Anno 7°

mercoledì, 21 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : parliamo di... fisco

IMU 2019: prima rata alla cassa entro il 17 giugno

lunedì, 3 giugno 2019, 11:53

di nicola nottoli

L’IMU è l’imposta municipale unica, fu introdotta in via sperimentale nel 2012 dall’allora “governo Monti”, per poi divenire non solo un’imposta a “regime”, ma di fatto una patrimoniale sui beni immobili. Sono soggetti passivi dell’IMU il proprietario dell’immobile o il titolare di altro diritto reale (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie). In tale secondo caso, il soggetto passivo IMU è il titolare del diritto reale e non il “nudo proprietario”.

Quando vi sono una pluralità di soggetti (e quindi si ha comproprietà), questi sono tutti da considerare individualmente quali soggetti passivi dell’IMU, infatti, l’imposta è dovuta proporzionalmente alla quota di possesso.

L’imposta deve essere versata in due rate di pari importo, alle seguenti scadenze:

prima rata entro il 16 giugno dell’anno di imposizione (scadenza che per il 2019 slitta al 17 giugno, in quanto il 16 cade di domenica); seconda rata entro il 16 dicembre dello stesso anno.

A scelta del contribuente, il versamento può anche avvenire in un’unica soluzione, entro la data del 16 giugno dell’anno di imposizione (17 giugno per l’anno 2019).

Alle medesime scadenze deve avvenire anche il versamento della TASI.

Il versamento della prima rata IMU 2019 è eseguito sulla base delle aliquote e delle detrazioni previste per l’anno 2018. Eventuali variazioni deliberate dai Comuni hanno rilevanza solo in sede di versamento del saldo. Entro il 16.12.2019 deve essere versato il saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata, sulla base delle deliberazioni comunali di approvazione delle aliquote e delle detrazioni per l’anno 2019, a condizione che la delibera di determinazione delle aliquote dell’IMU e della TASI sia stata adottata entro il termine di approvazione del bilancio di previsione dell’ente locale (pertanto entro il 31.3.2019);

I versamenti dell’IMU possono essere effettuati, a scelta del contribuente mediante il modello F24 Ordinario, mediante il modello F24 Semplificato o mediante il bollettino postale. In assenza di compensazioni, i soggetti privati possono effettuare il versamento anche con il modello F24 cartaceo, senza limiti di importo.

L’IMU può essere versata in compensazione con eventuali crediti tributari, attraverso il modello F24. In tal caso occorre prestare attenzione alle regole in materia di presentazione dei modelli F24 in compensazione con modalità telematiche.

Inoltre occorre verificare l’eventuale superamento del limite oltre il quale è richiesto il visto di conformità, ovvero l’utilizzo in compensazione di un credito di importo superiore a 5.000 euro. In caso di omesso o insufficiente versamento è possibile usufruire del ravvedimento operoso.

In particolare, il ravvedimento della prima rata IMU 2019 (che scade il 17.6.2019) può avvenire come segue:

- entro l’1.7.2019, con sanzione ridotta all’1,5%, pari a 1/10 del 15%, applicata per 1/15 per ogni giorno di ritardo (avvedimento “sprint”);

- entro il 17.7.2019, con sanzione ridotta all’1,5%, pari a 1/10 del 15% (ravvedimento nei 30 giorni);

- entro il 16.9.2019, con l’applicazione della sanzione ridotta al 1,67%, pari a 1/9 del 15% (ravvedimento nei 90 giorni);

- entro il 16.6.2020, con l’applicazione di una sanzione del 3,75%, pari a 1/8 del 30%

In caso di trasferimento di proprietà dell’immobile, muta il soggetto passivo IMU: l’imposta è dovuta proporzionalmente ai mesi dell’anno nei quali si è protratto il possesso; il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno quindici giorni è computato per intero.

La normativa IMU non dispone la solidarietà tra i soggetti passivi ovvero ciascun contitolare risponde limitatamente alla propria quota di possesso.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


mercoledì, 21 agosto 2019, 16:25

"Erba alta all'incrocia di via Selmi"

Riceviamo, e volentieri pubblichaimo, questa segnalazione di Matteo Scannerini sull'erba alta in via Selmi all'incrocio con il viale Europa situato fra Mc Donald's e Marameo


mercoledì, 21 agosto 2019, 15:06

Oltre il circo mediatico, vi spiego perché Bossetti ha ucciso Yara Gambirasio

Ogni volta che si prova a ricordare la piccola Yara, i suoi sogni nel cassetto, la ginnastica ritmica e le modalità con le quali è stata strappata alla vita, schiere di commentatori da tastiera animano spietatamente il Bossetti Party


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 20 agosto 2019, 20:21

Tutto quello che c'è da sapere sulle nuove detrazioni Iva per i professionisti

Il tema delle detrazioni IVA – senza dimenticare anche le tanto care deduzioni – è particolarmente sentito da tutti i liberi professionisti e dalle aziende e può risultare di vitale importanza per il buon andamento dall’attività imprenditoriale, dato che maggiore è l’importo che metteremo insieme tra deduzioni e detrazioni e...


martedì, 20 agosto 2019, 06:55

Come organizzare il ritorno a casa del neonato dopo il parto

A fronte di una continua diminuzione dei nuovi nati che colpisce anche i nostri territori, la Regione Toscana continua a deliberare per continuare ad investire nella qualità del "percorso nascita" , ovvero l'organizzazione dei servizi dal concepimento ai prime anni di vita del infante


martedì, 20 agosto 2019, 06:52

Il fritto di eccellenza sulle tavole del lucchese

La gastronomia toscana è famosa per ricette genuine e schiette, semplicissime ma gustose. Lo hanno scoperto negli anni milioni di turisti e lo riscoprono oggi tutti coloro che si avvicinano alle nostre ricette tradizionali


domenica, 18 agosto 2019, 11:40

Marciapiedi rotti in via della Madonna

Riceviamo e pubblichiamo questa segnalazione inviataci da un abitante di Capannori che protesta per lo stato in cui si trovano i marciapiedi di via della Madonna