Anno 7°

venerdì, 18 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : parliamo di... fisco

Riapertura dei termini per il super ammortamento

domenica, 16 giugno 2019, 21:56

di nicola nottoli

Il c.d. “Decreto Crescita” ha riproposto l’agevolazione del super ammortamento per gli acquisti di beni strumentali nuovi effettuati nel periodo che parte dal 1° aprile 2019 fino al 31 dicembre 2019, nonché per quelli effettuati nel primo semestre 2020 (fino al 30 giugno) a condizione che entro il 31 dicembre 2019 sia stato pagato un acconto almeno del 20% e che vi sia la conferma dell’ordine. E’ bene osservare sin da subito che restano esclusi dall’agevolazione gli investimenti effettuati nel primo trimestre 2019 (dal 1° gennaio al 31 marzo 2019), a meno che entro il 31 dicembre 2018 sia stato pagato un acconto almeno del 20% e vi sia stata la conferma dell’ordine. In tale ultima ipotesi, infatti, l’agevolazione spetta nella misura del 30% e senza limiti di importo.

In merito all’ambito oggettivo, è confermato che gli investimenti agevolabili sono quelli riferiti all’acquisto di beni mobili strumentali con aliquota di ammortamento almeno pari al 6,5%, anche se acquisiti in base a contratto di leasing, ovvero tramite appalto o in economia. Al pari di quanto previsto nell’ultima versione del super ammortamento, sono esclusi dall’agevolazione tutti i veicoli ad eccezione di quelli strumentali per l’esercizio dell’attività d’impresa (ad esempio, gli autocarri ed i taxi).

Si ricorda che l’agevolazione spetta anche per i beni di costo unitario non superiore ad euro 516,46, ed è fruibile per intero nell’anno di acquisto se i beni sono stati ammortizzati integralmente nell’anno, ovvero lungo il periodo di ammortamento se gli stessi sono stati soggetti ad ammortamento.

Per quanto riguarda il momento a partire dal quale il soggetto può fruire dell’agevolazione, è sufficiente l’entrata in funzione del bene (quale momento necessario per attivare la procedura di ammortamento), ed i soggetti che possono fruire delle agevolazioni sono tutte le imprese (a prescindere dalla forma giuridica adottata e dal regime contabile), compresi gli esercenti arti e professioni.

A differenza di quanto previsto in passato, il D.L. n. 34/2019 pone un limite massimo agevolabile di investimenti pari ad euro 2,5 milioni, con la conseguenza che eventuali investimenti eccedenti tale soglia non possono fruire dell’agevolazione.

L’agevolazione del super ammortamento è stata introdotta dapprima con la Legge n. 208/2015, e successivamente prorogata e riproposta con successive disposizioni normative che ne hanno modificato l’ambito oggettivo e la misura dell’agevolazione; per il periodo 1° aprile – 31 dicembre 2019 tale agevolazione è stata fissata nella misura del 130%. A livello prettamente pratico, tale agevolazione non impatta in alcun modo sul processo di ammortamento civilistico, pertanto, la maggior deduzione consentita non transita nel conto economico dell’impresa, ma si concretizza in una variazione in diminuzione direttamente in Dichiarazione dei Redditi. La circostanza che la deduzione del “maxi” ammortamento avvenga esclusivamente in via extracontabile comporta, ad esempio, che all’atto della cessione del bene la deduzione di maggiori ammortamenti non impatta in alcun modo sulla determinazione della plusvalenza e/o minusvalenza, la cui entità è pari alla differenza tra prezzo di cessione e costo fiscale del bene. Altro aspetto interessante di tale agevolazione emerge dal fatto che il vantaggio, puramente fiscale, determina un incremento dell’utile civilistico da bilancio con conseguenti effetti positivi sia sul bilancio stesso determinando un miglioramento degli indici reddituali sia in ordine all’impatto che tale elemento può avere sul sistema creditizio.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


auditerigi


brico


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


giovedì, 17 ottobre 2019, 09:13

Sara Aiello, quegli otto minuti per morire

Sono ormai anni che mi occupo di violenza contro le donne e che mi batto in prima linea per promuovere una campagna di informazione e prevenzione. Purtroppo però non è mai abbastanza


mercoledì, 16 ottobre 2019, 13:55

"Crepa sul Brennero, a gennaio 2020 inizio lavori: complimenti a questa amministrazione"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa ironica segnalazione sull'annuncio di ieri sera in consiglio comunale con cui la maggioranza ha annunciato l'inizio dei lavori per la crepa a S. Michele in Escheto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 10 ottobre 2019, 12:21

Rudy Guede e Meredith Kercher “versus” Amanda Knox e Raffaele Sollecito: la faccia di Perugia di cui non si parla mai

Torna a far discutere, a ridosso dell'anniversario della morte di Meredith, uno dei protagonisti della mattanza verificatasi nella notte tra il 1 e il 2 novembre del 2007, al n. 7 di Via della Pergola


giovedì, 10 ottobre 2019, 08:39

I migranti arrivano in Vaticano, ma sono di bronzo

Il barcone dei migranti approda a Piazza S. Pietro, ma i migranti sono di bronzo. Perché, per quanto riguarda i migranti in carne e ossa, nello stato Vaticano, siamo all’anno zero. Infatti nei Sacri Palazzi ne sono ospitati solo dieci


martedì, 8 ottobre 2019, 22:51

Federico Mattiello: un lucchese alla corte di Maran

Nel Cagliari che sta stupendo tutti in questo avvio di campionato (settimo in classifica a pari merito della Lazio sesta con 11 punti, tre vittorie e due pareggi) c'è un giocatore che deve ancora far vedere il meglio del proprio repertorio. Stiamo parlando di Federico Mattiello


martedì, 8 ottobre 2019, 18:12

La casa di Jaqueline

Lasciando la città e le sue mura cinquecentesche non è molto difficile arrivare alla casa di Jaqueline. Si percorre la strada che porta a Nord, passando il ponte sul fiume Serchio e ci si avvia sulla via di Camaiore