Anno 7°

giovedì, 12 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Non è vero che i cittadini di S.Concordio hanno lasciato la riunione"

mercoledì, 13 novembre 2019, 20:22

di amici del porto della formica

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera dei rappresentanti dell'associazione “Amici del Porto della Formica” dopo lo sconcerto espresso dall'amministrazione comunale che ha accusato la stessa di aver abbandonato, in maniera improvvisa e ingiustificabile, una riunione a Palazzo Orsetti.

“Non è affatto vero che i cittadini di S.Concordio hanno lasciato la riunione! Ma come fa una istituzione pubblica ad alterare così spudoratamente la realtà dei fatti!  Non c’è stata nessuna riunione, i cittadini avevano preso l’appuntamento con il sindaco, oltre un mese fa, e il sindaco ha disertato l’incontro, senza avvertire che al suo posto si sarebbero presentati il vicesindaco Lemucchi e il dirigente arch. Tani, i principali fautori e convinti assertori del progetto edilizio contestato dai cittadini. Ma i rappresentanti della associazione “Amici del Porto” di S.Concordio  volevano fare presente al Sindaco “in persona” aspetti della vicenda di cui solo lui è politicamente responsabile, e di cui  non è stato messo a corrente della gravità, e hanno chiesto un altro incontro, che sperano venga dato presto.

Non è un mistero che  l’Amministrazione Tambellini veda come fumo negli occhi i cittadini che si oppongono alla costruzione della cd “Piazza coperta” nell’area Gesam, un progetto edilizio su cui ha investito oltre 6 milioni di Euro dei “Quartieri Social”(che vanno aggiunti ai 3 milioni e mezzo già spesi sotto la Giunta Favilla, per un totale di ca 10 milioni di Euro) e il cui appalto  sta per essere aggiudicato. E’ dall’agosto 2016, che i cittadini vi si oppongono ed è da allora che sistematicamente non vengono ascoltati: il progetto è  stato “blindato” fin dall’inizio e, secondo l’Amministrazione, per le caratteristiche del bando,  è “immodificabile”.

Un po’ come era successo 10 anni fa allo Steccone, di cui questo progetto è a tutti gli effetti, oltre che la ragione di essere, il completamento.

E’ incredibile come, a distanza di 10 anni, la Storia si ripeta, e che le analogie siano anche nei più piccoli particolari: 1) Il Sindaco Favilla non rispose mai alla Petizione contro la costruzione dello Steccone, corredata da circa 1350 firme, e così il Sindaco Tambellini non ha mai risposto alla Petizione, presentata lo scorso luglio, che chiedeva, al posto del completamento del parcheggio interrato dello Steccone e della costruzione della Piazza coperta (edificio alto ca 16  metri), di finire  la bonifica dell’area, di restaurare il Chiesone e di recuperare il sito del Porto; 2) Il sindaco Favilla non volle mai costituire il “Tavolo di confronto ” con i cittadini sul progetto edilizio dello Steccone, che pure aveva promesso, e allo stesso modo il Sindaco Tambellini non ha risposto, finora, alla richiesta di istituire un “tavolo di confronto” sulla costruzione della Piazza Coperta; 3) infine, e speriamo che questa analogia sia contraddetta, per 2 anni, dal 2009 al 2011, il sindaco Favilla si rifiutò di incontrare i cittadini del  comitato che si opponeva alla costruzione dello Steccone, e, sollecitato più volte anche dal Difensore civico ad incontrarli, scrisse, nero su bianco, che, come era suo costume, lui incontrava tutti i cittadini e così avrebbe fatto anche con quelli del comitato, “purchè non si parlasse dello Steccone”!!! L’incontro invece non ci fu mai, il cantiere fu posto sotto sequestro e l’opera fu bloccata. La storia si ripete? Questa Amministrazione non vuole sentire la verità sulla vicenda della Piazza Coperta, ma non è tappandosi le orecchie e raccontandosi la storia che gli fa piacere sentire, che risolverà le sue contraddizioni".


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


auditerigi


brico


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


giovedì, 12 dicembre 2019, 08:00

Toscana: le migliori proposte per una vacanza in agriturismo

Dopo settimane o mesi di intenso lavoro una piacevole vacanza è l’occasione ideale per staccare momentaneamente la spina, cercando di scrollarsi di dosso le problematiche del lavoro e della vita di tutti i giorni


mercoledì, 11 dicembre 2019, 17:47

Il professor Vincenzo Maria Mastronardi: "Come combattere la droga? Anche allontanando i giovani, per qualche ora, dal cellulare e dalla gabbia del web"

Un fiume di droga invade la capitale, il nucleo investigazioni delle forze dell’ordine fa emergere uno spaccato, a dir poco, sconcertante. Sono trenta i clan che controllano il traffico di sostanze stupefacenti in tutta la città


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 11 dicembre 2019, 09:33

Malasanità, un'altra lettera di denuncia al Governatore Rossi

Dopo la denuncia di Gina Truglia e la sua lettera a Enrico Rossi, ecco un'altra drammatica vicenda legata agli anziani e alla malasanità e un'altra testimonianza diretta al presidente della Regione


martedì, 10 dicembre 2019, 15:53

Appartamento in vendita nel cuore del centro storico, divisibile

In zona centralissima, in palazzo storico con doppio ingresso, vano scala importante con alzata comoda, posto bici e possibilità di creare l'ingresso per l'utilizzo dell'ascensore già esistente


lunedì, 9 dicembre 2019, 13:12

Italiani e sicurezza finanziaria: il boom dei fondi deposito e la direttiva Psd2

Sicurezza e tranquillità, forse sono queste le due caratteristiche principali che ogni prodotto finanziario dovrebbe avere. Quando si parla di denaro, infatti, ognuno di noi pensa come prima cosa ad assicurare i propri risparmi scegliendo il migliore dei modi per tenerli al sicuro


domenica, 8 dicembre 2019, 10:47

Difendersi dalle truffe nel trading online? E’ possibile!

Sempre più investitori decidono di entrare nel mondo del trading online. Il grande successo deriva dall’assicurarsi buoni profitti in tempi abbastanza brevi, il tutto partendo con un capitale non molto alto. In passato per gli investimenti finanziari si interagiva con una banca o un broker “fisico”