Pardini: "Bando per collaborazioni a tempo con competenze specifiche necessarie alla manifestazione"


sabato, 15 giugno 2019, 00:04

Fratelli d'Italia: "Oltre al divieto dei risciò, l'amministrazione gestisca anche il traffico di auto nel centro storico"

Commenta così Fratelli d'Italia di Lucca il divieto di transito dei risciò (cioè i velocipedi a tre o quattro ruote) sulla passeggiata delle mura e in tutto il centro storico per 60 giorni, ovvero fino al 10 agosto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 giugno 2019, 17:42

Partiti e civiche di centrodestra: "Lucca Crea, dubbi su trasparenza per sette nuovi incarichi"

I gruppi consiliari di centrodestra vanno all'attacco del bando pubblicato dalla società partecipata al 100 per cento dal Comune, avente appunto per oggetto un avviso pubblico per conferire fino ad un massimo di sette incarichi di collaborazione coordinata e continuativa da attivare per le esigenze della società


giovedì, 13 giugno 2019, 18:30

Il sindaco Tambellini ha ricevuto in comune il capo dell'ufficio economico dell'ambasciatore del Senegal in Italia Amadou Lamine Cissé

Questa mattina (13 giugno) il sindaco Alessandro Tambellini ha incontrato a palazzo Orsetti il capo dell'ufficio economico dell'ambasciatore del Senegal in Italia, Amadou Lamine Cissé, accompagnato da Enrico Cecchetti (Euro-African Partnership e Anci Toscana) e da Valeria Giusti del Polo Tecnologico Lucchese


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 13 giugno 2019, 15:16

M5S: "Per una Lucca, per un mondo plastic free, puliamo i parchi"

Domenica 16 giugno iniziativa del Movimento 5 Stelle per l'ambiente. Dalla mattina alle 9.30, dopo una piccola colazione plastic-free, i militanti pentastellati andranno a pulire tre parchi di Lucca: il parco di Via De Gasperi a S.Anna, parco giochi di Via Don Minzoni e il parco giochi di S. Filippo


giovedì, 13 giugno 2019, 14:59

Patti di cittadinanza per la gestione dei beni comuni, si estende il modello-Lucca

Il progetto dell’amministrazione condivisa sta prendendo piede e sta interessando sempre più cittadini, come emerso anche martedì (11 giugno) in occasione dell’evento “Cittadini attivi e beni comuni a Lucca”, tanto che il modello-Lucca sulla gestione dei beni comuni si estenderà ulteriormente nel prossimo futuro