Anno 7°

domenica, 22 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

"S. Concordio, l'amministrazione comunale rispetti di più il pensiero della gente"

mercoledì, 11 settembre 2019, 10:31

di paolo pieri

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento a proposito della situazione del quartiere San Concordio da parte di un lettore che si rivolge sia all'assessore Serena Mammini sia al sindaco Alessandro Tambellini:

Sono un lucchese ormai da più di dieci anni e ho seguito e seguo con interesse e trepidazione la vicenda del quartiere di San Concordio, pur abitando a S. Anna. Credo, con convinzione, che un’Amministrazione Comunale di sinistra abbia il dovere e l’interesse a comprendere e rispettare di più la voce e i pareri espressi dalla gente del quartiere, ossia coloro che dovrebbero essere beneficiati o penalizzati dai provvedimenti urbanistici, soprattutto quando queste contestazioni sono espresse con competenza,  civile serietà e ragionevolezza nel solo interesse collettivo e non per una posizione faziosa contro l’Amministrazione. Mi colpisce e mi rammarica il fatto che a fronte si queste argomentazioni fornite, ripeto, con dettagliata competenza tecnica, non ci siano altrettante chiare risposte da parte dell’Amministrazione, sia dai soggetti politici che dagli organismi tecnici, che spieghino i veri vantaggi di questo grosso intervento di stravolgimento del quartiere, offrendo anche risposte puntuali ai preoccupanti rilievi fatti dal Comitato. Non sono certo spiegazioni sufficienti quelle “non” fornite dall’intervista fatta qualche tempo fa all’assessore Mammini da La Nazione locale; né è ragionevole la sola giustificazione che c’è un finanziamento consistente di soldi da spendere. Si tratta sempre di soldi della collettività che è meglio non sprecare soprattutto in opere che non rispondono agli interessi e alle necessità della gente e della nostra città.  Fiducioso in un coraggioso ripensamento da parte di amministratori che considero della mia parte politica, invio doverosi ossequi e distinti saluti                          

                                                                                         

   


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


domenica, 22 settembre 2019, 13:04

Legge 203 sugli scomparsi: la Rai non la conosce?

Su Rai 1 il 17 settembre è andata in onda la fiction "La strada di casa 2", 6 nuovi episodi che coinvolgono i misteri della famiglia Morra in un racconto tra il giallo e le intricate vicende di un dramma familiare.


domenica, 22 settembre 2019, 09:59

Lettera aperta ai Friday for Future: "Non credete a Enrico Rossi"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta di Eros Tetti di ReTe dei comitati per la difesa del territorio e Salviamo le Apuane, indirizzata ai gruppi impegnati nella lotta ai cambiamenti del clima


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 21 settembre 2019, 09:20

Che cosa alberga nella mente di Massimo Sebastiani?

Se Elisa Pomarelli fosse tua sorella o tua figlia accetteresti di far passare l'uomo che l'ha uccisa come psichiatrico? Sì va be, l'ha strangolata, ha vegliato il suo cadavere, ha tentato di costruirsi un alibi e si è nascosto per tredici giorni. Però poverino è stato ritrovato affamato e disorientato.


venerdì, 20 settembre 2019, 23:25

"Sul viale S. Concordio riverniciati gli stalli blu, ma le strisce pedonali sono rimaste invisibili"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa segnalazione che giriamo direttamente all'amministrazione comunale: come mai sono stati verniciati gli stalli blu a pagamento per la sosta, ma delle strisce pedonali frega niente a nessuno?


venerdì, 20 settembre 2019, 18:15

C’è ancora qualche problema di (in)differenziazione

La raccolta differenziata è ancora molto indifferenziata in alcuni comuni italiani. Giusto qualche giorno fa, una segnalazione ha sottolineato come numerosi sacchi di spazzatura imperassero nel centro cittadino totalmente indisturbati e senza destare l’intervento degli enti competenti


venerdì, 20 settembre 2019, 17:53

Inutile negare: fa tutto cacare

Come mi siete mancati! Torno da voi, sempre con la voglia di raccontare segreti e svelare retroscena lucchesi e non. Perché senno' chi ve lo dice come stanno davvero le cose? Sentite qua...