Anno 7°

venerdì, 24 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Intervista al SEO Egidio Imbrogno: quali sono i principali fattori di posizionamento su Google?

venerdì, 19 aprile 2019, 16:04

Per stabilire l'ordine dei risultati organici delle pagine di ricerca - quelli non a pagamento, dunque - Google si basa su più di 200 fattori: non tutti, però, sono uguali allo stesso modo. Per prendere in esame i fattori di posizionamento più significativi sul motore di ricerca di Mountain View ci avvaliamo dell'esperienza di Egidio Imbrogno, SEO specialist che ci aiuta a scoprire l'importanza di rilevanza, autorevolezza e contenuti di qualità. Abbiamo chiesto a Egidio qual è la sua ricetta per raggiungere un buon posizionamento del sito web su Google e gli altri motori di ricerca.

Cominciano proprio dai contenuti, Egidio: di che cosa si parla?

Per le attività Seo è ormai nota la necessità di fare affidamento su contenuti di qualità, anche se poi è necessario capire che cosa si intenda per qualità. Di certo, tra i parametri che devono essere presi in considerazione da questo punto di vista ci sono la grammatica e la lunghezza dei testi, così come la loro formattazione e la loro ortografia: tutti criteri che - come si può intuire - concorrono alla leggibilità dei contenuti. Per sviluppare dei testi che siano aderenti alle aspettative di Google, pertanto, non bisogna pensare unicamente alle parole chiave, ma occorre ricordarsi che essi dovranno essere letti da utenti in carne e ossa: di conseguenza dovranno essere scorrevoli, facili da comprendere e soprattutto utili, realmente informativi. Molto importante è la brevità dei paragrafi e delle frasi, mentre vanno evitati i cosiddetti "mappazzoni" di testo che sono sempre respingenti per chi leggere. Perfino l'interlinea deve essere scelto con cura, dal momento che l'esperienza di lettura è condizionata anche dallo spazio bianco. 

Ma le parole chiave sono ancora importanti?

Sì, anche se va detto che nel corso degli anni il loro ruolo si è modificato, anche perché i motori di ricerca sono stati costretti ad adeguarsi al cambiamento semantico imposto dal linguaggio sempre più naturale che ha caratterizzato le ricerche long tail degli utenti. Valgono, comunque, le regole di sempre per un corretto utilizzo delle parole chiave: la loro pertinenza semantica è fondamentale, e di certo ha un valore maggiore rispetto alla loro ripetizione. I contenuti devono essere comprensibili, come si è detto, sia per i lettori che per i motori di ricerca: è consigliabile posizionare la keyword per cui si vuole ottenere visibilità organica tra le prime cento parole del testo.

Come può Google capire se un sito web è autorevole o meno?

Arriviamo qui al terzo fattore di posizionamento sito che è necessario tenere in considerazione: quello che chiama in causa l'autorevolezza e la rilevanza. La completezza informativa è uno dei fattori che determinano il modo in cui l'autorevolezza di un sito viene calcolata da Google, e al tempo stesso contribuisce a definire il Page Quality Rating. Insieme ad essa, però, ci sono anche l'architettura informativa logica e la lunghezza dei contenuti. Non è sempre detto, invece, che le valutazioni negative lasciate dagli utenti abbiano un'influenza pericolosa rispetto al punteggio di qualità, a maggior ragione se inserite tra molte altre recensioni positive.

E i collegamenti servono? Come vanno gestiti?

Certo che sì: sono fondamentali i link interni, quelli in uscita e quelli in entrata. L'ottimizzazione dei link in uscita riguarda i collegamenti che partono dal sito da promuovere e sono diretti ad altri siti. Non è vero che se i link in entrata sono meno numerosi di quelli in uscita si verifica una perdita di link juice, e anche se intuitivamente portare traffico ad altri siti potrebbe non sembrare una mossa intelligente in realtà i risultati garantiti sono ottimi. L'importante è che i collegamenti conducano a siti autorevoli e risorse apprezzate da Google.

Con i link in entrata, invece, come ci si deve comportare?

I link in entrata sono i cosiddetti backlink, vale a dire quelli che provengono da altri siti. L'importante è ricordare che le linee guida di qualità di Google sono contrarie alla creazione di collegamenti a pagamento, e anzi questa pratica può portare a penalizzazioni. Ecco perché è necessario lavorare sodo, preferendo - ovviamente - i backlink in arrivo da siti seri (bandite le directory) che parlano delle stesse tematiche che vengono affrontate sul proprio sito. 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


giovedì, 23 maggio 2019, 13:35

"Centrodestra, perché tante defezioni e ribellioni nella base contro l'attuale candidato scelto?"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento di Liano Picchi, ex capogruppo di A.N. a Capannori, in risposta all'intervento del gruppo "Svolta Comune"


mercoledì, 22 maggio 2019, 12:36

Benvenuti a Lucca, parcheggio delle Tagliate

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa segnalazione corredata di immagine scattata questa mattina al parcheggio di via delle Tagliate. Complimenti a tutti, davvero un bel biglietto da visita


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 22 maggio 2019, 10:23

Perché è importante creare calendari personalizzati

Tra gli strumenti di marketing che possono essere sfruttati con successo dalle aziende anche nell'era del digitale, i calendari personalizzati conservano una notevole importanza, e risultano decisamente gettonati


mercoledì, 22 maggio 2019, 10:17

Orologi economici ma alla moda, ecco i modelli da acquistare

L'orologio è uno di quegli accessori ai quali non si può mai rinunciare, in qualsiasi momento. Ecco perché sul mercato esistono diverse soluzioni che portano verso orologi economici alla moda che sono garanzia di successo in qualsiasi momento della giornata


martedì, 21 maggio 2019, 18:01

Acquisto auto usate in aumento: sempre più italiani optano per il web

Lo scorso anno, secondo quanto riportato dall'UNRAE, il mercato delle auto nuove ha registrato una inflessione delle vendite ai privati del 2,4 %, mentre sempre più italiani hanno optato per vetture usate


martedì, 21 maggio 2019, 01:25

Trading automatico: di cosa si tratta?

Chiunque si sia affacciato al mondo del trading online ha sentito parlare di trading automatico. Sul web sono infatti presenti tantissime guide che spiegano come fare trading automatico andando ad indicare quali siano le caratteristiche di questo particolare tipo di trading e in che modo sia possibile metterlo in pratica