Anno 7°

martedì, 31 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

La banca che... non c'è più e il genio dei francesi

mercoledì, 26 febbraio 2020, 19:34

Dopo i fasti del Banco di Roma aveva avuto un periodo di progressiva decadenza fino a quando la Cassa di Risparmio di San Miniato  non aveva deciso di farne il proprio cavallo di battaglia e fiore all'occhiello per un rilancio dell'attività di sportello e non solo nel cuore del centro storico. Terminati i lavori di ristrutturazione, l'immobile stile Liberty, una stupenda location in via Vittorio Veneto, aveva aperto i battenti nel corso di una inaugurazione che aveva riscosso il plauso di tutti coloro che, finalmente, vedevano tornare alla luce uno dei luoghi economici più legati alla storia cittadina.

Finita male, purtroppo, l'esperienza bancaria sanminiatese, gli uffici come tutto il resto sono stati rilevati dal colosso francese Crédit Agricole, quinto gruppo bancario a livello mondiale, il quale, a dire la verità, non ha mai avuto in grande simpatia e non si è mai capito perché, questa location che, quasi subito, è stata 'dimenticata' in tutti i sensi al punto che, da un anno o poco meno, i suoi uffici sono, letteralmente, abbandonati. 

Il lettore ha scattato dall'esterno queste immagini, peraltro è stato rimosso anche il bancomat che funzionava alacramente all'ingresso. Immagini che testimoniano come la banca, a tutti gli effetti perfetta, sia, ormai, un cimelio nemmeno tanto considerato. 

Il genio dei francesi, probabilmente, ha decretato la morte di una sede  che poteva rappresentare un motivo di orgoglio per la città e, al momento, non si sa neppure che fine farà. Noi non possiamo fare altro che, accontentando il lettore, rivolgere la domanda ai vertici di Crédit Agricole in Toscana sempre ammesso, ma ne dubitiamo, che abbiano voglia di soddisfare la curiosità di chi vorrebbe vedere rivivere questa bellissima opera d'arte.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

il casone

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


lunedì, 30 marzo 2020, 13:54

"Non è colpa nostra se vendiamo a otto euro le mascherine"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento della proprietà della farmacia di viale Marti con cui si spiegano le ragioni di avere, in vendita, a otto euro le mascherine per l'emergenza Coronavirus


lunedì, 30 marzo 2020, 10:44

Rifiuti a San Concordio, qualcuno può evitare di abbandonarli e qualcun altro, invece, li può raccogliere?

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa segnalazione, l'ennesima, inviataci da un abitante di San Concordio che vorrebbe vedere risolto il problema del deposito di rifiuti da parte di persone scarsamente dotate di senso civico


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 29 marzo 2020, 21:43

"Come ha fatto il papa, anche a Lucca una veglia del vescovo con il volto santo e l'effige mariana"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo suggerimento inviato dal dottor Lombardi del centro pedagogico olistico di Lucca rivolto al vescovo monsignor Giulietti


domenica, 29 marzo 2020, 16:29

Cartomanzia e tarocchi, una breve storia

Si chiama cartomanzia un particolare metodo di divinazione, che utilizza delle tessere di un mazzo di carte per l’interpretazione di ciò che avverrà nel futuro


domenica, 29 marzo 2020, 10:21

Rischio psicologico al tempo del Coronavirus

Vorrei riflettere sulle problematiche che potrebbero emergere nel caso in cui non ci prendessimo cura di noi stessi da una prospettiva psicologica e vorrei provare a dare dei suggerimenti per far fronte a questo rischio


sabato, 28 marzo 2020, 23:56

"Coronavirus, noi italiani non abbiamo bisogno di sceriffi, ma di abbassare i toni del terrorismo mediatico"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera inviataci da un lettore che è stanco di vedere uno stato che se la prende con chi porta a spasso il cane o fa jogging nemmeno fosse colpa loro di quello che sta accadendo e che i politici e gli amministratori non hanno saputo...