Anno XI

mercoledì, 27 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Per Lucca e i suoi paesi: "Luminara, si torni alle luci di cera"

venerdì, 17 settembre 2021, 10:22

Anche "Per Lucca e i suoi paesi" non ha gradito il passaggio alle luci a led per la Luminara e lancia un appello affinché si rimedi il prima possibile agli errori fatti.

"La sera del 13 settembre - esordisce - abbiamo fatto un sopralluogo lungo il percorso della processione della Santa Croce e constatato come ormai tutti i lumini, salvo rare e lodevoli eccezioni, siano lampadine a LED. Solo un immobile in piazza Antelminelli aveva l’illuminazione tradizionale, mentre qualche lumino a cera o ad olio si notava qua e là, per esempio sulla terrazza del Museo della Cattedrale. Qualcuno aveva messo dei lumini a cera nella galleria di negozi in stile liberty che si diparte da via Fillungo poco prima di piazza degli Scalpellini, ma purtroppo essi erano collocati in bicchieri in plastica che si sono irrimediabilmente sciolti al calore della fiamma".

"Altra cosa che si nota per la città - sottolinea - è la scomparsa di quasi tutti gli apparati illuminanti in ferro battuto che adornavano, fino a pochi anni fa, i negozi dei commercianti lucchesi. Al momento del passaggio della gestione dei negozi alle catene commerciali i vecchi apparati non sono stati recuperati ed il Comune ha provveduto a sostituirli con illuminazioni misere e di minor pregio. Per quanto riguarda l’effetto scenico le luci a LED appaiono fredde e bianchicce, mentre il tremolio è visibilmente artefatto e ben diverso da quello dei lumini a cera. In sostanza la luce tradizionale era calda e vera, mentre queste lampadine sono tristi e fredde".

"Ribadiamo - incalza - che si sta gettando alle ortiche una tradizione millenaria ed un patrimonio culturale della città. Pensiamo però che si possa e si debba rimediare velocemente agli errori fatti. In primo luogo persone capaci ed appassionate vanno incaricate di fare una ricerca per recuperare i vecchi apparati luminosi dei negozi di Lucca. Sappiamo per certo che alcuni di essi esistono ancora in cantine e soffitte e perfettamente conservati. Il Comune ha il dovere di raccogliere questi oggetti, di catalogarli, restaurarli e poi di riutilizzarli; essi sono quasi tutti riposizionabili sopra i negozi per i quali furono concepiti. Al comune non mancano i depositi dove conservare in modo corretto queste strutture di notevole valore storico".

"Poi si deve subito, da oggi - conclude -, programmare la prossima luminara che deve essere contrassegnata dal ritorno alle luci a cera. Si può anche ammettere l’uso di qualche lumino a LED sulle parti più alte e scomode delle facciate, ma tutti i negozi, le finestre dei piani terreni, e le facciate delle grandi chiese dovranno tornare subito alla cera o alla luce a olio". 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

elettroKDM

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


mercoledì, 27 ottobre 2021, 08:50

Ricci (FI Giovani): "Violenza sulle mura, situazione fuori controllo"

Il coordinatore provinciale dei giovani di Forza Italia Lucca, Giovanni Ricci, interviene chiedendo maggiore sicurezza a seguito delle risse avvenute in queste settimane


martedì, 26 ottobre 2021, 21:25

Torrini (Gruppo misto): "Concedere ai cittadini 120 giorni per la presentazione delle osservazioni"

Enrico Torrini, consigliere comunale gruppo misto, è intervenuto sul piano operativo durante la seduta di questo pomeriggio


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 26 ottobre 2021, 20:25

Consiglio, dibattito aperto su piano operativo: respinte le richieste della minoranza

Al centro dell'attenzione di questo pomeriggio il piano operativo illustrato successivamente dall'assessore con delega all'urbanistica Serena Mammini


martedì, 26 ottobre 2021, 18:17

SìAmoLucca: "Col nuovo piano operativo oltre 50 mila metri quadri di nuove costruzioni"

I consiglieri della lista civica Di Vito, Santini e Borselli: "La maggior parte delle nuove edificazioni in territorio rurale. Previsto anche un massiccio ricorso agli espropri"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 26 ottobre 2021, 14:35

Sanità, Barsanti (Difendere Lucca): "Il Comune si opponga ai tagli chiesti dalla regione"

Dopo la recente notizia dei tagli alla sanità pubblica, comunicati dal governatore Giani e dall'assessore alla salute Bezzini ai direttori generali delle ASL, interviene il consigliere comunale Fabio Barsanti, protocollando una mozione per chiedere a sindaco e giunta delle iniziative al fine di scongiurare i pesanti tagli preventivati


martedì, 26 ottobre 2021, 11:38

Piano operativo, Fantozzi-Martinelli (FdI): "La sua adozione influirà molto sull'esito elettorale"

Lo dichiarano il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Vittorio Fantozzi, ed il presidente del gruppo consiliare al comune di Lucca, Marco Martinelli