Anno 7°

mercoledì, 18 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

Vincenzo Lunardi, il comune ignora l'invito di Lisbona

domenica, 30 giugno 2019, 22:37

di massimo raffanti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento di Massimo Raffanti, collega e studioso appassionato di Vincenzo Lunardi, fortemente critico nei confronti della giunta Tambellini rea di aver pressoché ignorato l'invito arrivato da Lisbona per commemorare la figura del lucchese innamorato del cielo:

Vincenzo Lunardi, nato a Lucca, settecentesco genio del volo e padre della moderna scienza spaziale, può aspettare.L'assunto non è certo figlio di sterili polemiche estive ma, ahimé figura, fra altri mancati, manipolati o tardivi riconoscimenti riguardanti altre figure di spicco lucchesi. "L'uomo che parlava al cielo" a Lucca continua ad essere ignorato", almeno così l'ha descritto Massimo Raffanti, giornalista e scrittore lucchese che dal 1984, avendone ripescato la fama dopo secoli di vergognoso silenzioso, èritenuto il massimo divulgatore locale dell'aeronauta.

Dopo un'interessante conferenza svoltasi alla Domus Romana Lucca, incontro che il 26 aprile scorso vide presentare un suo tematico libro, assieme al primo cortometraggio   (https://youtu.be/8s0duFzZsr4 ) su un eroe notissimo in Portogallo ed in terra inglese, ancora una volta, pare, "il silenzio" la faccia da padrone.

"Il 17 gennaio scorso - spiega Raffanti - figura non astratta al volo, avendo egli praticato paracadutismo sportivo, introdotto negli anni '80 quello in parapendio, oltre al nuovo sport della mongolfiera a Lucca, ideando la Festa dell'Aria di Capannori - ho ricevuto una lettera da Lisbona dove venivo invitato ad una serie d'importanti celebrazioni lunardiane. Sulla missiva mi si pregava di esplorare l'eventuale coinvolgimento del Consiglio comunale di Lucca per una trasferta che, in qualche modo, avrebbe giovato alla figura di un aeronauta ignorato in patria, i cui natali sono riassunti in una targa posta sulla sua casa di via Michele Rosi dove, oltre alla dizione "Comune di Lucca", non può sfuggire al turista anche quella del "Balloon Club", l'associazione culturale di volo in mongolfiera da me fondata, cui si deve la riconosciuta organizzazione di tanti eventi culturali.

Ebbene in data 5 febbraio scorso, con lettera protocollata, scrivemmo al Presidente del Consiglio comunale di Lucca pregandolo di estendere l'invito a tutte le forze presenti nell'assise e, successivamente, ebbi perfino un incontro con lo stesso, riportato fra l'altro dal quotidiano il Tirreno , (10 marzo)da cui sembrò evincersi un generalizzato interesse verso un' iniziativa culturale, certo, da valutarsi. Ebbene a sei mesi di distanza dall'invito alle celebrazioni del 225 anno del volo lunardiano e da una mia ulteriore lettera di richiesta al Comune di Lucca, protocollata al Pec comunale (22 maggio scorso), nella quale chiedevo positivi o negativi lumi sull'eventuale partecipazione dell'Ente, "la montagna,ancora una volta, hasaputo partorire il topolino".

Sono stato investito da un assordante silenzio che non solo va ad offendere un mio documentato impegno risalente agli anni '80 ma, anche a svalutare la potenzialità d' inviti che personalmente mi sono giunti da Glasgow oltre che da Lisbona, per presenziare ad altrettante ricorrenze che, con infinito piacere avrei traguardato con "la città del silenzio", come ebbe a definirla un grande scrittore.

Fra queste perfino una complimentosa missiva giuntami dalla Segreteria della Clarence House di London diThe Prince of Wales, relativa ad una mia suggerita "Lucca-London Aerostatic Expedition".

A questo punto, mentre mi risulta che altri soggetti stiano cercando d'inserirsi "nel vestibolo" non possono non venirmi in mente la recente intervista di Silvana Froli, soprano lucchese considerata all'estero "l'ambasciatrice di Puccini" che, il 26 maggio scorso, riferiva ad un quotidiano: "Lucca non offre niente, vive per lobby, per compartimenti culturali stagni.. almeno mi si dicesse non piacciono le tue iniziative...ma niente "

"Ebbene, questo assurdo "Muro di Gomma", legato a doppio filo con una serie di "ormai massificate istituzioni", d' esclusivo appannaggio progettuale quasi sempre affidato agli inossidabili "uomini di cultura di palazzo", prima o poi dovrà cadere. Non è più possibile continuare così: dobbiamo valorizzare i grandi personaggi che hanno resa nota "Lucca nel Mondo" (Puccini, Del Prete, Lunardi ed altri) a prescindere da presunti ed attribuiti colori politici dei proponenti, guardando esclusivamente all'opera da essi svolta, promuovendo la "disuguaglianza di merito" di chi, per anni, si è gratuitamente speso per divulgare la genialità dei "lucchesi nel mondo".

Ebbene, il 24 giugno scorso, dopo aver cercato più volte di conoscere se, oltre al mio invito a presenziare a Lisbona, anche la città di Lucca, alla quale mi ero rivolto cercando di condividere l'evento ", fosse stata invitata o meno, mi è stato riferito da Lisbona che:

 "nós enviamos o convite à camara Municipal de Lucca, mas nunca obtivemos resposta".

Tradotto vuol dire che, mentre mi si era riferito di non aver ricevuto alcun invito da Lisbona, in effetti, il Consiglio di Lucca, era stato invitato ufficialmente ma "nunca", nessuna risposta era mai giunta", riferisce una mail giuntami dagli organizzatori delle prossime celebrazioni in Portogallo.

"La storia sembra ripetersi conclude sorridendo Raffanti, considerato come proprio in questi giorni, una nota istituzione museale cittadina lucchese, si sia presa la briga di "consigliare" ad un Museo cittadino una "censura alle mie iniziative", definendomi "estraneo alla divulgazione lunardiana", che volenti o nolenti, è documentato, ho iniziato nel 1984. Giova ricordare anche la mia silenziate proposte di un Porto Aerostatico sul Prato del Marchese, luogo dove Lunardi eseguiva i propri esperimenti di volo che, tra l'altro, poteva consentire ai turisti di realizzare voli in mongolfiera sulla città attraverso l' A.C," Vincenzo Lunardi Balloon Club" o l'analisi di un proposto monumento, il cui bozzetto è già stato realizzato da un valente sculture d'Oltralpe.

Una guerra culturale è già avvenuta per Puccini e non vorremmo che la storia si ripetesse per Lunardi, o per altri, ben riflettendo su quanto ha affermato tempo fa alla stampa un altro grande uomo di cultura: il maestro Herbert Handt.

"A Lucca, città che rifiutò il Festival dei due Mondi", ma in genere in Italia si considera di più la presunta appartenenza politica degli operatori culturali piuttosto che la loro competenza, fantasia, impegno e bravura: solo dopo, si decide sulle esecuzioni e produzioni, quasi sempre condizionate dai cambiamenti politici" ed affidata agli stessi anfitrioni.

A.C. Vincenzo Lunardi Balloon Club

www.luccaballoonclub.it


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


martedì, 17 settembre 2019, 20:51

Miasmi a Parezzana, protestano le famiglie

Le famiglie di Parezzana residenti vicino alla pompa di sollevamento della fognatura pubblica hanno scritto al sindaco di Capannori, alla Asl 2 di Lucca, alla società Acque e ai vigili urbani:


martedì, 17 settembre 2019, 16:27

Casa semindipendente, bella opportunità

L'agenzia Spazio Casa propone una casa semindipendente, completamente ristrutturata nel 2006 e ottimamente mantenuta, corredata da resede recintata, veranda con pergola bioclimatica, giardino di circa 300 mq con cassetta in legno e pergolato, oltre vari posti auto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 17 settembre 2019, 15:51

“Defascistizzazione” delle strade di Roma, gli abitanti non sono contenti

Il comune ha deciso di cambiare il nome ad alcune strade intestate a chi, 80 anni fa, firmò il manifesto della razza. Al momento le vie incriminate sono tre, nel quartiere Primavalle, periferia a nord della capitale: via Arturo Donaggio (neuropsichiatra), Largo Arturo Donaggio e via Edoardo Zavattari (biologo)


domenica, 15 settembre 2019, 09:47

"Un omaggio a Fausto Coppi"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa opera, realizzata da Bruno Pollacci, in omaggio ed in memoria di Fausto Coppi, uno dei più grandi ciclisti di tutti i tempi


sabato, 14 settembre 2019, 11:53

Tu vorresti avere il diritto di morire?

In occasione delle recenti dichiarazioni del Presidente CEI, tal Cardinale Bassetti, ho deciso di stravolgere la mia rubrica e proporvi una riflessione sul fine vita e l'eutanasia. Niente vieta infatti di considerare la propria morte come una personale scena del crimine


venerdì, 13 settembre 2019, 23:54

Nessun rosso di Toscana nell'italico governo

Governo fatto dopo qualche tormento. Programma ancora in gestazione, ma può aspettare. Felici le cancellerie europee, felice perfino Trump che ha sponsorizzato (quanto consapevolmente?) il nostro “Giuseppi” Conte. Felici quasi tutti i componenti giallorossi