Anno 7°

giovedì, 6 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Tecnologie alimentari: il successo delle attrezzature plastiche made in Italy

sabato, 18 luglio 2020, 09:41

Oggi come non mai è chiaro a tutti quanto sia importante rispettare i più rigidi standard di sicurezza, specialmente quando si parla di cibo e di filiera alimentare. Il cibo è un bene oltremodo prezioso, che subisce diverse lavorazioni prima di arrivare al cliente e che deve, quindi, essere più che sicuro.

Questo vuol dire controllare ogni singolo passaggio del processo di produzione, in maniera tale da evitare possibili contaminazioni: dalla raccolta alla vendita, tutto deve essere sotto il controllo più stretto, sulla base di normative che vengono stabilite in maniera chiara ed inequivocabile sia dai singoli stati che da organi internazionali.

Una fase particolarmente importante e delicata all’interno del mondo alimentare è quella relativa allo stoccaggio ed al confezionamento: una volta confezionato, il cibo o il prodotto in questione, non subirà più alcun tipo di intervento o modifica. Arrivati a questo punto è facile capire perché, quando si parla di confezionamento, e, più in generale, di materiali che stanno a contatto col cibo, sia fondamentale investire nell’ambito dell’igiene e della sicurezza.

Da questo punto di vista l’Italia vanta diverse eccellenze, tra cui per esempio Ift Mantova: una realtà che lavora proprio nell’ambito della realizzazione di attrezzature per l’industria alimentare.


Prodotti Ift: innovazione e qualità

Nello specifico, Ift Mantova opera nella realizzazione di attrezzature plastiche, che poi verranno utilizzate da diverse industrie del settore alimentare: l’azienda collabora infatti con realtà appartenenti alla filiera della carne, dei salumi, della pasta e, ancora, con industrie che operano nel caseario, nell’ittico, nella panificazione, nell’orto-frutta e tanto altro ancora.

Le attrezzature plastiche di Ift Mantova sono realizzate seguendo gli standard qualitativi più alti, sfruttando materie prime eccezionali e, soprattutto, rispettando a pienotutte le normative italiane,internazionalie della Comunità Europea all’interno di ogni step del processo produttivo. Il risultato sono dei prodotti di livello per innovazione e qualità, che, non a caso, vengono scelti ogni giorni da diverse realtà dell’industria agroalimentare.

Questo approccio è figlio di una visione aziendale che punta innanzitutto sul lungo periodo: secondo Ift realizzare prodotti innovativi, di alta qualità e con tutte le certificazioni del caso è il modo migliore per investire sul futuro del settore. Perché sia gli operatori che i clienti hanno bisogno innanzitutto di cibo trattato in modo sano e sicuro. 

La produzione di Ift si muove dai prodotti più noti al grande pubblico a realizzazioni pensate su misura per i professionisti del settore. In tal senso, valga d’esempio la baltresca, ovvero articolo realizzato in polipropilene alimentare pensato per stare a contatto con il cibo.

Le baltresche alimentari di Ift sono perfette per contenere e conservare materie prime, ma non solo: possono infatti venire utilizzate anche all’interno di altri processi produttivi. Il tutto ovviamente senza compromettere in alcun modo la qualità del prodotto finito. La baltresca alimentare di Ift è leggera è robusta ed è facile da igienizzare. È pensata per evitare possibili contaminazioni con l’esterno per mezzo di piedi esterni al contenitore ed, al tempo stesso, permette di stoccare una quantità superiore di prodotto in spazi ridotti. 

Le attrezzature plastiche per l’industria alimentare realizzate da Ift si distinguono in base agli ambiti d’uso. Una varietà in grado di soddisfare ogni esigenza e infatti si va dalle cassette ai telai, dalle griglie ai pallet, dalle tavole forate alle stuoie e ai vassoi. Insomma, l’azienda realizza tantissimi supporti indispensabili per disporre in sicurezza il cibo trattato nel mondo alimentare.



 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

il casone

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


giovedì, 6 agosto 2020, 20:42

Digital Money Revolution: i pro e i contro dei pagamenti digitali obbligatori

Il Governo spinge sui pagamenti digitali, e non è una novità. Non sono pochi però i pro e i contro che animano il dibattito sulla questione


giovedì, 6 agosto 2020, 20:28

"Io penso, dunque sono. Ma forse sarebbe meglio non pensassi… avrei meno problemi"

George Orwell: “Gli animali volgevano lo sguardo dal maiale all’uomo e dall’uomo al maiale. E ancora dal maiale all’uomo, ma era già impossibile distinguere l’uno dall’altro”


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 5 agosto 2020, 14:58

Evitare la nicotina grazie alla sigaretta elettronica

Fumare sigarette e consumare i derivati del tabacco potrebbe diventare qualcosa che appartiene solo al passato ma che si perpetua tutt’ora a causa della dipendenza da nicotina; oggi fumare assume un nuovo significato a causa della responsabilità di cui si è consapevoli e dalla quale non ci si può sottrarre


mercoledì, 5 agosto 2020, 12:56

Picchi: "La poca credibilità del candidato Marchetti"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento di Liano Picchi, ambientalista, in risposta al consigliere regionale di Forza Italia ed ex sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti


mercoledì, 5 agosto 2020, 12:56

"La Piana di Lucca respira veleni e non succede niente"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta sullo stato della slute della gente che abita la Piana al di là di ogni valutazione di carattere economico o ambientale


mercoledì, 5 agosto 2020, 08:48

"Raccolta differenziata sì, ma nel rispetto di una città ricca di storia e di arte"

Una lettera e alcune foto con cui un lettore segnala situazioni non proprio edificanti. Oltre ai rifiuti, infatti, basta guardare le erbacce sul sagrato della chiesa: una vergogna. Scommettiamo che se diventasse una moschea sarebbe in tutt'altro stato?