Anno 7°

sabato, 17 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Salvini, kopfuber gehangt

mercoledì, 14 agosto 2019, 22:42

di aldo grandi

Non è la prima volta che la pubblicistica tedesca prende a pesci in faccia - o almeno ci prova - il nostro scalcagnato Stivale e bisogna dire che in tutte le occasioni in cui ciò è avvenuto lo ha fatto in maniera figurativa, ma molto, molto pesante. Ed esplicita. Questa volta la vignetta di Marian Kamensky, personaggio nato in Slovacchia e attualmente residente in Austria, già autore per Der Spiegel in passato, è andato oltre e ha disegnato un Salvini impiccato a testa in giù di fronte a una folla inferocita e, si suppone, esultante. Il giornale tedesco ha escluso ogni pubblicazione del genere così come altri hanno rilevato che il fumettista non ha origini tedesche, ma noi che qualcosa di storia ricordiamo, non facciamo fatica a pensare che in Slovacchia il tedesco è ben conosciuto e in Austria altrettanto e che notoria è l'influenza tedesca in entrambi i paesi. 

Diciamo questo perché, in fondo, o nel profondo se si preferisce, c'è sempre qualcosa nell'animo teutonico che richiama alla mente la persecuzione del popolo ebraico. A partire dal medioevo e fino al Seicento e forse più, in Germania si era soliti praticare la Judenstrafe in italiano pena di gioventù. Consisteva nell'impiccare gli ebrei per la testa anche accanto a uno o due cani essendo questi ultimi animali considerati ritualmente impuri che non potevano essere tenuti come animali domestici.

In un caso l'ebreo, secondo quanto racconta il teologo luterano Jakob Andreae, le autorità ecclesiastiche cercarono di convertire l'uomo impiccato che era già stato attaccato dai cani, in modo da poter assicurare la remissione dei peccati. Il condannato fu, quindi, battezzato e la punizione temporale-terrena si trasformò nell'impiccarlo per la gola mitigando, in un certo senso, la punizione.

Ora, la vignetta ritrae un Salvini a testa in giù in questo simile a Benito Mussolini a Piazzale Loreto con Claretta Petacci, una delle pagine più vergognose anche se, in parte, comprensibili della storia italiana. Ma noi riteniamo che in un modo o nell'altro a quelle latitudini, intendiamo vicine ai confini tedeschi, in qualche modo e per sua sfortuna l'ebreo c'entri sempre a prescindere. 

Inutile dire cosa pensiamo di questa vignetta. Fa schifo, ma ancora più schifo fa il silenzio della Sinistra che, a parti invertite, avrebbe preteso una risoluzione di condanna da parte dell'Onu. La realtà è che i politicanti di sinistra, incapaci e privi di qualsiasi argomentazione che non sia quella di andare contro gli italiani e gli interessi del nostro Paese, mostrano la loro reale faccia, quella della crudeltà a senso unico, dei gulag di sovietica memoria, dei campi di detenzione in Cambogia, delle prigioni cinesi. Essi vogliono condurre il paese verso una guerra civile non dichiarata il cui unico scopo è imporre al popolo sovrano una sostituzione etnica e una volontà contraria. 

Con i tedeschi o si comanda o si obbedisce erano soliti dire i nostri avi. E' così ancora oggi. 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


sabato, 17 agosto 2019, 18:24

“Lucca nel degrado: erba incolta nel cuore della città”

Lo dichiara il consigliere Marco Martinelli che su sollecitazione di diversi cittadini e titolari di attività ha svolto un sopralluogo anche in centro storico dopo aver denunciato nelle settimane passate il degrado presente nei quartieri periferici


venerdì, 16 agosto 2019, 11:46

Gender, un'ideologia totalitaria. Così ha generato l'eterofobia

Il gender e la finestra di Overton. Parla la giurista e studiosa Elisabetta Frezza. VIDEO. Si fanno sempre più numerose le segnalazioni di genitori allarmati e preoccupati per la diffusione delle teorie gender a scuola, nel doposcuola, nelle comunità di vacanze


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 15 agosto 2019, 17:25

1, 10, 100, 1000 Matteo Salvini

Riaprono i porti: la Sinistra e i Pentastellati non rinunciano all'invasione e alla distruzione di ogni di identità nazionale. Ecco perché, in ogni caso, Salvini forever contro i nemici dell'Italia


giovedì, 15 agosto 2019, 12:24

"Bendiamoci anche noi con un fazzoletto, ma macchiato di rosso, che ricorda il sangue del vice-brigadiere Mario Cerciello Rega"

Lo diciamo delicatamente e lo gridiamo energicamente, noi tutti, così come Franco Maccari (Vice-Presidente dell’FSP – Federazione sindacale di polizia), Giovanni Monorchio (Vice-Presidente della D.C. Internazionale), così come tanti amici di buona volontà, che oggi decidono di bendare gli occhi, come Finnegan Lee Elder, ma con un fazzoletto macchiato di...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 13 agosto 2019, 20:51

Carabinieri e polizia, soli, derisi, vilipesi, picchiati, puniti, abbandonati e, talvolta, uccisi

Lo ha massacrato con 11 coltellate un giovane americano che cercava cocaina e il principale problema è stato trasferire il militare che aveva bendato l'assassino


martedì, 13 agosto 2019, 10:56

"Nuova Lucchese Calcio, c’è voglia di sognare ancora"

Leonardo Dinelli, tifoso e consigliere comunale, interviene in merito alla nuova società calcistica della città che rappresenterà sul campo i colori rossoneri