Anno 7°

mercoledì, 17 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Doppio furto in lavanderia: nel mirino lo stesso proprietario

mercoledì, 13 giugno 2018, 12:01

Ladri in azione alla 1000 bolle a San Vito sulla via Vecchia Pesciatina e alla lavanderia a gettone S. Croce in via delle Ville: via soldi e danni per un migliaio di euro. Riceviamo, in proposito, la seguente lettera inviataci da Jonny Tozzini:

Buongiorno le scrivo in merito al furto che ho subito venerdì scorso 8 giugno nella lavanderia a gettone di mia proprietà! Purtroppo non ho potuto scrivere prima perché eravamo impegnati nel risistemare il negozio e renderlo agibile. Oltre al furto nella lavanderia 1000 bolle a San Vito nella notte tra venerdì e sabato, nel pomeriggio di venerdì sono venuti a rubare anche la lavanderia a gettone Santa Croce di cui sono il proprietario.

Il fatto è avvenuto venerdì sera intorno alle 20.30, quando mio padre è venuto via dal negozio e ha chiuso la porta. Noi abbiamo saputo della cosa alle 21.15 da un nostro cliente che aveva trovato la cassaforte dei soldi e dei gettoni aperta e la porta di ingresso nella zona del personale spalancata. 

Arrivati sul posto abbiamo constatato che i malviventi erano entrati nell'arco di quei 45 minuti, con il bar accanto alla lavanderia aperto e con gente all'interno; sono entrati nella lavanderia che rimane aperta fino a mezzanotte, hanno sfondato la porta della zona del personale e hanno razziato gli spiccioli che erano presenti dietro come fondo cassa per i resti, un tablet e mettendo tutto a soqquadro hanno trovate le chiavi di riserva (che per lavori di rinnovo locali non erano nascoste troppo bene e anche le telecamere erano scollegate) e hanno potuto così aprire la gettoniera e prelevare l'incasso del giorno. Oltre all'incasso, hanno fatto danni per mille euro.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


scopri la Q3


Osteria Il Manzo


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


mercoledì, 17 ottobre 2018, 11:22

Escrementi di volatili, lasciate ogni speranza voi che... parcheggiate

Situazione critica in via Cittadella a fianco del parcheggio dell'omonima piazza. Una lettrice ci scrive dopo essersi rivolta, inutilmente, al palazzo dei Bradipi per cercare di arginare il problema della enorme quantità di escrementi 'piovuta' sulle auto in sosta


martedì, 16 ottobre 2018, 18:58

La beffa di Vercelli...

Tifosi rossoneri, nonostante le 24 ore trascorse l'incazzatura non è ancora smaltita, anzi se niente c'è è perfino aumentata mettendo sul piatto delle valutazioni la pochezza della struttura tecnica del Gozzano e le vaste dosi di inesperienza matricolare dei ragazzotti piemontesi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 13 ottobre 2018, 17:34

Lucca è solo business? Lettera aperta dei residenti nel centro storico al sindaco e a tutti i consiglieri

Riceviamo da 34 cittadini lucchesi e volentieri pubblichiamo una lettera aperta a sindaco e consiglieri di tutto lo schieramento politico, che ha per tema la richiesta di riequilibrare le esigenze dei residenti con quelle dello sviluppo commerciale e turistico della città


venerdì, 12 ottobre 2018, 17:00

"Riapre il Tenucci, per la città un segnale di riscossa"

Umberto Sereni, professore di storia e cultore della lucchesità, in occasione della riapertura del Tenucci in via Fillungo, prevista per sabato 13 ottobre alle 10, ha voluto buttare giù questa lettera aperta


mercoledì, 10 ottobre 2018, 21:58

Riattivata ad ottobre la linea Piombino-Olbia, trasporterà merci e persone

La nota compagnia di trasporto via mare Moby ha annunciato ufficialmente che dal mese di ottobre verrà riattivata la linea Piombino-Olbia che sarà dedicata al trasporto di persone e merci


martedì, 9 ottobre 2018, 15:26

Clochard morto a giugno, ancora senza sepoltura

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa segnalazione inviataci da un nostro abituale lettore che ci invita a lanciare un appello per reperire i soldi necessari alla sepoltura del clochard morto a giugno