Anno 7°

venerdì, 5 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Garante mutuo: chi può farlo e quando è necessario

martedì, 23 aprile 2019, 11:42

Quando si richiede un mutuo bisogna tenere in considerazione diversi fattori che possono tornarci utili in qualsiasi momento. L'iter per ottenere il mutuo è lungo e pieno di cavilli che bisogna valutare con molta attenzione. Pensiamo al tipo di tassa, la rata, la banca alla quale affidarsi e tanti altri dettagli importantissimi. Molte banche, inoltre, richiedono di avere un garante mutuo. In diversi casi, infatti, l'ipoteca immobiliare può non bastare. Basti pensare ai lavoratori con contratti particolari o ai giovani che non possono vantare una storia creditizia. 

In questo caso, dunque, entra in gioco il ruolo del garante mutuo. Egli garantirà alla banca la sua disponibilità ad anticipare i pagamenti del debitore principale che si trovasse in difficoltà economiche. Così il garante può trasformare una domanda di mutuo zoppicante in una pratica gradita alle banche, sempre assetate di garanzie. Ovviamente non tutti possono ricoprire il ruolo di garante, bisogna avere dei determinati requisiti economici. La banca, infatti, vuole che il garante abbia un reddito sufficiente a svolgere tale ruolo. Per stabilirlo valuterà l'entità delle sue entrate al netto delle spese per il mantenimento della famiglia e del rimborso di eventuali debiti.  

Il garante mutuo ideale dovrebbe essere in grado di pagare autonomamente la rata del mutuo che garantisce. Questa esosa pretesa può tuttavia venire ridotta quando la pratica di mutuo non deve essere completamente puntellata ma richiede solo un'aggiustatina.  

Altro punto fondamentale per essere garante è avere un reddito stabile. Sempre molto graditi idipendenti. Meno apprezzati i lavoratori autonomi, salvo non siano molto affermati e danarosi. Qualche dubbio sui redditi di pensione modesti, considerati poco "aggredibili" in caso di difficoltà. 

Oltre a questo primo aspetto la banca valuterà anche il patrimonio del garante, in particolar modo quello immobiliare. Le proprietà sono viste molto favorevolmente, soprattutto quando si tratta di beni complementari alla prima casa. Tuttavia un garante mutuo con diversi immobili e nessun redditopotrebbe essere giudicato meno interessante di un altro che sebbene nullatenente disponesse di entrate consistenti e certe.  

L'obiettivo che la banca ricerca col garante è infatti quello di ottenere in fretta il pagamento delle rate, nel caso in cui il debitore principale non riuscisse a farvi fronte. Il garante, inoltre, se ha già all'attivo altri ruoli per mutui vedrà assottigliarsi la propria utilità al fine di nuovi interventi. Le banche, infatti, assumono il rischio del finanziamento ipotizzando, spesso in modo assurdo, la peggior situazione che si possa verificare.  

Se dunque un genitore ha già prestato la propria garanzia per il mutuo di due figli, difficilmente potrà essere considerato ai fini di un terzo mutuo. Ciò perché la banca considererà l'ipotesi che i tre mutui possano andare tutti contemporaneamente male. Molto importante nella scelta del garante mutuo è l'età di quest'ultimo. Per ragioni puramente statistiche è considerata poco utile la fideiussione prestata da soggetti che supereranno i 75 anni alla fine dell'ammortamento. Appena accettabile e apprezzata solo da alcune banche quella di chi rientrerà negli 85 anni. Oltre tale età l'effetto della garanzia è considerato pressoché ininfluente.

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

il casone

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


venerdì, 5 giugno 2020, 09:20

Parco giochi S. Anna invaso dalla sporcizia: chi pulisce?

Riceviamo e pubblichiamo questa brevissima segnalazione a proposito della sporcizia rinvenuta nel parco giochi di S. Anna in via Don Minzoni


giovedì, 4 giugno 2020, 19:08

Coronavirus: la quasi impossibile ripresa del settore delle scommesse sportive

Le agenzie di scommesse ancora non riaprono. Il nuovo decreto della presidenza del consiglio dei ministri dichiara che rimarranno chiuse fino al 14 giugno. E la notizia preoccupa sia i giocatori che agli addetti ai lavori


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 4 giugno 2020, 16:58

"Gli antichi arredi di Ristori messi in sicurezza dagli ex gestori del locale dal momento che non sono tutelati dalla soprintendenza"

In merito ad alcune notizie apparse sulla chiusura di "Ristori Essenza del Gusto" in via Fillungo, i gestori precisano che, a seguito della cessazione dell'attività e dello smantellamento del locale a causa della grave crisi economica causata dall'emergenza Covid-19, gli antichi arredi sono stati trasferiti e messi in sicurezza solo...


giovedì, 4 giugno 2020, 11:05

Servizio pubblico mutilato, il centro prelievi all'ex Campo di Marte ridotto all'osso

Proprio quando ci sarebbe bisogno di ripartire nella massima efficienza, al centro prelievi la situazione è sempre peggiore con tempi di attesa infiniti e personale striminzito. Ecco la lettera di chi, assistendo a questa vergogna, non ce la fa a stare zitto


giovedì, 4 giugno 2020, 09:57

"Rimettere al suo posto la vecchia fontana di via Nottolini"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera inviataci da un'abitante di San Concordio in merito alla rimozione della vecchia fontana per far posto alla pista ciclabile


mercoledì, 3 giugno 2020, 22:48

“Perché il calcio dilettantistico e amatoriale non muoia: cosa si può e si deve fare”

Riceviamo e pubblichiamo questo documento che è la conseguenza di una serie di assemblee svoltesi in questi mesi con le squadre partecipanti al campionato Amatori AICS