Anno 7°

domenica, 26 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Quartieri Social a San Concordio, polemica in consiglio

martedì, 16 luglio 2019, 09:00

di eliseo biancalana

La maggioranza di centrosinistra nel consiglio comunale di Lucca ha approvato la modifica della convenzione tra il comune ed Erp per l'attuazione dei progetti di Quartieri Social. Ma cresce la polemica sugli interventi a San Concordio, con le opposizioni che hanno richiesto un consiglio comunale aperto sull'argomento.

La proposta di delibera è stata presentata dal vicesindaco Giovanni Lemucchi. La modifica è conseguente alla recente convenzione tra il comune e la presidenza del consiglio dei ministri sull'uso delle risorse del bando periferie che finanziano Quartieri Social, a seguito della quale le risorse derivanti dai ribassi d'asta anziché rimanere al comune e torneranno al governo centrale. Da qui la necessità di modificare la convenzione tra il comune e l'Erp che è il soggetto attuatore degli interventi a San Vito e a San Concordio (dal valore di 19 milioni e mezzo di euro). 

Ma più che sull'oggetto della delibera, il dibattito in consiglio si è concentrato sui previsti lavori a San Concordio. Dagli interventi è emerso che prima della seduta il Comitato San Concordio ha scritto una lettera ad alcuni consiglieri per chiedere di non votare la delibera perché contrario ai progetti nel quartieri e in particolare alla struttura che dovrebbe sorgere nell'area ex Gesam. "Questa nuova costruzione – è scritto nella lettera che è stata letta in aula da Remo Santini (SìAmo Lucca) - si ergerà su una platea rialzata di circa 2mila metri quadrati e sarà alta 16,30 metri, ben 3 metri più alta dello Steccone, che con i suoi 4 piani raggiungeva i metri 13,50; (...) non esiste, nella prima fascia oltre le Mura, una costruzione così fuori misura e dal così grande impatto".

Le posizioni del Comitato sono state sostenute dalle opposizioni. "È un ecomostro" ha tuonato Massimiliano Bindocci (M5S). Critiche ai progetti a San Concordio sono arrivate anche da Alessandro Di Vito (SìAmo Lucca), Fabio Barsanti (Casapound) e Remo Santini. Dalla maggioranza, Renato Bonturi (Pd) ha difeso il progetto, sostenendo che migliora la situazione rispetto alla condizione attuale dell'area ex Gesam: "Come si possa preferire quella roba lì io non lo capisco". È intervenuto anche il sindaco che ha ricordato la situazione precedente alle sue amministrazioni. Donatella Buonriposi (Lei Lucca) ha detto che oggi "la sfida" è realizzare progetti che sappiano attrarre  i finanziamenti nazionali e al tempo stesso rispettare le esigenze del territorio. 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


tambellini


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


domenica, 26 gennaio 2020, 15:44

Regionali, Santini (Lega) referente organizzativo per la città di Lucca

Il partito di Matteo Salvini si appresta ad affrontare l'imminente campagna elettorale per le regionali di primavera


sabato, 25 gennaio 2020, 16:11

Caffè delle Mura, Barsanti: "Se Favilla ha sbagliato, Tambellini ha perseverato"

Il consigliere di opposizione Fabio Barsanti torna sull'affidamento della gestione del Caffè delle Mura ad un fast food cinese


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 25 gennaio 2020, 13:49

Di Vito (SìAmoLucca): "Ospedale, cambiale in bianco che i lucchesi dovranno pagare per altri 15 anni"

"Il Project financing, lo strumento di finanziamento pubblico-privato con cui si è realizzato il nuovo ospedale, è solo un danno alla comunità dei 170 mila cittadini della Piana"


venerdì, 24 gennaio 2020, 19:07

L'amministrazione: "Caffè delle Mura, collaborazione per garantire il rilancio dello storico ristorante"

L'amministrazione comunale di Lucca, guidata dal sindaco Alessandro Tambellini, interviene in merito alla gestione dell'Antico Caffè delle Mura e al progetto di rinnovo del locale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 24 gennaio 2020, 16:12

SìAmoLucca compie 3 anni: "Comune, ora un'opposizione incentrata sulle nostre proposte alternative"

"Proseguire sulla strada intrapresa, puntando pero' sempre di più sulle proposte alternative a quelle profondamente sbagliate dell'attuale giunta, per rilanciare e far crescere la nostra città". E' la linea emersa dal direttivo di civica SìAmoLucca


venerdì, 24 gennaio 2020, 13:04

Confesercenti: "Antico Caffè delle Mura, cambio gestione sarebbe un danno"

Confesercenti Toscana Nord, con la sua responsabile Lucca Francesca Pierotti, interviene sulla vicenda dell’Antico Caffè delle Mura e della sua trasformazione in un locale giapponese attraverso una nuova società di gestione