Anno XI

venerdì, 5 marzo 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

"Andrea Marcucci, ieri liberale e riformista, oggi per il fronte popolare"

sabato, 20 febbraio 2021, 12:29

di francesco colucci

Alberto Baccini, Italia Viva Lucca e i suoi territori e Francesco Colucci Riformisti per Italia Viva bacchettano il senatore Pd Andrea Marcucci per il presunto voltafaccia nei confronti di Matteo Renzi:

Molti commentatori politici sostengono che il Governo Draghi porterà ad un cambiamento epocale nella politica Italiana.

Un dato lucchese sembra confermarlo. Il senatore Marcucci, da sempre un renziano di ferro, di grande amicizia e per questo gratificato di onori e potere, si è trasformato in uno dei critici più accesi di Matteo Renzi.

Ha tentato fino all'ultimo di tenere in piedi il fatiscente governo precedente, al grido di "Conte o morte".

Ha deciso la costituzione di un intergruppo "frontista" 5Stelle-PD-Leu, per isolare Italia Viva, fallendo ignominiosamente perché smentito pubblicamente dal Segretario Zingaretti.

Ha dileggiato Matteo, affermando "Ora Renzi è irrilevante"

Un passaggio epocale: da adoratore di Renzi a suo acerrimo avversario!

Molto probabilmente, visto l'odio anti-renziano su cui vive oggi il PD, si adegua, per tentare di conservare le posizioni, cercando di costruirsi una nuova verginità da donare al segretario Zingaretti

Quanta amarezza in tutto ciò...

Non sappiamo quale sarà il compenso politico che potrà ottenere per questa sua personale rivoluzione copernicana ma la storia insegna che di chi cambia casacca così maldestramente, non si fida poi nessuno.

Il PD è ormai un partito allo sbando, senza linea politica, senza uno straccio di spinta ideale, senza leader autorevoli, solo pasticcioni che hanno fatto la figura dei peracottari in questa crisi di governo, umiliandosi ripetutamente: prima "Conte con i transfughi", poi "Conte o elezioni", fino a un minuto prima che Mattarella chiamasse Draghi ed infine "Conte federatore" della nuova linea politica "frontista", con 5Stelle e Leu, che perde pezzi ogni giorno...

Andrea Marcucci ideatore di questo novello "fronte popolare" e passato ai duri e puri dei vetero comunisti che, in Toscana, si richiamano a Enrico Rossi, porterà danni incalcolabili al futuro di una moderna sinistra riformista nella quale avevamo creduto insieme.

Il PD lucchese senza Italia Viva si indebolirà ulteriormente rischiando di perdere in molti Comuni dove si andrà a votare nel corso di un anno a cominciare da Lucca

Italia Viva, al contrario si trova davanti una prateria politica per dare vita ad un nuovo e grande partito Riformista, che dialoghi con tutti, senza più tabù, per un profondo rinnovamento nelle Istituzioni lucchesi e nazionali. 

Chiamiamo a raccolta tutti i Riformisti, da quelli rimasti nel PD a quelli sparsi nella società civile per costruire assieme una politica nuova, partecipata, pluralista con due punti cardinali da coltivare e rispettare: il Merito e il Bisogno.

 


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi

tuscania

il casone

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


mercoledì, 3 marzo 2021, 23:17

Isa Belli Barsali, un'insegnante di Lucca al liceo Virgilio di Roma

Roma chiama, Lucca risponde. Un fine intellettuale ricorda, in tarda età, la sua professoressa lucchese di storia dell'arte nel liceo più famoso di Roma negli anni Sessanta: un meraviglioso ritratto che supera il tempo e sfida la memoria


martedì, 2 marzo 2021, 09:52

Le Barbantine ringraziano la fondazione Carilucca per i lavori di ristrutturazione alla casa madre

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta che Suor Lauretta Gianesin, superiora generale della Congregazione Ministre Degli Infermi di S. Camillo, ci ha inviato


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 1 marzo 2021, 15:54

"S.Concordio, perché mettersi di traverso a qualunque iniziativa?"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di una cittadina di S.Concordio, Giovanna Guastini, che esprime la sua opinione in merito al dibattito sull'uso degli spazi pubblici


sabato, 27 febbraio 2021, 20:00

L'amarezza e la rabbia di Ferrenti presidente Aics: "Un consiglio comunale senza una parola di sport"

Pubblichiamo volentieri questa bella e, purtroppo, veritiera riflessione del presidente regionale Aics, associazione così importante per l'aggregazione e lo sport a livello amatoriale a cui abbiamo aderito nell'età della beata incoscienza o quasi


sabato, 27 febbraio 2021, 17:12

Colucci: "Grave la discriminazione verso Colombini"

Anche Francesco Colucci, blogger di Lucca, scende in campo per condannare il gesto dei capigruppo di maggioranza di "scollegarsi" durante l'intervento di Andrea Colombini, in consiglio comunale, sulla pandemia


venerdì, 26 febbraio 2021, 14:29

"Manifattura tabacchi, attivare dibattito pubblico"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera dell'architetto Claudio Pardini Cattani in merito alla partecipazione della cittadinanza al dibattito sulla rigenerazione della ex manifattura tabacchi