Anno 7°

giovedì, 13 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

Quegli orsetti di peluche mai ricevuti

sabato, 11 agosto 2018, 16:44

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera-denuncia inviataci da una signora di Omegna la quale dichiara di sentirsi truffata da una ditta che, stando alle sue dichiarazioni, ha sede proprio a Lucca nel centro storico:

Spett.le La Gazzetta di Lucca,

sono Eleonora e vi scrivo da Omegna (Piemonte) per segnalare la pagina facebook "Toy your pets gli orsetti di alice" e il relativo negozio con sede a Lucca in quanto questa "società'" sembra che prenda in giro noi acquirenti inviando promozioni per l'acquisto di un peluche personalizzato, chiedendo il pagamento in anticipo, promettendo una consegna in 45/60 giorni e di fatto non spedire mai nulla.

E' stato creato anche un gruppo facebook "io non ho gli orsetti di alice" nel quale vengono riportate tutte le testimonianze delle persone ingannate da loro e che hanno fatto ordini da più di un anno e non hanno ancora ricevuto né la merce né il rimborso a fronte della loro richiesta, ma non solo... Vengono addirittura minacciate dagli stessi titolari (nel gruppo sono presenti tutte le prove fotografiche dei messaggi intercorsi).

La mia personale esperienza è stata questa: nel mese di febbraio 2018 ricevo da loro in messaggio privato la promozione del 70% di una realizzazione personalizzata. decido di accettare e chiedere maggiori info per poi confermare il mio ordine e pagare anticipatamente tramite ricarica postepay.

Gli stessi mi confermano di aver ricevuto il pagamento e che provvederanno alla realizzazione senza darmi però una tempistica. Chiedo se fosse possibile ricevere il mio ordine intorno alla metà di marzo 2018 e mi rispondono con un semplice "la vedo dura" e da li non li ho più sentiti.

Nel mese di aprile, insospettita, riscrivo chiedendo aggiornamento sulla data di consegna e mi rispondono che sarà per fine maggio. Il 4 luglio non avendo ricevuto la merce e nemmeno loro comunicazioni in merito a possibili ritardi o altro, riscrivo un primo messaggio di sollecito senza ricevere risposta, ne riscrivo un secondo qualche giorno dopo e mi rispondono con un messaggio standard dicendo che avevano appena aperto il negozio e che tutti gli ordini dal 2017 in poi saranno evasi con data da definirsi.

Non accetto, quindi, questo ritardo e decido di utilizzare il mio diritto alla richiesta di rimborso e da qui iniziano una serie di messaggi "perdi tempo" sul fatto che per il rimborso sarei stata contattate successivamente dal loro avvocato, che dovevo attendere e per finire in ultimo che l'avvocato dal 6 di agosto era in ferie (io la richiesta di rimborso l'ho fatta il 14 luglio) e avrei dovuto poi aspettare settembre.

Mi avevano comunicato anche che per ordini e rimborsi avrei dovuto contattare il loro nuovo incaricato tale sig. A. D. e così ho fatto mandando un messaggio in privato riepilogando tutta la mia situazione e questi ha iniziato a rispondermi con toni arroganti e minacciosi quasi a dire di essere io in colpa e non loro. Ho provveduto quindi a denunciare alla polizia quanto accaduto ma vorrei che questa situazione venisse a galla perché tutti i giorni qualcuno ci casca sempre e loro continuano a promettere, a farsi pagare in anticipo e poi mai spedire.

Spero possiate prendere in considerazione la mia richiesta e contattarmi per maggiori delucidazioni. credo che ci siano anche altre persone disposte a testimoniare quanto loro accaduto. grazie dell'attenzione e rimango a disposizione per qualsiasi altra info. 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


martedì, 11 dicembre 2018, 18:37

Soffrire il freddo alle Chiavi d'Oro

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera inviataci dal Comitato di Gestione del Centro Chiavi d'Oro sulla difficile situazione ambientale della struttura che ospita le iniziative culturali e di altro genere a causa della mancanza di riscaldamento


martedì, 11 dicembre 2018, 11:16

"Spostamento della farmacia a San Vito: un'occasione persa"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento del presidente dell'associazione "Il Tondo" Guglielmo Sonnenfeld sul recente spostamento di sede della farmacia comunale di San Vito


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 11 dicembre 2018, 09:22

"Canile di Lucca, il festival delle contraddizioni e dell'ipocrisia"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera, a firma di Stefano Novelli, in cui si denuncia la situazione al canile di Lucca dopo le recenti decisioni prese dall'amministrazione comunale


lunedì, 10 dicembre 2018, 18:04

"Lascio la Fim Cisl, ecco perché..."

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, la lettera della sindacalista Narcisa Pellegrini in merito alla sua decisione di concludere la sua esperienza con la Fim Cisl


lunedì, 10 dicembre 2018, 17:59

"Pazza Lucca... amala..."

Pantera vietata ai deboli di cuore, per la seconda volta in una settimana ribalta il risultato negli ultimi dieci minuti finali e resta aggrappata al gruppone delle ultime senza mettere distanze incolmabili e che sarebbero pesate bao sulle giovani teste rossonere


lunedì, 10 dicembre 2018, 15:51

"Chi sbaglia, bianco, nero o giallo che sia, deve pagare, a maggior ragione se è venuto a bussare alle nostre porte ed è stato accolto e aiutato"

Alessandro Ghionzoli, presidente dell'associazione Partecipazione e Sviluppo interviene in merito alle denunce e fermo per spaccio dei tre richiedenti asilo provenienti dalla tensostruttura della Croce Rossa di Lucca