Anno 7°

lunedì, 18 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

SìAmoLucca: "Pronto Soccorso, senza il divieto di presenza ai familiari non ci sarebbe stato il morto"

venerdì, 11 ottobre 2019, 14:19

"La politica è presuntuosa, impositiva e poco rispettosa dei cittadini, che chiedono di essere trattati come esseri umani e non viceversa: non può succedere che un paziente muoia dopo 4 ore di attesa su una barella del Pronto Soccorso, in attesa della visita da circa quattro ore e in assenza del conforto dei familiari". A sottolinearlo con forza è la lista civica SìAmoLucca dopo la tragedia avvenuta nei giorni scorsi all'ospedale San Luca.

"Prendiamo atto della presa di posizione del sindaco Tambellini, che peroò non condividiamo. In qualità di presidente della conferenza zonale e membro della conferenza  dei sindaci, si vanta del fatto che a fronte di una sua richiesta alle problematiche del Pronto Soccorso  avrebbe ottenuto una prima risposta positiva, attraverso il finanziamento regionale per l'ampliamento dei locali e per l'assunzione di nuovo personale - spiegano i consiglieri comunali Alessandro Di Vito, Serena Borselli, Cristina Consani e Enrico Torrini -.  Pero' come sarà ampliato visto che è vincolato ad un project financing che ghigliottinerebbe ulteriormente gli utenti dal punto di vista finanziario? Il sindaco è a conoscenza che all'apertura dell'ospedale, ovvero 5 anni fa, era già stato promesso ai lucchesi un ampliamento della sala di attesa, ma non è mai stata realizzato realizzata? Problemi tecnici? Costi esorbitanti? Che significa poi aver proposto all'azienda sanitaria, da parte di Tambellini, un "interfaccia" tra Pronto Soccorso e cittadini, portato avanti da personale qualificato e formato? Non è quello che serve. Chiediamo invece al sindaco di farsi portavoce di quell'istanza che nel luglio scorso abbiamo proposto come SìAmoLucca, ovvero aprire le porte del Pronto Soccorso  ai familiari in modo che gli stessi possano stare vicini al loro congiunto".

Continuano gli esponenti delle liste civiche: "La recente morte al San Luca non sarebbe avvenuta se si fosse dato corso a quanto sollecitavamo: il familiare sarebbe stato vicino al suo congiunto essendo fra l'altro, come riportato sulla stampa, un persona sofferente di una grave patologia. Rabbrividiamo al pensiero che il Pronto Soccorso abbia  una zona chiusa al pubblico e dove si accede solo previa concessione di un badge. Ma dov'é l'umanità? Eppure ci sono leggi che parlano chiaro in questo senso. Si rimedi il prima possibile".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


tambellini


brico


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


lunedì, 18 novembre 2019, 13:21

Al via la sperimentazione del progetto Life Aspire

Al via la sperimentazione del progetto Life Aspire: eco-point, modifiche delle aree di carico/scarico in centro, sistema di cargo-bike sharing, controllo in entrata e in uscita per trasformare il trasporto delle merci in centro storico in un sistema sempre più virtuoso ed eco-sostenibile


sabato, 16 novembre 2019, 16:33

Il centrodestra: "Dal comune 1 milione e 420 mila euro al Teatro del Giglio per evitare ancora un bilancio in perdita"

"Che succede al Teatro del Giglio? Per evitare di chiudere nuovamente il bilancio in perdita come nel 2018 (quando il rosso fu di 214mila euro), il Comune aumenta il contributo che fornisce all'azienda speciale: da un milione e 365 mila euro dello scorso anno si passerà a un milione e...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 16 novembre 2019, 15:18

Conferenza su Bibbiano, Barsanti (CasaPound): "Duecento persone per dire no alla censura"

"Duecento persone sono venute alla nostra conferenza sui fatti del Forteto e di Bibbiano, due scandali enormi che si è cercato di silenziare in tutti i modi. Un grande risultato per l'informazione libera". E' questo il commento del consigliere comunale Fabio Barsanti, dopo la conferenza


sabato, 16 novembre 2019, 12:59

Palazzina ex Onmi in vendita dall'Asl? La Uil Fpl non ci sta e chiede chiarezza

Lo sostiene il segretario Uil Fpl di Lucca, Pietro Casciani, dopo aver appreso della pubblicazione dell'elenco dei beni alienabili da parte della dirigenza Usl Toscana Nord Ovest


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 16 novembre 2019, 11:09

Comitati Sanità: "Su Campo di Marte chiediamo serietà, onestà e correttezza"

I Comitati Sanità Lucca (in memoria di Raffaello Papeschi) intervengono sulla situazione dell'ex ospedale Campo di Marte


venerdì, 15 novembre 2019, 13:14

"Un caffè con SìAmoLucca", prossima tappa al Piaggione

Prosegue l'iniziativa "Un caffè con SìAmoLucca", la serie di incontri che la lista civica (rappresentata in consiglio comunale da cinque esponenti) sta svolgendo per ascoltare le esigenze del territorio