Anno 7°

martedì, 14 agosto 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

E’ in Toscana la Las Vegas italiana

venerdì, 10 agosto 2018, 09:24

Fra qualche mese saranno disponibili anche i dati relativi al 2018 e sarà interessante valutare gli effetti sul gambling del decreto legge recante “Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese”. Il cosiddetto, e tanto discusso, “Decreto Dignità”.

Nel frattempo gli ultimi numeri a nostra disposizione ci raccontano che nel 2016 gioco offline più gioco online hanno raccolto una somma pari a 96,1 miliardi di euro. La spesa totale, vale a dire la cifra ricavata dalle giocate meno le vincite erogate, s’è attestata invece sui 19,4 miliardi di euro, così successivamente ripartiti: 10,4 miliardi finiti nelle casse dell’Erario, i restanti 9 miliardi circa alla filiera (un insieme composto da più di 100.000 soggetti).

Da rimarcare, poi, come la quota degli operatori online autorizzati a operare sul mercato italiano, per esempio https://casino.netbet.it/, sui 19,4 miliardi di spesa del 2016 sia stata di poco superiore al 5%, all’incirca un miliardo di euro.

E in Toscana?

La raccolta derivante dal gioco d’azzardo legale, quello cioè autorizzato dall’ADM, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, è costantemente cresciuta nel triennio 2014-2016. La spesa registrata nel 2016 è stata pari a 1.124 milioni di euro. In un’ipotetica classifica per regioni la Toscana occuperebbe l’ottava piazza dietro solo a: Lombardia (3.501 milioni); Lazio (1.862); Campania (1.779); Emilia Romagna (1.468); Veneto (1.435); Piemonte (1.245); e, infine, Sicilia (1.138).

Ma a far suonare un campanello d’allarme sono soprattutto i numeri derivanti dalle AWP (le slot machine di ultima generazione) e dalle VLT (le più moderne videolottery) presenti sul territorio.

Questi due tipi di gioco hanno raccolto più della metà dei 96,1 miliardi di euro registrati nel 2016 sull’intera penisola: per l’esattezza 49,4. Stilando poi due distinte graduatorie della spesa pro-capite annua in AWP e VLT (dati 2016 e gennaio-giugno 2017), la prima per provincia e la seconda per città capoluogo, ecco che proprio il comune più popoloso della Toscana dopo Firenze si piazza davanti a tutti gli altri territori del Belpaese.

Insomma, senza dubbio alcuno è Prato ad aggiudicarsi il titolo di Las Vegas italiana.

Con 749,22 euro spesi ogni anno dagli abitanti dei suoi sette comuni in AWP e VLT, stacca di un bel po’ la seconda provincia in classifica (Rovigo con 508,93 euro). E buttando uno sguardo alle cifre spese all’interno della sola città conosciuta in tutto il mondo per la qualità delle sue stoffe, ecco che balziamo a quota 836,53 euro di spesa pro-capite annua (+ 87,31 euro rispetto al dato provinciale e staccando ancora una volta nettamente il secondo arrivato, Olbia con 650,44 euro a testa).

Anche queste statistiche avranno spinto la Regione a varare qualche mese fa il piano di contrasto al gioco d'azzardo, con le integrazioni e le modifiche richieste dallo stesso Ministero della Salute. Dicastero che ha poi confermato lo stanziamento di oltre 3 milioni di euro (più precisamente 3.158.995) per l’attuazione delle azioni ipotizzate nel piano.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota



Osteria Il Manzo


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


martedì, 14 agosto 2018, 09:13

"Salvare il verde in città"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Antonio Corsi in cui si invita a salvare il verde in città e si fa un'analisi delle criticità sulle mura e in Piazza Napoleone


lunedì, 13 agosto 2018, 19:46

Il vice sindaco di Porcari a Stazzema per ricordare la strage

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa riflessione personale inviataci dal vice sindaco di Porcari Franco Fanucchi dopo la sua visita a Sant'Anna di Stazzema


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 13 agosto 2018, 10:00

Pneumatici: cosa si rischia nel non essere in regola

Una delle principali cause di incidente in auto è data dalla scarsa manutenzione dei pneumatici. Le “gomme”, infatti, sono un elemento fondamentale per il corretto funzionamento dell’auto e anche per la sua sicurezza. Per questo motivo è bene conoscere la disciplina delle gomme e sapere quali sono i doveri a...


domenica, 12 agosto 2018, 21:02

In vacanza da Roma, pagano solo due euro per una consumazione al tavolo del bar: "Siamo sbalorditi"

In due, provenienti da Roma, si sono seduti al tavolino di un bar di Piazza S. Michele e hanno ordinato: due spume con patatine e noccioline a corredo: "Incredibile"


domenica, 12 agosto 2018, 20:31

L’amore, la bugia e la giusta distanza

Come abbiamo visto nella rubrica della settimana scorsa, il denominatore comune di una bugia in amore o in qualsiasi altro settore della vita, sembra essere un innato meccanismo difensivo legato alla sopravvivenza; a una strategia già predisposta al momento della nascita che s’innesca e si esprime nel momento in cui...


sabato, 11 agosto 2018, 16:44

Quegli orsetti di peluche mai ricevuti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera-denuncia inviataci da una signora di Omegna la quale dichiara di sentirsi truffata da una ditta che, stando alle sue dichiarazioni, ha sede proprio a Lucca nel centro storico