Anno 7°

lunedì, 1 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Prove di inciucio

giovedì, 17 ottobre 2019, 19:02

di aldo grandi

In una Repubblica dei Soviet come quella di Lucca dove da due anni e mezzo l'amministrazione comunale si rifiuta di intrattenere rapporti ravvicinati di ogni tipo con la Gazzetta di Lucca e, in particolare, con il suo direttore (ir)responsabile, ecco che un assessore e nemmeno tra gli ultimi, quella Valentina Mercanti che si occupa di commercio e attività produttive, vero e proprio osso duro per le categorie con le quali ha a che fare, si permette di schioccare, in una occasione pubblica come l'inaugurazione di una nuova attività, la Bricocenter a San Concordio, nientepopodimeno che un bacio sulle guance di chi scrive.

Un gesto plateale, in parte provocatorio, sicuramente destinato a far discutere. Un gesto, se così si può dire, rivoluzionario, messo a segno da una di quelle donne - chapeau - che non hanno necessità delle declinazioni al femminile per sentirsi alla pari degli uomini. Narrano, infatti, le cronache del palazzo dei Bradipi, che appena insediatasi dopo la nomina della giunta, la Valentina Mercanti, arrivando di fronte alla porta della sua stanza, abbia trovato la targa con la scritta, espressamente voluta dalla Ilaria Vietina che in quanto a declinazioni boldriniane non è seconda a nessuno, 'assessora'.

Immediata la protesta della Mercanti, una che nella vita sa benissimo cosa vuol dire conquistarsi tutto da sola, a cominciare da una famiglia che ha sempre lavorato in proprio nel settore dell'antiquariato per raggiungere i propri obiettivi che, poi, in sostanza, sono sempre stati quelli di una vita dignitosa e onesta.

Di fronte alle rimostranze della vice sindaco Vietina, nessun problema: la Mercanti si è armata di pennarello e al posto della A ha disegnato una E.

Tanto per capire il carattere del soggetto, che noi non abbiamo mancato di criticare con titoli feroci - Fuori i mercanti dal tempio - con articoli in cui ce la prendevamo con lei e con Andrea Marcucci per averla traghettata a Roma al commissione cultura del Senato. Ma tant'è. Noi ci abbiamo sempre messo la faccia e nome con relativo cognome.

Così, quando l'assessore Mercanti ha accettato di posare con noi e, addirittura, ha anche fatto qualcosa di più, bene, lo diciamo sinceramente, abbiamo avuto paura: per lei ovviamente e in senso politico. Non è che adesso le scateneranno dietro i famigerati bradipi del Kgb di via Santa Giustina?

Ci auguriamo di no, in fondo, è una delle persone più aperte e, merito a nostro avviso superbo e sublime, non ha bisogno di sentirsi o dirsi esasperatamente femminista per farsi valere e volere a differenza di altre colleghe nel panorama politico della Sinistra lucchese. 

Noi ringraziamo Valentina Mercanti per questa parentesi ironica e se anche si tratta di un assessore di Sinistra - in fondo non si può essere perfetti - resta una persona cordiale, aperta e, soprattutto, dotata e provvista di una robusta dose di dissacrazione, eredità che il Sessantotto avrebbe dovuto lasciare a molti e che, al contrario, è rimasta peculiarità di pochi.

Dimenticavamo: c'era anche l'assessore - va bene con la e finale o la Vietina ha qualcosa da dire anche su questo? - Francesco Raspini, futuro candidato a sindaco. Lui, invece del bacio, salutandoci ci ha strizzato l'occhio. Ci sta simpatico, non ci ha mai boicottato e a dirla tutta e vedendo anche gli altri consiglieri comunali e assessori di maggioranza, ci domandiamo chi è il genio della stirpe che ha imposto il non avere alcun contatto con il nostro giornale.


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

elettroKDM

tambellini

tuscania

toscano

auditerigi

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


domenica, 31 maggio 2020, 17:46

Comitati Sanità: "Tregua su fronte Covid, ma non è il momento di rilassarsi"

Numeri e decisioni di questi giorni sembrano allentare le tensioni. I dati Covid sono in discesa o comunque non crescono. Ma per i Comitati Sanità Lucca (in memoria di Raffaello Papeschi) non è il momento di rilassarsi


domenica, 31 maggio 2020, 12:47

Martinelli: "Via del Brennero San Michele In Escheto: riaprire al traffico almeno una corsia"

Lo dichiara il consigliere di centrodestra Marco Martinelli che si è battuto fin dal primo momento schierandosi a fianco dei cittadini e titolari di attività quando oltre un anno fa a causa di una crepa sulla strada (foto) fu ristretta la carreggiata della via del Brennero


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 30 maggio 2020, 15:52

Martinelli e Testaferrata: "Rsa Lucca senza contagi, merito agli operatori delle strutture"

I consiglieri comunali di centrodestra Marco Martinelli e Simona Testaferrata commentano i risultati dei tamponi e dei test sierologici effettuati, in collaborazione con l'Asl-Zona distretto, sugli ospiti, sugli operatori e sul personale delle Rsa comunali che hanno dato esito per tutti negativo


sabato, 30 maggio 2020, 14:00

SìAmoLucca: "Campo rom abusivo a Saltocchio, il comune non faccia finta di nulla e sgomberi subito"

"Nel parcheggio del campo sportivo di Saltocchio, stazionano da mesi camper di nomadi, alcuni dei quali restano fissi mentre altri vanno e vengono come se nulla fosse". Lo sottolinea in una nota il gruppo consiliare della lista civica SìAmoLucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 29 maggio 2020, 18:08

Si spaccia per tecnico del gas e deruba un'anziana: caccia al truffatore

Stamattina, intorno alle 11, in viale Castracani, una signora di 85 anni ha subito la classica truffa del tecnico del gas. Un uomo sui 50 anni robusto, brizzolato, senza inflessioni dialettali, con indosso una pettorina arancione, si è presentato alla porta dicendo che doveva controllare le acque e il gas


venerdì, 29 maggio 2020, 17:57

L’amministrazione: “Consiglio su parte sud della Manifattura Tabacchi, rispettate le procedure amministrative”

L'amministrazione interviene in merito alla seduta del consiglio comunale dedicata alla parte meridionale della Manifattura Tabacchi, quella non soggetta ai lavori ex PIUSS