Anno 5°

lunedì, 18 giugno 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : architettura ed edilizia fra passione tecnica e follia

Sisma Bonus, tutto quello che c'è da sapere su come ottenerlo

martedì, 13 marzo 2018, 13:03

di sandy susanna

L’Aquila, 3.04.2009 ore 3.32. 

Penso che tutti noi ricordiamo chiaramente le immagini trasmesse in televisione come un loop mentale: 309 morti, migliaia di feriti. Distruzione totale.
Quel giorno, atterrita dall’ennesimo disastro, consapevole di quanto fossi niente di fronte a certi fatti, decisi che l'antisismica sarebbe stata la mia battaglia personale.
Pochi giorni dopo parlai con il prof. Tempesta, docente di Costruzioni, e decisi che la mia tesi di laurea si sarebbe occupata di questo, ma alla fine non me la sentii, non mi sentivo ancora pronta, la normativa non era chiarissima. Su cosa vai a impelagarti quando le direttive non sono chiare? Quando vedi che professionisti affermati da anni non si trovano d’accordo su alcuni aspetti, quando vedi che talmente è fitto il ferro che il cemento lo puoi colare con una siringa da insulina per farlo entrare dentro le gabbie?


2018, quasi 10 anni dopo, altri disastri sono seguiti: Mirandola, Reggio Emilia, Marche, Umbria… Città intere spazzate via, vite spezzate a metà, famiglie amputate degli amori più profondi. Che si fa? Ci si Arrende? Mai, ovvio.


Le conoscenza tecniche ci sono e, da circa un anno, lo stato ha messo a disposizione uno strumento economico per permettere ai privati di sostenere le spese per la messa in sicurezza sismica dei loro immobili, il Sisma Bonus.
E qui entriamo in scena noi professionisti che abbiamo l’onore e l’onere di sensibilizzare i cittadini sulla fondamentale importanza della PREVENZIONE.

In breve ecco cosa è il SISMA BONUS:
Per gli interventi di messa in sicurezza antisismica degli edifici in zona 1,2 e 3 (quasi tutta l’Italia in pratica), è possibile detrarre dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (irpef) o dell’imposta sul reddito delle società (IRES) , le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021, in percentuale variabile in relazione alla classe di rischio sismico raggiunta in seguito ai lavori.
La detrazione deve essere ripartita in cinque quote annuali ( in cinque anni dunque) , nell’anno in cui è sostenuta la spesa ed in quelli successivi.
PERCENTUALI DI DETRAZIONE: nelle singole unità immobiliari, a destinazione sia residenziale che produttiva, si parte da una detrazione fiscale pari al 50% delle spese sostenute e si può arrivare
• al 70% se l’intervento determina il passaggio ad una classe di rischio inferiore
• all’80% se l’intervento determina il passaggio a due classi di rischio inferiori.
Il tetto di spesa su cui calcolare la detrazione è pari a 96mila euro.
Negli edifici condominiali , si parte dalla detrazione fiscale pari al 50% delle spese sostenute e si può salire:
• al 75% se l’intervento determina il passaggio ad una classe di rischio inferiore
• all’85% se l’intervento determina il passaggio a due classi di rischio inferiori.


Interessante, in questo caso, è che il tetto su cui calcolare la detrazione è pari a 96 mila euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.
Per calcolare il miglioramento antisismico generato da un intervento di messa in sicurezza è necessario basarsi sulle linee guida per la classificazione sismica degli edifici, strumento attuativo del Sismabonus che introduce 8 classi di rischio sismico: da A+( meno rischio),ad A,B,C.D,E,F,G ( più a rischio).

Come accedere al Sisma Bonus?

Il proprietario che intende accedere al beneficio fiscale deve incaricare un professionista della valutazione della classe di rischio e della predisposizione del progetto d’intervento, il quale individuerà la classe di rischio della costruzione prima dei lavori, progetterà l’intervento di riduzione del rischio sismico e determinerà la nuova classe di rischio della costruzione a seguito del completamento dei lavori, certificandola attraverso un’asseverazione.

Per determinare la classe di rischio , pre e post lavori, si deve fare riferimento a due metodi: quello convenzionale, applicabile a qualsiasi tipologia di costruzione e che consente un salto fino a due classi (con detrazioni fino all’85%) , e quello semplificato, con un ambito applicativo limitato agli edifici in muratura e che permette un salto di una sola classe (con detrazioni fino al 75%).

I capannoni industriali potranno usufruire direttamente del Sismabonus al 70% (salto di una classe) , anche in assenza di una preventiva attribuzione della classe di rischio, se saranno eliminate dalla costruzione le principali carenze strutturali.
Può ottenere l’agevolazione chiunque è titolare di un diritto reale sull’immobile.


In questi giorni la normativa è stata modificata , andando ad ampliare le specifiche per gli edifici esistenti, in termini di miglioramento e adeguamento, sia per strutture private che pubbliche (vedi scuole), non sto a tediarvi con i numeri, vi dico solo che è meglio fare di meno per più edifici che limitare gli interventi e aver le mani legate, noi tecnici e voi potenziali fruitori.


Il giorno 23 marzo 2018 alle ore 17 si terrà un MEETING GRATUITO con l’Ing. Braian Ietto associato dello studio Chetoni e Ietto di Pisa e assistente alla Facoltà di Ingegneria di Pisa, aperto a tutti (privati, professionisti, imprese edili, fornitori, agenzie) presso la nostra sede a S.Filippo, dove spiegheremo tutto nel dettaglio e in modo molto semplice. Si richiede la prenotazione per arrivare ad un numero massimo di 20 partecipanti, verranno decise e comunicate altre due date a seconda delle richieste.

Le prenotazioni possono essere fatte via mail all’indirizzo : info@vivismartcostruzioni.it o telefonicamente al 340.2285725


Prendiamo le distanze dalla mala speculazione edilizia e cerchiamo di sensibilizzare chiunque all'argomento.


"Come l’aquila che vola
libera tra il cielo e i sassi siamo sempre diversi e siamo sempre gli stessi
hai fatto il massimo e il massimo non è bastato e non sapevi piangere e adesso che hai imparato
non bastano le lacrime ad impastare il calcestruzzo
eccoci qua cittadini d’Abruzzo
e aumentano d’intensità le lampadine
una frazione di secondo prima della fine e la tua mamma,
la tua patria, da ricostruire,
comu le scole, le case e specialmente lu core
e puru nu postu cu facimu l’amore"
Non siamo così soli.


Dott.ssa in Architettura Sandy Susanna, Titolare della Vivi s.m.a.r.t. Costruzioni, Via G. Lippi Francesconi 1256/x S.Filippo Lucca sito web www.vivismartcostruzioni.it mail : info@vivismartcostruzioni.it T.340.22 85 725

.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota



Osteria Il Manzo


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


domenica, 17 giugno 2018, 18:00

Leone XII, i genitori della materna: "Un ringraziamento alle maestre"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di ringraziamento scritta dai genitori delle tre classi della Scuola Materna Leone XII relativa a quanto accaduto di recente alla loro scuola


venerdì, 15 giugno 2018, 23:47

Il liceo Machiavelli si mobilita per affrontare l'emergenza S. Nicolao

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera scritta dal dirigente scolastico, dal presidente del Consiglio diIstituto e da tutto il personal dell'ISI Machiavelli a proposito della chiusura della sede di Via S.Nicolao


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 15 giugno 2018, 15:37

"Un ringraziamento pubblico alle educatrici dell’asilo nido della scuola Leone XII"

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, la lettera di ringraziamento pubblico alle Educatrici dell’Asilo Nido della scuola Leone XII: Chiara Concordi, Sara Gaddini, Erika Lorenzetti ed Elena Orsetti dei genitori del Nido Leone XII


mercoledì, 13 giugno 2018, 13:50

"Se volete aprite i porti, ma ospitateli a casa vostra!"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera firmata con cui l'autore difende l'attuale politica del ministro dell'Interno Matteo Salvini in materia di immigrazione


mercoledì, 13 giugno 2018, 12:01

Doppio furto in lavanderia: nel mirino lo stesso proprietario

Ladri in azione alla 1000 bolle a San Vito sulla via Vecchia Pesciatina e alla lavanderia a gettone S. Croce in via delle Ville: via soldi e danni per un migliaio di euro


sabato, 9 giugno 2018, 11:33

Appartamento in centro completamente ristrutturato

A Lucca, nel centro storico, luminoso appartamento in ottime condizioni al primo piano di una piccola palazzina, con affaccio su una piazzetta, appartamento in vendita composto di ingresso, disimpegno, cucina abitabile in muratura, sala, soggiorno, tre ampie camere, bagno, bagno di servizio, ripostiglio/lavanderia