Anno 7°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Come organizzare i tuoi traslochi a Lucca: fai-da-te o ditta specializzata?

mercoledì, 13 febbraio 2019, 14:57

Intraprendere un trasloco è un momento abbastanza delicato che deve essere affrontato nel modo giusto. Basta poco infatti per rendere semplice e rapida l’organizzazione delle attività da svolgere, ma al tempo stesso un errore nella valutazione del lavoro può portare ritardi e frustrazioni. Questo vale sia quando si tratta di traslochi di abitazioni private, sia di traslochi di uffici e attività commerciali. In una città come Lucca, dove le esigenze personali si devono adeguare alla struttura cittadina a alla sua viabilità, è più che mai fondamentale rivolgersi a una seria ditta di traslochi di Lucca, che sia già esperta in questo genere di impresa.

La pianificazione dei traslochi non va presa con la fretta. Meglio spendere un po’ di tempo all’inizio nei preparativi dei diversi passaggi, che ritrovarsi in confusione nel bel mezzo dell’opera. Non hai idea di quanto ti sembrerà immensa la tua casa mentre stai traslocando. Quante cose scoprirai di avere di cui nemmeno ricordavi l’esistenza! Ti consigliamo di continuare a leggere questo articolo per avere un elenco di consigli davvero utili per effettuare un trasloco semplice e senza difficoltà.

Carta e penna sempre a portata di mano: il grosso del trasloco si fa all’inizio

Se pensi che il grosso del lavoro del trasloco sia imballare scatoloni e spostare mobili ti sbagli. Quello sarà compito della ditta di traslochi e vedrai con quanta velocità riusciranno a trasportare le tue cose nella tua nuova abitazione senza problemi. Per arrivare a questo punto però è necessario stilare una precisa tabella di marcia dei passaggi da compiere. Non aver paura di essere troppo dettagliato, anzi, più sarai puntiglioso adesso, meno faticherai dopo.

Facendoti aiutare dall’organizzatore del trasloco, ovvero dalla ditta di traslochi di Lucca che hai scelto per assisterti, comincia a catalogare la disposizione dei diversi oggetti. Elenca quello che è presente in ogni stanza e riduci al minimo, ove possibile, soprammobili e suppellettili. Puoi mettere quello che non ti serve in alcuni scatoloni, provvedendo a scrivere con un pennarello su più lati il contenuto e la stanza da cui provengono.

Questo consiglio di scrivere su più lati spesso viene ignorato, ritendendo sufficiente un’etichetta posta sulla sommità dello scatolone. Immagina però il caos di avere una pila di scatoloni ammassati durante il trasloco e di doverli spostare tutti per avere accesso alla lettura delle indicazioni scritte. Molto meglio avere diverse etichette su più lati, in modo da avere sempre visibile, da qualunque angolazione, il contenuto dello scatolone.

Traslochi a Lucca: come muoversi in città per avere tutto sotto controllo

Lascia quindi i mobili per ultimi, quando non ci saranno altri oggetti a intralciare lo smontaggio e le procedure di imballaggio. È in questa fase che vedrai la differenza fra una ditta di traslochi seria e una improvvisata. Non si tratta solo di smontare i mobili e caricarli su un camion, ma devi avere la garanzia che tutto verrà effettuato in accordo con le direttive sul traffico e con gli orari di accesso alle diverse zone urbane. Una delle prime cose che viene valutata da una ditta di traslochi professionale, infatti, è proprio la comodità della strada di accesso e la valutazione di eventuali limiti o divieti.

Se la tua abitazione è in un palazzo del centro di Lucca, come puoi ben immaginare, il trasloco dovrà essere organizzato in maniera diversa piuttosto che per un appartamento in campagna, dove la strada è sempre libera e senza traffico. Anche il mezzo più idoneo per caricare tutto senza perdere tempo è un altro fattore importante. In certe strade non si riesce ad accedere con un camion di grandi dimensioni, dovrà quindi essere valutata una staffetta da effettuare con mezzi più piccoli, che siano in grado di lasciare libero il passaggio alle auto e non creare disguidi e disagi in città.

La velocità nello svolgimento delle operazioni è fondamentale. Una ditta di traslochi professionale avrà a disposizione carrelli e portapacchi adeguati per spostare gli scatoloni anche dai piani più alti, senza rischi né per la merce, né per il personale coinvolto. Alla base di tutto il tuo trasloco, come vedi, c’è un piano organizzativo ben preciso. Puoi scegliere di realizzarlo anche in autonomia ma, in generale, è più vantaggioso lasciarlo svolgere a una ditta specializzata.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


lunedì, 18 febbraio 2019, 17:41

"Sprofondo rossonero"

Avrei voluto dare il giusto e meritato risalto all'impresa sportiva dei giovanotti rossoneri contro una corazzata da sette milioni e mezzo di euro, ma, purtroppo, in mattinata è arrivata puntuale come una coltellata la sentenza del TFN sulla fidejussione che ci ricolloca ultimi a 13 punti e a sette dalla...


domenica, 17 febbraio 2019, 13:51

"Lucca: una città ricca di arte, storia, cultura e... degrado"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Chiara Grassini sul degrado in via Cesare Battisti, a Lucca, a pochi metri da San Frediano e dintorni


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 16 febbraio 2019, 11:18

Assicurazioni, sicurezza e abbigliamento tecnico per motociclisti: cosa potrebbe cambiare

Quando si guida una moto, si sa, bisogna indossare il casco. Così detta almeno il Codice della Strada articolo 171. Nulla fino ad oggi, però, è stato detto o imposto sull’abbigliamento tecnico e le protezioni del motociclista


venerdì, 15 febbraio 2019, 22:28

"Altri sì per il Campo di Marte"

I Comitati Sanità Lucca (in memoria di Raffaello Papeschi) intervengono nuovamente a proposito della destinazione dell'ex ospedale Campo di Marte


venerdì, 15 febbraio 2019, 15:33

"Sortita di Santa Croce lasciata al degrado e all'incuria"

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, la lettera di una lettrice de La Gazzetta di Lucca in merito allo stato di degrado della sortita Santa Croce


giovedì, 14 febbraio 2019, 08:41

"Autonomia differenziata per affossare la riforma sanitaria?"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa riflessione di Umberto Franchi, ex sindacalista della Cgil, in merito alla cosiddetta "Autonomia Differenziata"