Anno 7°

lunedì, 25 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Forti con i deboli, deboli con i forti"

giovedì, 6 dicembre 2018, 08:48

di liano picchi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento di Liano Picchi, per il Coordinamento dei comitati della Piana, in merito all'emissione dell'ordinanza per impedire l'accensione di caminetti, stufe e circolazione dei mezzi diesel.

"Appena due settimane dopo l'approvazione del raddoppio delle emissioni concesse alla multinazionale del cartario DS Smith, i sindaci della Piana hanno emesso un'ordinanza per impedire ai propri cittadini l'accensione dei caminetti, delle stufe e la circolazione dei veicoli diesel.


Che i sindaci di Lucca Capannori e Altopascio che poco hanno fatto per impedire il via libera a questo scempio ambientale, solo oggi si ricordino che l'aria della Piana é malata é assai sconfortante.

Ma che ad emettere l'ordinanza sia lo stesso sindaco di Porcari, che tanto si é speso perché quest'azienda potesse raddoppiare fatturato ed emissioni, é a dir poco scandaloso.

Oggi i suoi cittadini dovrebbero rinunciare a scaldarsi con una risorsa rinnovabile ed economica come la legna per ingrassare le aziende che erogano gas proveniente dalla Libia e dalla Russia.

Dovrebbero lasciare la vecchia auto in garage e andare a lavoro a piedi o in bicicletta, o magari indebitarsi per comprare una nuova auto per mantenere l'aria nei parametri consentiti.

Quei parametri che pochi giorni fa sono stati volutamente ignorati quando c'era da permettere tonnellate di nuove emissioni e migliaia di autotreni in afflusso per un ampliamento che non ha portato neppure un solo posto di lavoro in più.

Questi novelli Robin Hood alla rovescia che tolgono ai poveri per aumentare i dividendi degli azionisti esteri non finiscono mai di sbalordirci.

E' di pochi giorni fa la notizia che i vigili di Porcari, in ottemperanza a disposizioni emesse dal comune che tanto ha a cuore la salute della popolazione, hanno multato un povero contadino che aveva avuto l'ardire di bruciare un po' di rovi nel proprio orto.

La vecchia storia si ripete forti con i deboli, ma deboli con i forti.

Visto però che all'azienda in questione per compensare il danno ambientale é stato chiesto di finanziare l'acquisto di un certo numero di alberi, abbiamo un suggerimento da dare a tutti quei cittadini che dovessero incorrere in una sanzione.

Comperate un abete, e dopo averlo addobbato per le feste natalizie piantatelo nel giardino, avrete sicuramente compensato molto di più l'inquinamento prodotto dal vostro caminetto, di quanto quest'azienda possa farlo piantando un bosco intero".

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


lunedì, 25 marzo 2019, 20:21

La gestione del personale a Capannori

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento a firma del consigliere Paolo Rontani dell'Udc su alcune tematiche legate alla gestione del personale all'interno dell'amministrazione comunale di Capannori:


sabato, 23 marzo 2019, 17:16

Dinelli (Pd): "Ma cosa c'entra il sindaco con la situazione della Lucchese?"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento inviato dal consigliere comunale del Pd Leonardo Dinelli, presidente della commissione ad hoc nominata per seguire le vicende societarie della Lucchese Libertas 1905


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 23 marzo 2019, 10:19

"Troppe auto sulle mura urbane"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Marco Profeti in cui si denuncia la circolazione delle auto sulle mura urbane di Lucca


venerdì, 22 marzo 2019, 23:32

"Assi viari, un dejà vu che risale agli anni '80"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera inviataci da un residente a Carraia frazione di Capannori a proposito della riunione tenutasi ieri sera ad Artè sugli assi viari


venerdì, 22 marzo 2019, 23:27

"Sindaco salva la Lucchese con i soldi della vendita di Gesam"

Un appello viene dal mondo dell'associazionismo e in particolare è Mirko Bernardi di Hacking Labs che lancia una proposta, a suo avviso seria e concreta


giovedì, 21 marzo 2019, 11:19

Arance e limoni, lucchesi birboni. E un po' coglioni

Siamo davvero arrivati al culmine. Qui fanno tutti come cazzo gli pare. E se non ci fossi io che ogni tanto mi risveglio dal sonno, chi scoprirebbe i sotterfugi lucchesi? Eccone di gustosi