Anno 7°

mercoledì, 28 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Finanziamenti: i prestiti non finalizzati tra i più richiesti ai tempi del coronavirus

giovedì, 15 ottobre 2020, 03:47

Continua a crescere la richiesta di prestiti nel 2020, con un aumento ad agosto del 3,9% secondo le rilevazioni ufficiali dell’ABI.

Si tratta di una tendenza consolidata durante la ripresa economica nel post-Covid, dopo l’incremento dei mesi precedenti e il superamento del dato di luglio, quando i prestiti nel settore privato e pubblico erano cresciuti del 3,2%.

In particolare, tra i finanziamenti più richiesti ai tempi del coronavirus ci sono i prestiti non finalizzati, una soluzione che denota il calo dei consumi solitamente sostenuti dai prestiti finalizzati, erogati per acquistare beni come auto, dispositivi elettronici ed elettrodomestici. Al contrario, i finanziamenti non finalizzati garantiscono maggiore libertà, consentendo di usare la soma liberamente in base alle urgenze del momento.


Come funzionano i prestiti non finalizzati

L’aumento delle domande di prestiti non finalizzati mette in evidenza l’importanza di scegliere soluzioni convenienti, valutando con attenzione tutte le proposte prima di individuare l’opzione con il miglior rapporto qualità-prezzo.

Questi finanziamenti permettono di utilizzare il credito in modo autonomo, rivolgendosi sul mercato per trovare la proposta più vantaggiosa in base alle offerte disponibili.

Dopodiché, l’importo viene erogato in un’unica soluzione, attraverso un assegno oppure di solito tramite accredito diretto sul proprio conto corrente, quindi è possibile rimborsare le rate mensile con RID bancario o pagando i bollettini. Il denaro ottenuto non è vincolato a una spesa specifica, perciò è possibile richiedere il finanziamento anche senza un acquisto particolare di un prodotto o un servizio.

Ad ogni modo è fondamentale analizzare con attenzione le offerte disponibili, per scegliere quella più conveniente e adatta alle proprie necessità. Tra i prodotti più apprezzati ci sono i Finanziamenti di Pitagora Spa, in grado di proporre un’ampia scelta di prestiti è da 25 anni leader nel prodotto cessione del quinto rivolta a pensionati e dipendenti privati e pubblici.

Prestito finalizzato o non finalizzato: quale conviene?

I prestiti finalizzati sono finanziamenti legati all’acquisto di un bene o un servizio, quindi la somma ottenuta serve per coprire soltanto una determinata spesa. Ciò significa che la liquidità è vincolata a quello scopo preciso, ed è spesso frutto di accordi con rivenditori come concessionari di auto nuove e usate, aziende specializzate nella vendita di prodotti elettronici ed elettrodomestici, oppure negozi di arredamento e mobili.

La scelta tra prestito finalizzato e non finalizzato non sempre è facile, in quanto bisogna considerare una serie di aspetti e tenere conto delle proprie esigenze personali di liquidità. Di norma, il prestito finalizzato offre delle tempistiche piuttosto rapide, tuttavia sono richieste delle garanzie più elevate e non bisogna avere segnalazioni ai Crif come cattivi pagatori, altrimenti diventa impossibile ottenere la somma per il pagamento.

Al contrario, i prestiti non finalizzati possono essere ottenuti anche in presenza di segnalazioni e protesti, inoltre basta avere una busta paga e un reddito adeguato alla somma richiesta.

Allo stesso tempo, molti intermediari finanziari propongono soluzioni agevolate come la cessione del quinto per pensionati e dipendenti pubblici, attraverso la quale beneficiare di tassi d’interesse più vantaggiosi e di altri benefici che possono rendere questa opzione più interessante.

Bisogna anche valutare la possibilità di spendere l’importo come meglio si preferisce, un aspetto garantito soltanto dai prestiti non finalizzati. Questa opzione è in crescita nel 2020, con molte famiglie che usano il finanziamento non vincolato per superare temporanei momenti di difficoltà economica, impiegando la somma ricevuta per pagare le spese più urgenti a seconda delle necessità.


Come scegliere il prestito non finalizzato giusto

Prima di sottoscrivere un prestito non finalizzato è indispensabile valutare con attenzione alcune caratteristiche del finanziamento, per analizzare con attenzione la proposta e scegliere la soluzione non solo più conveniente ma anche quella più adatta alle proprie esigenze.

Innanzitutto, è necessario verificare il TAN, il Tasso Annuale Nominale, ovvero il tasso d’interesse applicato sul prestito per avere un primo riscontro sulle condizioni del finanziamento.

Dopodiché, è importante considerare le spese accessorie, tra cui i costi per l’istruttoria della pratica, l’incasso delle rate ed eventuali coperture assicurative, obbligatorie in alcuni prestiti come la cessione del quinto.

Questi oneri sono contenuti all’interno del TAEG, il Tasso Annuale Effettivo Globale, un indicatore riassuntivo di tutti i costi del prestito, il quale consente di analizzare con maggiore precisione e completezza la convenienza di un finanziamento.

Infine, è essenziale presentare una richiesta adeguata al proprio reddito, scegliendo con attenzione la durata e l’importo del prestito, per evitare rifiuti e rendere il finanziamento più agevole da rimborsare senza troppe difficoltà.

Ad ogni modo, è fondamentale tenere conto di tutte le opzioni, valutarne pro e contro e studiare i preventivi gratuiti, per poi decidere qual è il prestito migliore per quella particolare finalità, affinché il finanziamento sia sostenibile e non eccessivamente oneroso.

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

il casone

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


mercoledì, 28 ottobre 2020, 15:12

"Tolti 12 stalli in via dei Carrozzieri, noi dove parcheggiamo?"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di una cittadina lucchese, residente in piazza Santa Maria, che lamenta la mancanza di parcheggi per residenti


mercoledì, 28 ottobre 2020, 09:15

Addio Kira, noi vivi

Abbiamo lavorato come micci per mettere tutto a norma, secondo i dettami di questi sciamannati scappati di casa. Abbiamo speso, fatto ingrassare le ditte di detergente, plexiglass e termoscanners salvo poi sentirci dire che è stato tutto uno scherzo e i nostri luoghi non sono sicuri


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 27 ottobre 2020, 18:01

“L’Italia (di oggi) è una repubblica fondata sulla fuffa.”

Anno 2020: Costituzione Italiana vista e rivisitata dai sommi maestri che risiedono nella stanza dei bottoni. E pensare quanto hanno ammattito i padri costituenti nel ’46 per buttar giù quei famosi 139 articoli che ai giorni nostri possono servire giusto come carta igienica


lunedì, 26 ottobre 2020, 16:45

"Covid-19, una gita nei reparti di cura intensiva"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa breve riflessione inviataci da un cittadino lucchese al quale rispondiamo altrettanto brevemente


sabato, 24 ottobre 2020, 12:54

Fondi del caffè: perché non buttarli e come riutilizzarli

L’Italia e gli italiani amano il caffè. Generalmente, dopo essersi appena svegliati, la prima azione è quella di prepararne una tazzina che possa augurare loro il buongiorno


giovedì, 22 ottobre 2020, 08:39

L’intelligenza artificiale assume giorno dopo giorno un ruolo sempre più significativo

Quando si parla di intelligenza artificiale non facciamo riferimento però solo ai sistemi di assistenza digitali, ma parliamo anche di quel tipo di intelligenza che permette, tramite sistemi di interpretazione computerizzati, di studiare il comportamento degli utenti attraverso l’analisi del percorso di navigazione al fine di determinarne gusti, preferenze ed...