Anno 7°

mercoledì, 28 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

Gli eroi silenziosi della Protezione Civile

venerdì, 26 giugno 2020, 11:24

di Filomena Cimieri

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento utile a raccontare ciò che è stato fatto dagli addetti alla Protezione Civile di Lucca durante questi mesi di emergenza sanitaria:

In questo articolo vogliamo parlarvi del ruolo cruciale svolto dalla Protezione Civile durante l’emergenza sanitaria da Covid-19. Vogliamo, in particolare, farvi conoscere una realtà associativa attiva dal 2006 nel territorio lucchese e che ha svolto in questo delicato frangente, una funzione di vitale sostegno, dimostrando, come ha fatto in altre fasi di criticità sul fronte nazionale, di riuscire ad attivarsi, con la sua carica combattiva e generosa, al fianco dei cittadini.

L’associazione è il Nucleo di Volontariato e Protezione Civile ANC-LUCCA.

Unico nel suo genere nella provincia di Lucca, presente con i propri volontari in tutte le emergenze locali e nazionali, oltre che nelle attività di volontariato a supporto di manifestazioni o eventi, il Nucleo è un’associazione apolitica e senza fini di lucro.

L’Associazione Nazionale dei Carabinieri nasce in Italia per promuovere l’unione e la solidarietà fra i militari in congedo e quelli in servizio nell’Arma, ma è aperta a tutti e consente di partecipare a tante iniziative sia a carattere assistenziale che socioculturale, mentre svolge attività che sono proprie della Protezione Civile.

Il Nucleo ANC-PC Lucca consta della sede legalenel Comune di Capannori e di due unità operative: una nella Piana di Lucca e una in Media Valle, nel Comune di Coreglia. Esso conta attualmente circa 60 soci tra militari in congedo, militari in servizio e simpatizzanti.

Quando a marzo, l’emergenza da Covid-19 acquisisce i confini italiani e il Presidente Conte annuncia il lock-down, l’Italia intera è presa dallo sgomento. Ma ci sono delle categorie di persone collocate ai limiti della fragilità umana e sociale, che non avrebbero mai potuto reggere la logica ferrea del blocco, senza l’aiuto dei volontari dei nuclei di protezione civile sparsi nel territorio nazionale e guidati dai Comuni e dalle Direzioni dei Servizi Sociali. Si tratta di anziani, disabili, malati, soggetti bisognosi che, grazie alle associazioni di volontariato, hanno potuto continuare ad affrontare la loro sfida quotidiana con la vita e le sue più primarie esigenze.

Il 18 marzo il COI (Centro Operativo Intercomunale di Protezione Civile della Media Valle del Serchio) ha attivato il servizio di assistenza domiciliare dedicato a: soggetti fragili, noti ai servizi sociali comunali; soggetti in isolamento o quarantena presso la propria abitazione, ma non positivi al Covid-19; soggetti positivi al Covid19 e isolati presso il proprio domicilio, non aventi alle spalle una rete familiare o parentale. Il Nucleo ANC di Lucca ha avviato così la sua opera di assistenza domiciliare che ha portato avanti senza sosta e con una capacità organizzativa davvero sorprendente.

Dal 9 marzo, il Nucleo inizia a fare attività di segreteria presso il COC (Centro Operativo Comunale di Protezione Civile di Capannori). I volontari forniscono telefonicamente informazioni e delucidazioni riguardo le restrizioni del Decreto Ministeriale, accolgono le richieste di aiuto dei cittadini, mettendosi a disposizione per offrire sostegno fisico, materiale e psicologico. Seguendo le disposizioni del COC, i volontari effettuano la consegna a domicilio della spesa alimentare e dei farmaci ad anziani e persone fragili, quali cittadini in quarantena e soggetti immunodepressi.

Nel mese di aprile continuano a prestare servizio presso il COC, anche per gestire le tantissime telefonate dei cittadini che chiedono come accedere ai Buoni Spesa alimentari erogati dai Comuni, grazie ai fondi stanziati dal Governo a favore delle famiglie colpite dall’emergenza.

La Protezione Civile assiste, supporta e aiuta le famiglie in difficoltà economica.

A Lucca... Nessuno viene lasciato indietro.

I volontari sono impegnati attivamente anche nel servizio di pattugliamento delle strade attraverso cui hanno garantito il rispetto delle norme anti-diffusione del Covid-19. Hanno provveduto alla distribuzione gratuita delle mascherine della Regione Toscana e alla loro consegna a domicilio, in una prima fase a tutti i cittadini e successivamente agli over 70. Hanno inoltre contribuito, insieme ad altre associazioni di volontariato, all’opera di confezionamento delle mascherine.

Con l’avvicinarsi della Pasqua, il Nucleo ANC di Lucca è stato scelto per concretizzare l’omaggio delle uova pasquali da parte dell’azienda Caffarel a medici e infermieri impegnati nella lotta contro il Covid19. La distribuzione delle uova Caffarel al personale sanitario è avvenuta su tutto il territorio nazionale con la collaborazione della Protezione Civile dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri. Nella nostra provincia, il Nucleo ANC di Lucca ha consegnato le uova all'Ospedale San Luca di Lucca, all’Ospedale della Versilia e infine all’Ospedale di Barga. Un bel concerto di solidarietà, tra azienda di settore e Volontariato, allo scopo di dimostrare empatia e vicinanza a chi, nonostante le festività, lontano dai propri affetti, non ha smesso un attimo di lottare contro il virus.

Ma il giorno di Pasqua, anche il Nucleo ANC di Lucca rimane accanto alla popolazione, facendo da Presidio alla Segreteria del COC per continuare ad accogliere ogni richiesta di aiuto e di informazione.

L’associazione dà una mano anche alla Scuola: i volontari effettuano la consegna da parte dell’Istituto Comprensivo di Coreglia Antelminelli, di circa 31 tablet, agli alunni che ne sono sprovvisti. Analogo servizio viene reso anche nel Comune di Capannori.

Da maggio, con l’avvio della fase 2, i volontari del Nucleo sono quotidianamente e instancabilmente impegnati nel garantire una ripartenza sicura.

Per questo, hanno messo in sicurezza i giochi dei bimbi e hanno affisso cartelli informativi sul Covid19 nei parchi.

La Protezione Civile lavora a fianco delle Istituzioni per permettere a tutti i cittadini di ritornare alla normalità.

Grazie ai volontari di tutte le associazioni coinvolte, gli italiani possono affrontare con serenità la fase 3 e le maggiori libertà finalmente recuperate, perché ogni giorno, al loro fianco, ci sono persone che, operando in sicurezza, danno tutto se stessi, per aiutare gli altri.

La Protezione Civile opera perché nessuno venga escluso dalla Rinascita del Paese.

Se oggi siamo qui, da cittadini di nuovo liberi, sani e pronti a ripartire è anche perché un attore sensibile, ha operato nella nostra società tenacemente, coraggiosamente e con grande generosità d’animo. Quando parleremo della pandemia da Covid-19 nei nostri libri di storia, non dimentichiamoci degli Eroi Silenziosi della Protezione Civile.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

il casone

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


martedì, 27 ottobre 2020, 18:01

“L’Italia (di oggi) è una repubblica fondata sulla fuffa.”

Anno 2020: Costituzione Italiana vista e rivisitata dai sommi maestri che risiedono nella stanza dei bottoni. E pensare quanto hanno ammattito i padri costituenti nel ’46 per buttar giù quei famosi 139 articoli che ai giorni nostri possono servire giusto come carta igienica


lunedì, 26 ottobre 2020, 16:45

"Covid-19, una gita nei reparti di cura intensiva"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa breve riflessione inviataci da un cittadino lucchese al quale rispondiamo altrettanto brevemente


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 24 ottobre 2020, 12:54

Fondi del caffè: perché non buttarli e come riutilizzarli

L’Italia e gli italiani amano il caffè. Generalmente, dopo essersi appena svegliati, la prima azione è quella di prepararne una tazzina che possa augurare loro il buongiorno


giovedì, 22 ottobre 2020, 08:39

L’intelligenza artificiale assume giorno dopo giorno un ruolo sempre più significativo

Quando si parla di intelligenza artificiale non facciamo riferimento però solo ai sistemi di assistenza digitali, ma parliamo anche di quel tipo di intelligenza che permette, tramite sistemi di interpretazione computerizzati, di studiare il comportamento degli utenti attraverso l’analisi del percorso di navigazione al fine di determinarne gusti, preferenze ed...


martedì, 20 ottobre 2020, 17:43

E’ meglio morire di Covid o di inerzia?

Che questo Covid 19 ci stia annientando più dal punto di vista economico e sociologico che sanitario è praticamente un dato di fatto


martedì, 20 ottobre 2020, 15:29

I videogame sul calcio più famosi della storia

Ah, i videogiochi! Che passione! Sin dagli anni ’80 le simulazioni videoludiche del calcio hanno attecchito nelle case di milioni e milioni di appassionati di pallone