Anno 7°

martedì, 2 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Lucca Comics, grosse pecche durante competizioni Cosplay"

venerdì, 8 novembre 2019, 17:26

di martina puglisi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Martina Puglisi che segnala come ormai da anni ci sarebbero grosse pecche a livello della zonapalco - gare Cosplay durante la manifestazione Lucca Comics & Games.

"Eccomi a parlare di una manifestazione che conferma anche quest’anno il suo trend di crescita; Lucca Comics & Games! L’edizione 2019, si è conclusa quest’anno segnando infatti un numero record di 270.000 biglietti venduti, un risultato che supera quello dell’anno precedente. Ma se da un lato la manifestazione lucchese conferma la sua tendenza alla crescita che l’ha resa negli scorsi anni uno degli eventi legati a fumetti, videogiochi e affini più seguiti nel mondo, dall’altro questa sua continua crescita non giustifica tutti i grandissimi errori, le mancanze e la completa disorganizzazione, che ha riservato, alle Competizioni Cosplay del Sabato 2 novembre che vedeva la qualificazione alla finale della gara internazionale ECG – European Cosplay Gathering, che si svolgerà a luglio 2020 a Parigi, e della Domenica 3 novembre, che vedeva la finale del CNC (Campionato Nazionale Cosplay) gestito daLuca Panzieri EPICOS, oltre che la competizione normale che selezionava il primo dei finalisti del CNC del prossimo anno.

Siamo a novembre e quindi non si può pretendere che il tempo sia quello di una giornata estiva, ma proprio per questo una grande organizzazione come quella del Lucca Comics & Games, non dovrebbe lasciare nulla al caso ed essere pronta ad ogni imprevisto metereologico, per garantire lo svolgimento di tutte le gare Cosplay in programma, nella massima sicurezza e salvaguardia di tutti quei ragazzi pronti a gareggiare per competizioni importanti e che soprattutto regalano all’evento uno spettacolo di diverse ore completamente in maniera gratuita !!!! Quest’anno non si sono svolte delle gare ma dei completi massacri, nessun rispetto per i Cosplayer buttati e ammassati come merce da macello in spazi ridicoli, quasi derisi e maltrattati da alcuni degli addetti ai lavori, costretti inoltre a spostarsi tra fango e acqua senza nessuna protezione e assistenza. Non era più facile gestire il tutto in una zona coperta? E qui forse qualcuno potrebbe rispondere, “No”, perché magari tutti gli spazi erano occupati da altri eventi, ma io mi chiedo per una grande organizzazione piena di cervelloni che studiano ogni movimento, ogni iniziativa, ogni incontro con autori, ospiti, era troppo complicato gestire uno spazio per le emergenze metereologiche, e per le gare in programma? Eppure erano settimane che le previsioni davano allerte per le piogge proprio in quei giorni, e quando ho anche fatto presente ad un addetto ai lavori, dietro il palco prima della gara della domenica, che il tempo da li a breve sarebbe peggiorato viste le previsioni dell’aeronautica che avevo consultato, ho ricevuto come risposta che era impossibile perché a loro la protezione civile aveva garantito che non ci sarebbe stata nessuna precipitazione importante e tutto sarebbe filato liscio, cosa che non è accaduta.

Da notare che la competizione di qualificazione ECG del sabato è stata resa possibile soltanto grazie alla solidarietà e generosità di alcuni ragazzi che non gareggiando si sono messi a disposizione di tutti i partecipanti cercando di rendere loro meno ostile la situazione, e in tutto questo nessuno degli organizzatori o assistenti che avrebbero dovuto gestire la gara era presente. Cosa ancora più grave, il tutto si svolgeva alla presenza dell’organizzatore francese dell’ ECG – European Cosplay Gathering Benjamin Zafrany da cui secondo me il Lucca Comics & Games dovrebbe prendere esempio. Nella sua manifestazione al Japan Expo a Parigi per la finale ECG, ogni Cosplayer rappresentante di ogni nazione finalista è curato e assistito dal primo momento all’ultimo, aiutato in ogni sua difficoltà per la discesa o salita sul palco, per la sua esibizione, nulla è lasciato al caso e Lucca Comics purtroppo sa queste cose ma non è in grado di migliorare le sue pecche o magari non vuole perché del Cosplay non gli frega nulla !!!!

Pioggia violenta sia il Sabato che la Domenica, terreno fangoso, cosplayer stipati in un solo Gazebo, solo perché bisognava organizzare in quelli vuoti o il catering per gli addetti ai lavori della zona palco, quasi mai presenti per la gestione dei ragazzi forse perché troppo impegnati ad essere semplici spettatori di ciò che accadeva con i loro commenti oltretutto poco felici, o eventuali spazi per ospiti dell’ultimo minuto. Il Lucca Comics and Games dovrebbe imparare dai propri errori e prepararsi per il prossimo anno con un organizzazione più curata e attenta per la parte Cosplay , perchè con i presupposti di quest’anno quella che viene considerata una tra le più grandi manifestazioni del settore non merita affatto di mantenere delle competizioni importanti e internazionali nella sua programmazione e non mi sorprenderei affatto se chi di competenza cominci a guardarsi attorno per spostarle in altri eventi. E se dovesse ripetersi ancora una cosa del genere sarebbe importante una completa coesione tra tutti i Cosplayer e il loro rifiuto alla partecipazione ad ognuna delle competizioni in programma. Vi lascio con alcune immagini che potranno far capire più di mille parole quale sia stata la situazione reale delle due giornate, sperando di non essere più nei prossimi anni testimone di un cosi’ triste e assurdo menefreghismo da parte di un organizzazione che vanta grandi successi di anno in anno!!!!!"


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

il casone

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


mercoledì, 3 giugno 2020, 00:02

Gambe pesanti: sintomi, cause e rimedi

Il sangue, a causa della forza di gravità, tende a scorrere verso il basso; se a ciò si aggiungono cattive abitudini alimentari o uno stile di vita troppo sedentario, il flusso ha difficoltà a risalire verso il cuore e ristagna, quindi, all’interno dei vasi


martedì, 2 giugno 2020, 19:54

Ecobonus e Sismabonus: agevolazioni al 110%

Già con la Legge di Bilancio 2020 è stato confermato il “pacchetto” delle detrazioni sulle spese per interventi di recupero edilizio, compreso il sismabonus e l’ecobonus; è stato inoltre previsto il nuovo “bonus facciate”, che in alcuni casi può sovrapporsi agli interventi di risparmio energetico


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 2 giugno 2020, 19:06

Prodotti per la casa: il successo di Zara Home

Zara è il marchio di vendita del gruppo Inditex, avviato da Amancio Ortega e dalla sua ex moglie Rosalìa Mera negli anni ‘70. Con un fatturato di 18,9 miliardi di euro e 150.000 dipendenti (dati del 2019), l’azienda spagnola ha una forte presenza sul mercato


lunedì, 1 giugno 2020, 09:03

2 Giugno, festa della Repubblica: l'Anpi c'è

A causa dell'emergenza sanitaria mondiale che ha coinvolto tutto il mondo, l'Anpi ha cancellato le numerose iniziative organizzate sul territorio per festeggiare l'importante anniversario della Liberazione dal nazi-fascismo


domenica, 31 maggio 2020, 20:44

“Addio a Claudio Guerrieri”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo ricordo del consigliere regionale Stefano Baccelli per la scomparsa di Claudio Guerrieri


domenica, 31 maggio 2020, 09:06

Farmaciauno: i consigli degli esperti per affrontare le allergie stagionali

In Italia 4 italiani su 10 soffrono di allergie stagionali, disturbi più o meno gravi che si manifestano soprattutto da aprile a novembre, con un focus particolare durante la primavera