Anno XI

lunedì, 17 gennaio 2022 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

Politica

Potere al Popolo, domani in piazza per il ‘No Draghi Day’

venerdì, 3 dicembre 2021, 16:40

Dopo aver annunciato una nuova manifestazione a livello nazionale per il No Draghi Day di domani, sabato 4 dicembre, Potere al Popolo! dice la sua sulle recenti strategie dell'attuale governo e sulle condizioni, in costante peggioramento dall'inizio della pandemia, che devono affrontare i lavoratori e i cittadini delle fasce più deboli, lasciati ormai sempre più indietro.

"E’ infatti un autunno amaro quello che stanno vivendo i settori popolari del Paese. A fronte di una pandemia la cui gestione è completamente sfuggita di mano, davanti alla ristrutturazione produttiva che dopo lo sblocco dei licenziamenti sta già investendo migliaia di lavoratori con la chiusura e la delocalizzazione di decine di stabilimenti, ora, nel giro di poche settimane, si sta avvertendo un aumento generale considerevole dei prezzi e delle tariffe." Inizia così la nota, andando direttamente al cuore dei problemi che, in continua crescita, minacciano sempre più cittadini ed imprese.

Partendo quindi dalle statistiche, il partito di sinistra riporta un quadro completo dell'aumento della povertà nell'Italia post-pandemia: "Del resto le stesse statistiche ufficiali certificano che, almeno dall’esplodere della crisi pandemica ad oggi, è aumentato considerevolmente il numero dei 'nuovi poveri', e da Milano a Palermo si allungano le file davanti alle mense per un pasto caldo, così come agli sportelli sociali e nelle case del popolo che Potere al Popolo! ha attivato in molte città."

"L'aumento dell’inflazione, i licenziamenti, il diffondersi della precarietà del lavoro, il nuovo attacco al sistema pensionistico e la vergognosa campagna, razzista e classista, contro i percettori del Reddito di Cittadinanza, stanno configurando una gigantesca offensiva contro le condizioni di vita e di lavoro dei meno abbienti." Questa l'analisi di Potere al Popolo! riguardo i molti problemi che gravano sulle categorie più sensibili, che apre però subito dopo la discussione a nuovi tipi di proposte per ridurre il divario tra le varie classi sociali.

"Alcune proposte semplici: il salario minimo di 10 euro netti orari; la garanzia di un reddito minimo mensile e l'estensione del Reddito di Cittadinanza per le famiglie a rischio povertà; il blocco dei prezzi all'ingrosso; la calmierazione dei prezzi dei prodotti di prima necessità; l'estensione dei bonus sociali per le utenze domestiche e per i trasporti pubblici; la cancellazione del ticket sanitario; la reintroduzione dell'equo canone per le locazioni; la sospensione dei profitti per gli azionisti delle ex municipalizzate; investimenti nel welfare.

La nota si chiude inoltre con un’importante traguardo raggiunto da Potere al Popolo!, è infatti stato presentato pochi giorni fa in Senato il DDL scritto dagli operai della GKN di Campo Bisenzio e presentato dal rappresentante di PaP Matteo Mantero, per promuovere un nuovo sistema di contrasto alle delocalizzazioni e mantenere così più saldo il rapporto tra lavoro, occupazione e territorio.

Leonardo Orsucci


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

elettroKDM

lamm

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


domenica, 16 gennaio 2022, 17:06

"Io dico, oggi, con questo Pd lucchese, per quello che esprime e per quello che fa, è impossibile governare insieme"

Da capannorese affezionato e innamorato della città di Lucca, mi sento in dovere di intervenire nel dibattito sulle prossime elezioni amministrative a Lucca che purtroppo, non lascia presagire niente di buono


domenica, 16 gennaio 2022, 16:52

Il Pd ha il candidato sindaco, ma non trova alleati per coprire il Centro dello schieramento elettorale

Con la adesione (che peraltro pare poco convinta) dei vari nostalgici del PCI, la lista Pd è pericolosamente sbilanciata a sinistra. Appare sempre più una lista di partito e non di coalizione. Una risposta dettagliata anche alle accuse di Ilaria Quilici


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 15 gennaio 2022, 23:57

Appello di Raspini per una coalizione condivisa

La immaginiamo così la nostra campagna elettorale: con tante anime diverse che si uniscono e si riconoscono in una visione comune, legate da un’idea, da un sogno fortissimo e luminoso per una Lucca capace di superare se stessa


sabato, 15 gennaio 2022, 23:10

Italia dei Valori demolisce Raspini: "Italia dei valori non farà parte di questa combriccola da strapazzo"

Italia dei Valori con Domenico Capezzoli replica alle dichiarazioni del candidato a sindaco Francesco Raspini, sull'apertura a nuove alleanze, apparse sul proprio profilo Facebook


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 15 gennaio 2022, 21:30

Uniti per la Manifattura: "Almeno di partecipazione evitate di parlarne"

Non le mandano certo a dire gli attivisti di Uniti per la Manifattura, che da tempo invocano a gran voce un percorso, appunto, partecipativo in merito alla destinazione di parte dell'ex manifattura sud


sabato, 15 gennaio 2022, 21:18

Congresso di Azione all'hotel Guinigi, Del Ghingaro strizza l'occhio a Remaschi

Si è tenuto il primo congresso provinciale di Azione, a circa due anni dalla nascita del partito fondato da Calenda e Richetti. Un passo importante per il partito e per tutti i suoi iscritti, che segna l'inizio di un periodo di cambiamento e crescita che si realizzerà oggi e domani...