Anno 7°

martedì, 7 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Area Gesam a San Concordio, centrosinistra apre a modifiche

mercoledì, 9 ottobre 2019, 06:35

di Eliseo Biancalana

La maggioranza di centrosinistra tira dritto sulla volontà di realizzare una piazza coperta nell'area Gesam a San Concordio ma apre a modifiche per tutelare gli insediamenti storici e archeologici che vi sono presenti. Hanno assistito alla seduta le associazioni che si oppongono alla nuova costruzione e che avrebbero voluto far intervenire in aula una loro rappresentante, Clara Mei, ma il presidente del consiglio comunale, Francesco Battistini, ha sostenuto che non era possibile per regolamento 

All'ordine del giorno c'è stata la mozione presentata da Massimiliano Bindocci (M5S) e Alessandro Di Vito (SìAmo Lucca). Il capogruppo pentastellato ha definito quello in programma a San Concordio un "progetto scellerato". "Pentitevi – ha detto rivolgendosi alla maggioranza -. Verrete ricordati come quelli che hanno deciso di rovinare Lucca in modo irreversibile. Inutile guardare Greta e votare per cementificare". Duro anche Di Vito per il quale "i comitati continuano a essere inascoltati". "Dobbiamo difendere quell'area" ha sostenuto, sottolineando il valore archeologico e storico culturale della zona, dove in passato sorgeva il porto della Formica, di epoca romana.

Gabriele Olivati (Lucca Civica) ha replicato difendendo il valore degli interventi finanziati con il bando nazionale periferie a San Vito e a San Concordio. "Un'amministrazione deve fare sintesi ma alla fine deve decidere" ha sostenuto, negando che l'amministrazione non ascolti le associazioni. Olivati ha quindi presentato il documento della maggioranza che difende il progetto della piazza coperta ma invita l'amministrazione a modificare le strutture di accesso per non pregiudicare gli interventi di scavo nell'area.
Contro la piazza coperta si è dichiarato Fabio Barsanti (Casapound), che ha definito un'occasione sprecata i progetti a San Concordio e ha presentato un ordine del giorno. Le scelte dell'amministrazione sono state difese da Pilade Ciardetti (Sinistra Con) e Gianni Giannini (PD) che hanno sottolineato la necessità di bonificare la zona. Anche il sindaco Alessandro Tambellini ha affermato la necessità di rimettere a posto "un'area fortemente guastata". A detta del sindaco la nuova opera non pregiudica gli scavi archeologici perché l'intervento avviene su un'area già scavata e non si può parlare di "cementificazione". Alla fine l'aula ha approvato la mozione della maggioranza mentre sono stati respinti i testi delle minoranze.



Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

elettroKDM

tambellini

tuscania

toscano

auditerigi

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


martedì, 7 aprile 2020, 14:11

SìAmoLucca allestisce le panchine della solidarietà: il via da piazza Anfiteatro, poi S.Anna e S. Marco

Ha preso il via stamani l'iniziativa della lista civica SìAmoLucca, organizzata dai consiglieri comunali, che nelle intenzioni dovrà estendersi a varie zone del territorio per aiutare quanti sono in difficoltà con la spesa in questo periodo di emergenza coronavirus


lunedì, 6 aprile 2020, 23:02

"Un piano da 400 miliardi, una bomba di liquidità": il Governo presenta il Decreto Aprile

"È - ha spiegato il presidente del Consiglio - una cifra enorme, che non ha precedenti nella storia del nostro Paese"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 6 aprile 2020, 17:26

Venerdì il primo consiglio comunale in videoconferenza

All’ordine del giorno una pratica di bilancio e la discussione sulla richiesta di consiglio straordinario chiesto dalle minoranze sulla emergenza sanitaria ed economica dovuta al Covid-19


lunedì, 6 aprile 2020, 16:54

“Coronavirus, consiglio si esprima all'insegna dell'unità per il bene della città"

È questo l’appello dei consiglieri comunali Serena Borselli, Cristina Consani, Simona Testaferrata, Alessandro Divito, Marco Martinelli, Remo Santini, Enrico Torrini che sono tra i firmatari della richiesta di convocazione del consiglio straordinario


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 6 aprile 2020, 14:55

Ragghianti: "Da subito un ‘cessate il fuoco’ tra fisco e sport dilettantistico"

L'assessore allo sport Stefano Ragghianti pone l'accento sulle inevitabili ricadute a livello economico e non solo sulle attività sportive, soprattutto, a livello di base


domenica, 5 aprile 2020, 21:11

Saremo pure in democrazia, ma il risultato è indecente

Stiamo scoprendo dopo 30 anni che dalla non rimpianta Prima Repubblica siamo passati a una Seconda Repubblica di incapaci e inadeguati