Anno 7°

sabato, 17 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Vini Zonin, la Wine Week e le opportunità per la Toscana

giovedì, 8 novembre 2018, 17:23

La provincia di Lucca e la Toscana sono territori di primaria importanza nel panorama enologico nazionale. Per questo motivo alle cantine locali non è sfuggita l’occasione della Milano Wine Week, evento che ha trasformato il cuore della Lombardia in un’importante vetrina per i migliori e più intraprendenti produttori di vino di tutto lo Stivale. Degustazioni, esposizioni, conferenze sul commercio enologico e sull’andamento del mercato italiano e internazionale hanno dato diversi spunti per una settimana sicuramente fuori dal comune. La ricca offerta ha saputo unire alle molte proposte per cittadini e visitatori, alcuni meeting specificamente pensati per le cantine e il mondo dell’imprenditoria. 

Non stupisce quindi la partecipazione, in veste di ‘founding supporter’, di Vini Zonin, una delle cantine italiane più affermate a livello internazionale, famosa per aver contribuito al boom della popolarità del Prosecco nel mondo, ma anche per i numerosi investimenti nelle tenute toscane di sua proprietà: Castello di Albola, Rocca di Montemassi e Abbazia Monteoliveto. In occasione della Wine Week di Milano, Zonin ha partecipato anche al Wine Business Forum di Palazzo Bovara, evento della settimana milanese del vino dedicato alle prospettive del mercato enologico e sulle possibilità che questo offre ai produttori che vogliono fare impresa nel settore. 

I tavoli di discussione del forum ai quali il gruppo Zonin ha preso parte hanno approfondito i temi del commercio, dell’innovazione e della comunicazione, aspetto particolarmente importante per far conoscere e apprezzare al meglio le bottiglie proposte in Italia e all’estero. Il dibattito ha dunque affrontato il tema della vendita del vino prendendo in considerazione tutti i diversi aspetti dell’imprenditoria enologica, con la partecipazione di una cantina importantissima del mercato italiano e internazionale. 

Una giornata proficua, che ha permesso ai tavoli del forum di proporre idee interessanti per valorizzare il mercato del vino e aiutare le cantine che puntano all’export e alla vendita all’estero. Si è parlato di investimenti sulla formazione, attraverso corsi di cultura e storia del vino nella scuola dell’obbligo, e anche della creazione di un unico Ministero con l’obiettivo di proteggere e valorizzare i prodotti enogastronomici Made in Italy. Tra le proposte più interessanti spicca anche quella di utilizzare il turismo come risorsa per far conoscere meglio ai consumatori esteri le eccellenze dell’enologia nazionale e il loro legame con il territorio.

 

Zonin e la vendita di vino, quali prospettive per la Toscana

Milano ha offerto un’occasione speciale per avere una panoramica completa sul possibile futuro del mercato del vino, e sulle strategie d’impresa migliori per i produttori del settore. Gli appuntamenti della Wine Week, e specialmente il Wine Business Forum, hanno dato alle cantine toscane spunti di riflessione interessanti per capire come eccellere nella vendita dei propri prodotti più rinomati, grazia anche alla testimonianza di vini Zonin, e facendo tesoro dell’esperienza di un brand leader del settore. 

La Toscana è stata tra le capolista per quanto riguarda il numero di produttori di vino che hanno partecipato agli appuntamenti della Wine Week. La regione spicca anche per qualità e numero di DOC, grazie alla tradizione, all’esperienza plurisecolare dei viticoltori, e al varietà dei terroir. Un aspetto che è stato notato dalla stessa Zonin vini, che ha saputo investire nel territorio regionale, ottenendo risultati positivi, come dimostrano le premiazioni alla Milano Wine Week delle bottiglie di Chianti del Castello di Albola, tenuta toscana di sua proprietà. 

L’offerta enologica Toscana è rinomata anche all’estero. Le numerose DOC e l’abilità dei viticoltori locali costituiscono una solida base con la quale le cantine del territorio possono crescere in Italia e nel mondo sfruttando le innovazioni nella produzione e nella comunicazione, due aspetti che, come dimostra la storia di Zonin, risultano essenziali per ottenere il successo internazionale. 

Il Wine Business Forum di Milano si è concluso con la consegna di una relazione finale al Ministro delle Politiche Agricole. Il coinvolgimento delle Istituzioni fa ben sperare la Toscana, che avrebbe molto da guadagnare da una migliore protezione e valorizzazione, anche da parte del Governo, delle grandi etichette che costituiscono lo zoccolo duro delle sue esportazioni di vino nel mondo. La ‘finestra sul futuro’ aperta dai progetti del Wine Business Forum ha dunque mandato un segnale importante per le tenute della Regione: le prospettive della vendita del vino sono positive, le idee per una crescita di successo ci sono, e la Toscana, con le sue migliori bottiglie, è in una posizione ideale per sfruttarle al meglio e guadagnarne in prestigio, ritorno economico, e fama nel mondo dell’enologia.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


scopri la Q3


Osteria Il Manzo


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


venerdì, 16 novembre 2018, 22:59

Gioco online: quanto piace agli italiani

Il settore dei giochi online è molto cresciuto negli ultimi anni. Si deve considerare che fanno parte di tale settore diversi “mondi”, tra cui quello dei giochi per il computer, le applicazioni disponibili su smartphone, i giochi eurobet e anche buona parte dei titoli disponibili per console


giovedì, 15 novembre 2018, 19:29

Toscana, in calo il gioco minorile. Dati positivi emergono dal quinto Rapporto Edit

Si può tirare un sospiro di sollievo, almeno per quanto riguarda la Toscana, almeno per quanto riguarda il gioco minorile. Rispetto al quadro nazionale infatti, il gioco d'azzardo praticato dagli adolescenti toscani non sembra assumere contorni particolarmente critici o problematici


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 14 novembre 2018, 18:01

Ore 15 piazza S. Michele: il salotto della città

Oggi pomeriggio alle 15 in piazza San Michele: belli in vista uno striscione relativo ad una manifestazione che nessuno ha rimosso tantomeno vigili urbani o personale di Palazzo dei Bradipi e un 'accampamento' con tanto di suonatori rasta e un cane


mercoledì, 14 novembre 2018, 10:59

Una poesia per ricordare il maestro Riccardo Benvenuti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa poesia scritta da una persona che conosceva il maestro Riccardo Benvenuti e che, alla notizia della sua morte, ha voluto ricordarlo con pochi versi


lunedì, 12 novembre 2018, 10:18

"Sconfitti, ma non domati..."

Per la rubrica "Pensieri Rossoneri", Luca Borghetti, alias "il professore rossonero", interviene dopo la sfortunata sconfitta di ieri della Lucchese nel derby contro il Pisa al Porta Elisa


sabato, 10 novembre 2018, 12:45

"Dove vuole andare Capannori e cosa vuol essere e diventare?"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera critica di un gruppo di cittadini scontenti, di Capannori, in vista della prossima tornata elettorale