Anno 7°

martedì, 18 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

I comuni di Lucca e Porcari celebrano Dante Unti e Davide Massei nel "Giorno della Memoria"

lunedì, 27 gennaio 2020, 23:29

di lorenzo vannucci

Una riunione congiunta tra comune di Lucca e comune di Porcari è andata in scena nella giornata di oggi, lunedì 27 febbraio, con l'obbiettivo di celebrare la giornata della memoria: quel giorno, cioè, in cui sono ricordati i tragici eventi della seconda guerra mondiale e del dominio nazifascista. Un'epoca buia che, a chi l'ha vissuta, sembrava non finire mai. Oggi, presso palazzo Santini, a portare testimonianza diretta di quei tempi sono due sopravvissuti: Dante Unti e Davide Massei. 

Al netto delle parole delle istituzioni presenti, tra cui, ovviamente, i sindaci delle due città, il momento di maggior coinvolgimento si è registrato quanto è stato possibile ritornare a ritroso nel tempo, fino a quegli anni terribili, attraverso le parole di chi ha vissuto tali esperienze. È Dante Unti a ricordare, rievocando i ricordi di quel lontano, eppure nitidissimo, 8 settembre: "Ci trovavamo in un paese vicino la costa. Avevo avuto una radiolina che tenevo per ascoltare le notizie. Radio Londra annuncio che l'esercito italiano era in guerra contro quello tedesco. Andai dal mio maresciallo, un padre per me, che mi intimó di tacere. Poi, poco dopo, ci fu detto cosa era successo: i fascisti consegnarono ai tedeschi i nostri generali. Chi non voleva arrendersi subiva conseguenze fisiche".

Ma il racconto di Dante ci svela anche cosa è accaduto nei momenti e nei giorni successivi. Ci parla di un treno che, per giorni, ha visto coloro tra i soldati italiani che non hanno voluto arrendersi ai tedeschi, chiusi in un buio spettrale. Ci parla dell'arrivo in un campo dove "fui costretto a portare il numero 11.812. Ma, per me, il mio nome rimase sempre Dante". Ci racconta di baracche recintate con un reticolato "nel quale alcuni russi avevano fatto già un buco così da poter, durante la notte, andare a cercare da mangiare". Ci racconta di un umanità che sembro sul punto di dissolversi. 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


tambellini


tuscania


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


martedì, 18 febbraio 2020, 15:57

L’assessore Raspini e il dirigente Paoli a Bucarest parlano del sistema lucchese della raccolta differenziata

Un importante riconoscimento internazionale, Lucca è stata scelta dal Governo italiano come esempio di eccellenza nel il sistema italiano della raccolta differenziata


martedì, 18 febbraio 2020, 15:46

Italia Viva Lucca e provincia illustra il suo programma in vista delle prossime elezioni regionali

Si è svolta nella tarda mattinata di stamani la conferenza stampa a cura di Italia Viva nel bar Tessieri in via Santa Croce. A illustrare le idee e proposte per il nuovo governo regionale Alberto Baccini e Anna Rossi i coordinatori provinciali insieme al capogruppo in Regione Toscana Stefano Scaramelli


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 17 febbraio 2020, 18:38

"Cambiamo! Lucca" abbandono di rifiuti a terra: fenomeno in aumento

Con una nota il comitato provinciale di "Cambiamo! Lucca" segnala piccole discariche di rifiuti urbani nella zona di San Vito vicino ai centri commerciali


lunedì, 17 febbraio 2020, 12:41

Ex Manifattura, l'opposizione raggiunge firme per consiglio comunale straordinario aperto

Un consiglio comunale straordinario aperto, con interventi esterni, per discutere del futuro dell'area dell'ex Manifattura Tabacchi a seguito della presentazione del progetto per il suo recupero presentato dalla Fondazione Cassa di Risparmio e da Coima Sgr


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 16 febbraio 2020, 21:27

Tazze per gli immigrati, cessi alla turca per i bimbi della Pascoli e della Martini

Entro breve la giunta Tambellini inaugurerà il centro diurno per immigrati di via Brunero Paoli: qui c'erano i cessi alla turca, ma sono stati rimossi per fare spazio ai normali wc. Domanda: ma gli alunni delle elementari cosa sono, bestie?


sabato, 15 febbraio 2020, 18:46

"Choc a S.Vito: il Comune sventra giardini e parcheggi per realizzare una pista ciclabile"

"A San Vito, per realizzare una pista ciclabile, il Comune ha sventrato il giardino di un condominio popolare senza avvisare i residenti del palazzo: quando ce lo hanno segnalato pensavamo ad uno scherzo, e invece è purtroppo tutto vero".