Anno XI

giovedì, 2 dicembre 2021 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

Politica

Piano operativo Lucca, Fdi: "Troppe imposizioni ed oneri a carico di chi vuole realizzare interventi di riqualificazione urbanistica. Oltre ad una nuova tassa"

domenica, 24 ottobre 2021, 17:35

"Piano operativo: troppe imposizioni ed oneri a carico di chi vuole realizzare interventi di riqualificazione urbanistica. Ed una nuova tassa: ovvero quella del 5% da destinare all'edilizia residenziale pubblica". Lo dichiarano gli esponenti di Fratelli d'Italia Marco Martinelli, presidente del gruppo consiliare di Lucca, e Simona Testaferrata, membro della commissione consiliare urbanistica, che a seguito di un attento lavoro di studio e approfondimento hanno protocollato emendamenti al Piano operativo.

"Nel piano -aggiungono gli esponenti del partito di Giorgia Meloni- viene sancito che negli interventi di ristrutturazione urbanistica o sostituzione edilizia, comportanti la trasformazione di superficie edificabile superiore a 800 mq ed il cambio di destinazione d'uso e frazionamento delle unità immobiliari, si preveda il reperimento di superficie a spazi pubblici pari al 72% della superficie edificata oggetto di intervento. Riteniamo che un così importante carico impositivo a carico del cittadino e di possibili investitori, vada di fatto a scoraggiare tali interventi, comportando, oltre al mancato raggiungimento degli obiettivi previsti dal Piano Operativo, danni all'economia locale ed alle casse del Comune per mancati possibili introiti degli oneri concessori".
Martinelli e Testaferrata puntano poi il dito su un'ulteriore balzello previsto. "Nell'attuale formulazione del Piano è previsto a carico dei cittadini un "onere aggiuntivo" concernente la realizzazione e cessione gratuita al Comune di quota parte della "superficie edificabile" (o edificata) residenziale, da destinarsi in via esclusiva all'edilizia residenziale sociale e pubblica". Ossia i privati che vorranno effettuare tali interventi di riqualificazione sono obbligati a realizzare a proprie spese e cedere a titolo gratuito al Comune una quota parte pari al 5% della "superficie edificabile" residenziale".

Plaude il Consigliere regionale Vittorio Fantozzi: "Importante il lavoro del gruppo consiliare di Fratelli d'Italia di Lucca sulla questione cruciale del mandato amministrativo. Il piano operativo definisce gli scenari futuri della città e del suo territorio ed è il pilastro su cui si incentrerà lo sviluppo economico dei prossimi anni. Gli emendamenti vanno nel segno di abbattere gli oneri e le imposizioni previste dalla Sinistra nel piano operativo e a rivedere le norme transitorie di salvaguardia al fine di non sospendere gli interventi edilizi in corso d'opera" spiega Fantozzi.

"Altro punto critico –sostengono Martinelli e Testaferrata- sono le norme transitorie e di salvaguardia previste dall'attuale formulazione dell'art 109 delle NTA. Infatti, qualora tale articolazione fosse confermata, verrebbero automaticamente sospesi tutti gli interventi edilizi in corso d'opera al momento dell'adozione del Piano Operativo. Tale circostanza causerebbe notevoli danni economici ai cittadini che si vedrebbero bloccare di fatto i cantieri in corso d'opera, riguardanti gli interventi di manutenzione, restauro o ristrutturazione, per perdita dell'efficacia dei titoli abilitativi gli interventi. Tale perdita di efficacia durerà per tutto il lasso di tempo (stimabile da un minimo 6 mesi ad un massimo di 1 o 2 due anni) intercorrente tra l'adozione del Piano operativo e la sua successiva approvazione finale. Proponiamo perciò –annunciano Martinelli e Testaferrata- una riformulazione della norma che: 1)Garantisca l'efficacia dei titoli abilitativi gli interventi in corso d'opera; 2) Garantisca che in caso di varianti agli interventi in corso d'opera di cui al precedente punto 1) si possa applicare la normativa previgente; 3) Non ammetta l'esecuzione di nuovi interventi soggetti a SCIA o CILA in contrasto con le previsioni del PO". 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

elettroKDM

lamm

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


giovedì, 2 dicembre 2021, 12:40

Raspini dà il via alla campagna elettorale: mille firme a sostegno

Depositate stamani le firme a sostegno della candidatura di Francesco Raspini per le primarie del centrosinistra, in programma il 19 dicembre. Il numero massimo è stato raggiunto e ampiamente superato


giovedì, 2 dicembre 2021, 12:20

Scuola Paladini-Civitali, Fantozzi-Martinelli: "Promesse non mantenute dal Pd. Studenti e lavoratori costretti al disagio dei container"

Lo dichiarano il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Vittorio Fantozzi, ed il capogruppo in consiglio regionale a Lucca, Marco Martinelli


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 2 dicembre 2021, 10:36

Bindocci: "Ma l’incontro con gli studenti è diventato uno spot elettorale?"

Il consigliere comunale di minoranza di Lucca, Massimiliano Bindocci, commenta l'incontro con i rappresentanti degli studenti al quale non è stata invitata l'opposizione


giovedì, 2 dicembre 2021, 08:55

Comitato S.Concordio: “Un fiume di cemento armato nel parco della Montagnola”

Il comitato di quartiere 'Per San Concordio' torna ad intervenire in merito alla Galleria Coperta e alla cementificazione avviata ieri


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 1 dicembre 2021, 20:05

Chiusure locali per mancato rispetto suolo pubblico, Barsanti (Difendere Lucca): "Metodi discutibili e provvedimenti esagerati"

Ancora un provvedimento riguardante il commercio, ancora critiche verso l'amministrazione comunale. Ad intervenire è il consigliere di Difendere Lucca Fabio Barsanti che, in apertura di consiglio comunale, ha giudicato i provvedimenti di chiusura (una decina) particolarmente gravi e presi con metodi da rivedere.


mercoledì, 1 dicembre 2021, 16:17

Manifattura, Santini invia diffida al Comune: "La vendita all'asta è irregolare"

Il capogruppo di SìAmoLucca: "Non ci sono i requisiti necessari richiesti dalle norme e dai regolamenti, la cessione non deve essere perfezionata"