Anno 7°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

"Minikit sì, ma per controllare i consumi delle abitazioni"

lunedì, 1 ottobre 2012, 22:31

Gentile Direttore.... In risposta all’articolo di venerdì 28....(non vuol essere una risposta sarcastica né difensiva da parte della nostra categoria di manutentori) http://www.lagazzettadilucca.it/piana/2012/09/un-minikit-per-controllare-in-remoto-i-piccoli-depuratori/

Beh, che dire, un ottimo metodo per confermare la Leadership della suddetta Azienda locale. Leadership volta, con questo metodo, a controllare anche i reali consumi domestici delle acque potabili (visto che Acque SPA ha il monopolio sul controllo delle acque dell’acquedotto), infatti molti cittadini utilizzano l’acqua potabile per usi non domestici, quali l’irrigazione di campi e giardini, riempimento piscine, lavaggio auto etc. Utilizzi non conformi alle normative previste dall’azienda che in questo modo potrebbe tramite il mini kit (forse verrà anche dotato di contatore, chissà), controllare l’effettivo consumo delle acque che passano dal contatore dell’acquedotto domestico, (visto che poi alla fine del ciclo l’acqua di casa “dovrebbe” passare da un impianto di depurazione) e punire, ove riscontrato, consumi anomali delle acque potabili. Forse questo è il nobile scopo del mini kit, non certo quello di controllare il VERO funzionamento degli impianti di depurazione acque reflue, i quali per natura hanno bisogno di regolari controlli MANUALI (non in “remoto”) di manutenzione, dove i parametri vengono regolati via via in base alle reali necessità dell’impianto. Dovremmo lavorare di più sulla coscienza del cittadino, una coscienza che dovrebbe aver la meta di minimizzare gli sprechi, riutilizzare le risorse e mantenere in perfetta efficienza i vari macchinari domestici (che costano bei soldi), fra questi depuratori, caldaie etc. con una regolare manutenzione. In questo modo i costi di gestione si abbasserebbero, il cittadino potrebbe risparmiare sulle bollette e contribuire al risanamento ambientale (cosa che dovrebbe essere la meta principale di ognuno di noi, non certo avere la Leadership sui vari monopoli)..... Detto questo la saluto caro Direttore, sperando che queste parole non siano portate via dal vento.....finché anche questo non verrà....telecontrollato, o lo è già?


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


lunedì, 18 febbraio 2019, 17:41

"Sprofondo rossonero"

Avrei voluto dare il giusto e meritato risalto all'impresa sportiva dei giovanotti rossoneri contro una corazzata da sette milioni e mezzo di euro, ma, purtroppo, in mattinata è arrivata puntuale come una coltellata la sentenza del TFN sulla fidejussione che ci ricolloca ultimi a 13 punti e a sette dalla...


domenica, 17 febbraio 2019, 13:51

"Lucca: una città ricca di arte, storia, cultura e... degrado"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Chiara Grassini sul degrado in via Cesare Battisti, a Lucca, a pochi metri da San Frediano e dintorni


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 16 febbraio 2019, 11:18

Assicurazioni, sicurezza e abbigliamento tecnico per motociclisti: cosa potrebbe cambiare

Quando si guida una moto, si sa, bisogna indossare il casco. Così detta almeno il Codice della Strada articolo 171. Nulla fino ad oggi, però, è stato detto o imposto sull’abbigliamento tecnico e le protezioni del motociclista


venerdì, 15 febbraio 2019, 22:28

"Altri sì per il Campo di Marte"

I Comitati Sanità Lucca (in memoria di Raffaello Papeschi) intervengono nuovamente a proposito della destinazione dell'ex ospedale Campo di Marte


venerdì, 15 febbraio 2019, 15:33

"Sortita di Santa Croce lasciata al degrado e all'incuria"

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, la lettera di una lettrice de La Gazzetta di Lucca in merito allo stato di degrado della sortita Santa Croce


giovedì, 14 febbraio 2019, 08:41

"Autonomia differenziata per affossare la riforma sanitaria?"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa riflessione di Umberto Franchi, ex sindacalista della Cgil, in merito alla cosiddetta "Autonomia Differenziata"