Anno 7°

venerdì, 18 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

Preferenze lucchesi

domenica, 16 giugno 2019, 21:44

di lettera firmata

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera inviataci da una lettore abitante nell'Oltreserchio che denuncia il possibile inquinamento derivante dalla riapertura di una cava:

Sono un cittadino che abita nell’Oltreserchio, la zona che è stata salvata dallo scempio del progetto per la realizzazione di una centrale elettrica.

Gli interessati hanno “combattuto” per anni per impedire che la potenza Terna distruggesse flora, fauna, paesaggio e paesi e non è stata una cosa facile. Sono riusciti a convincere il Ministero dell’ambiente che il progetto presentato da Terna sarebbe stato un disastro per Lucca ed altri comuni.

Nemmeno il tempo di cantar vittoria, che arriva un singolo cittadino a dettare legge. In un periodo dove anche l’Europa si sta svegliando per combattere l’inquinamento che è arrivato ormai ad una soglia da paura... il comune di Lucca concede al suddetto cittadino evidentemente privilegiato, di poter far transitare (non si sa il luogo di partenza mentre quello di arrivo è la cava Batano Balbano di proprietà Varia) fino a 20 camion giornalieri OVVIAMENTE DIESEL, tra paesi della periferia di Lucca che OVVIAMENTE diventano 40 in quanto OVVIAMENTE fanno anche il viaggio di ritorno!

Strade che attraversano centri abitati. Mentre i comuni cittadini non possono accendere il caminetto, non possono transitare con auto vecchie perché troppo inquinanti!

I camion carichi di terra e rifiuti edilizi che ovviamente nessuno controllerà mai visto che negli anni passati le audizioni del Sig. Varia sono oro colato, verranno sversati nella cava Batano (Balbano) distruggendo e abbattendo centinaia di alberi tra pini e abeti per non parlare degli animali i quali in 10 anni di abbandono del luogo, hanno trovato dimora.

Il turismo della zona sarà annientato... chi vorrà trascorrere le vacanze percorrendo strade pericolose e inquinate e nella zona della cava con rumori e viavai di mezzi e aria pesante.

La cava già bonificata anni fa con terrazzamenti e piantumazione appare rigogliosa... invece no! E' stato concesso di ripristinare il monte... di terra... per poi terrazzare, per poi piantumare (???) tutto questo per la durata di ben 11 anni di viavai di mezzi pesanti diesel attraverso strade senza linea di mezzeria (in luoghi dove si pratica walking e jogging).

Per anni non sono stati fatti controlli da parte di chi di dovere affinché venisse ultimato il ripristino in corso d’opera. Come mai???

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


auditerigi


brico


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


giovedì, 17 ottobre 2019, 09:13

Sara Aiello, quegli otto minuti per morire

Sono ormai anni che mi occupo di violenza contro le donne e che mi batto in prima linea per promuovere una campagna di informazione e prevenzione. Purtroppo però non è mai abbastanza


mercoledì, 16 ottobre 2019, 13:55

"Crepa sul Brennero, a gennaio 2020 inizio lavori: complimenti a questa amministrazione"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa ironica segnalazione sull'annuncio di ieri sera in consiglio comunale con cui la maggioranza ha annunciato l'inizio dei lavori per la crepa a S. Michele in Escheto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 10 ottobre 2019, 12:21

Rudy Guede e Meredith Kercher “versus” Amanda Knox e Raffaele Sollecito: la faccia di Perugia di cui non si parla mai

Torna a far discutere, a ridosso dell'anniversario della morte di Meredith, uno dei protagonisti della mattanza verificatasi nella notte tra il 1 e il 2 novembre del 2007, al n. 7 di Via della Pergola


giovedì, 10 ottobre 2019, 08:39

I migranti arrivano in Vaticano, ma sono di bronzo

Il barcone dei migranti approda a Piazza S. Pietro, ma i migranti sono di bronzo. Perché, per quanto riguarda i migranti in carne e ossa, nello stato Vaticano, siamo all’anno zero. Infatti nei Sacri Palazzi ne sono ospitati solo dieci


martedì, 8 ottobre 2019, 22:51

Federico Mattiello: un lucchese alla corte di Maran

Nel Cagliari che sta stupendo tutti in questo avvio di campionato (settimo in classifica a pari merito della Lazio sesta con 11 punti, tre vittorie e due pareggi) c'è un giocatore che deve ancora far vedere il meglio del proprio repertorio. Stiamo parlando di Federico Mattiello


martedì, 8 ottobre 2019, 18:12

La casa di Jaqueline

Lasciando la città e le sue mura cinquecentesche non è molto difficile arrivare alla casa di Jaqueline. Si percorre la strada che porta a Nord, passando il ponte sul fiume Serchio e ci si avvia sulla via di Camaiore